Connect with us
Pubblicità

Trento

Manodopera per la raccolta della frutta? Fra poco tempo non servirà più

Pubblicato

-

Negli ultimi giorni in Trentino si è aperto un confronto sulla manodopera utilizzata nel settore dell’agricoltura, in special modo nella raccolta dei frutti.

Non si trova più manodopera per il lavoro nei campi per colpa della chiusura dei porti da parte del Ministro dell’interno Matteo Salvini, dice qualcuno, dimenticando che in Italia sono già presenti centinaia di migliaia di immigrati che, o sono clandestini impossibilitati a lavorare, oppure sono accolti in strutture e mantenuti dalla comunità.

Ieri il governatore del Trentino Maurizio Fugatti insieme alla Giunta provinciale, a seguito della difficoltà manifestata dal mondo agricolo nel reperimento di manodopera per la stagione 2019, ha approvato un conchiuso con il quale si incarica l’Agenzia del lavoro di richiamare tutti i disoccupati per verificare la loro disponibilità al lavoro in agricoltura nelle valli trentine, creando così delle liste territoriali nelle quali potranno rientrare anche studenti, giovani e neodiplomati.

Pubblicità
Pubblicità

A supporto di questo la Giunta ha chiesto di avviare la revisione dei regolamenti e delle norme provinciali con il fine di condizionare il mantenimento del sostegno al reddito all’accettazione di offerte di lavoro.

In poche parole i disoccupati o chi riceve il reddito di cittadinanza e no intende rispondere alla chiamato al lavoro dell’agenzia rischia di trovarsi sospeso qualsiasi forma di assistenzialismo.  Ricordiamo che nel 2018 sono state registrate 26.780 assunzioni nel settore agricolo e anche quest’anno l’agricoltura trentina offre opportunità di lavoro.

Ma quanto sta succedendo fra poco tempo non sarà più un problema infatti tra pochi anni saranno disponibili dei robot in grado di sostituire l’uomo in molte operazioni come la raccolta della frutta o i trattamenti fitosanitari.

Pubblicità
Pubblicità

Per le aziende agricole un modo per risparmiare che però potrebbe creare enormi problemi occupazionali

Già nel presente molte aziende agricole sfruttano le tecnologie 4.0 per migliorare la qualità del lavoro o velocizzare diverse operazioni.

Si chiamano AgBot o Farm Robot e sfruttano le tecnologie sviluppate in altri ambiti, come quello industriale ed aerospaziale, per svolgere lavori pesanti o pericolosi in campo.

Le ragioni che spingono tale comparto sono diverse.

La sicurezza dell’operatore è una di queste.

I trattamenti con agrofarmaci rappresentano un elemento di rischio per la salute umana, specie se non vengono adottate le giuste precauzioni.

Avere una macchina che tratta la coltura in maniera autonoma e precisa rappresenta un vantaggio enorme.

Ma la vera spinta all’innovazione è il risparmio economico.

Avere un macchinario che rimpiazza il lavoro di venti operai aumenta i margini per l’agricoltore o semplicemente gli permette di stare sul mercato.

I robot permetteranno alle aziende agricole di essere più redditizie, i robot non si ammalano, non vanno in ferie né dormono.

In agricoltura vedremo quella trasformazione che abbiamo avuto nell’industria.

Clever robot for crops  è un programma europeo per lo sviluppo di soluzioni robotiche che ha messo a punto, tra le altre cose, una macchina in grado di raccogliere peperoni in serra in maniera automatica.

Non bisogna però solo immaginare le macchine come entità singole e autonome ma unità che collaborano tra di loro per raggiungere uno scopo comune.

Grazie ai fondi dell’Unione europea un consorzio internazionale ha invece messo a punto VineRobot, un robot in grado di muoversi in maniera autonoma in vigna e di mappare lo stato di salute delle piante.

Droni, utilizzati ad esempio per il monitoraggio di frutteti e vigneti per eliminare i parassiti dalle piante evitando danni alle colture e riducendo sensibilmente l’immissione di sostanze chimiche nell’ambiente.

Sotto un altro robot per la raccolta della frutta 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • VIDEO – Scegliere il mondo come ufficio e diventare nomadi digitali: intervista ad Armando Costantino
    Negli ultimi anni, la tentazione sempre più frequente del “mollo tutto” combinata  all’aumento dello smart working ha creato una nuova tendenza all’interno del panorama lavorativo: i nomadi digitali, conosciuti anche come fulltimers. Persone che hanno scelto di spostare la loro casa in camper e il loro ufficio nel mondo, investendo su loro stessi per riprendersi […]
  • Vado a vivere in un faro!
    Quante volte, leggendo Virginia Woolf o Jules Verne, avete fantasticato su come potrebbe essere vivere in un faro con la sola compagnia del vento e del mare? I fari, nell’immaginario collettivo, sono luoghi straordinari al confine fra mito e realtà, unico baluardo di salvezza per i navigatori durante le notti di tempesta. In realtà, senza […]
  • Hotel e Ristorante Villa Madruzzo: dove ricaricare le batterie a pochi chilometri da Trento
    A quattro chilometri dal centro di Trento si trova uno degli hotel più gettonati del momento: Villa Mandruzzo. Complici anche il ristorante e la meravigliosa area benessere, Villa Mandruzzo è presto diventato uno degli hotel più raccomandati tra coloro che vogliono venire a Trento per godersi alcuni giorni di meritato relax o anche solo per […]
  • Viaggio in Grecia, scegli il fascino mistico di Rodi
    La Grecia è uno di quei luoghi da sogno che tutti dovremmo visitare almeno una volta nella vita. Uno di quei paradisi terrestri neanche troppo lontani dall’Italia che con la sua storia, la sua cultura, il paesaggio naturale, incanta tutti, senza distinzione. Dalle città che hanno fatto la storia come la capitale Atene, simbolo dei […]
  • HP Reinvent: arrivano i nuovi PC per lo smart working
    Grandi novità in arrivo da parte di HP, azienda leader nel settore tecnologico. Durante l’attesissimo evento HP Reinvent dedicato ai propri partner, l’azienda ha lanciato nuovi Pc destinati allo smart working. Ma non solo: l’evento è stato utile per svelare tanti nuovi dispositivi e soluzioni per aiutare le aziende ed i professionisti a migliorare la […]
  • Abbigliamento casual uomo, tutte le dritte per non sbagliare
    Tutti pazzi per l’abbigliamento casual che non è solo comodo ma è anche fashion. Non bisogna confondere, infatti, che casual non è il sinonimo di trasandato e di un abbigliamento approssimativo. Non c’è pensiero più sbagliato perché oggi indossare abiti casual vuol dire vestirsi alla moda, in chiave moderna e innovativa, con uno stile senza […]
  • Isola in Irlanda cerca custodi: l’occasione per cambiare stile di vita per sei mesi
    La meta ideale per chi vuole entrare a contatto con la natura più incontaminata, allontanarsi dai ritmi frenetici della città, godendosi contemporaneamente un’esperienza di vita unica, si trova a Great Blasket Island, al largo della costa irlandese, dove è stata data l’opportunità attraverso un annuncio di lavoro, di cambiare stile di vita per sei mesi. […]
  • Illuminazione stradale accesa dal vento delle auto con l’innovativa di Turbine Light
    Con l’aumento di strade, autostrade e di reti viarie che necessitano di essere illuminate l’intera giornata, il fabbisogno energetico risulta essere in continuo aumento, costringendo a cercare diverse alternative per soddisfare e integrare le mutevoli esigenze di mercato. Uno dei problemi principali nel coprire la gestione territoriale urbana di reti periferiche e di grandi autostrade, […]
  • Auto elettriche, ricarica rapida: arriva la batteria del futuro che “fa il pieno” in cinque minuti
    I veicoli elettrici con tutti i loro vantaggi legati ai livelli di prestazioni e di emissioni, stanno diventando una componente essenziale per affrontare la crisi climatica internazionale. Un passo da compiere quasi inevitabile e già avviato in molti Paesi con l‘avvio di sussidi per l’acquisto di veicoli elettrici, ma ancora scoraggiato dai lunghi tempi di […]

Categorie

di tendenza