Connect with us
Pubblicità

Trento

Manodopera per la raccolta della frutta? Fra poco tempo non servirà più

Pubblicato

-

Negli ultimi giorni in Trentino si è aperto un confronto sulla manodopera utilizzata nel settore dell’agricoltura, in special modo nella raccolta dei frutti.

Non si trova più manodopera per il lavoro nei campi per colpa della chiusura dei porti da parte del Ministro dell’interno Matteo Salvini, dice qualcuno, dimenticando che in Italia sono già presenti centinaia di migliaia di immigrati che, o sono clandestini impossibilitati a lavorare, oppure sono accolti in strutture e mantenuti dalla comunità.

Ieri il governatore del Trentino Maurizio Fugatti insieme alla Giunta provinciale, a seguito della difficoltà manifestata dal mondo agricolo nel reperimento di manodopera per la stagione 2019, ha approvato un conchiuso con il quale si incarica l’Agenzia del lavoro di richiamare tutti i disoccupati per verificare la loro disponibilità al lavoro in agricoltura nelle valli trentine, creando così delle liste territoriali nelle quali potranno rientrare anche studenti, giovani e neodiplomati.

Pubblicità
Pubblicità

A supporto di questo la Giunta ha chiesto di avviare la revisione dei regolamenti e delle norme provinciali con il fine di condizionare il mantenimento del sostegno al reddito all’accettazione di offerte di lavoro.

In poche parole i disoccupati o chi riceve il reddito di cittadinanza e no intende rispondere alla chiamato al lavoro dell’agenzia rischia di trovarsi sospeso qualsiasi forma di assistenzialismo.  Ricordiamo che nel 2018 sono state registrate 26.780 assunzioni nel settore agricolo e anche quest’anno l’agricoltura trentina offre opportunità di lavoro.

Ma quanto sta succedendo fra poco tempo non sarà più un problema infatti tra pochi anni saranno disponibili dei robot in grado di sostituire l’uomo in molte operazioni come la raccolta della frutta o i trattamenti fitosanitari.

Pubblicità
Pubblicità

Per le aziende agricole un modo per risparmiare che però potrebbe creare enormi problemi occupazionali

Già nel presente molte aziende agricole sfruttano le tecnologie 4.0 per migliorare la qualità del lavoro o velocizzare diverse operazioni.

Si chiamano AgBot o Farm Robot e sfruttano le tecnologie sviluppate in altri ambiti, come quello industriale ed aerospaziale, per svolgere lavori pesanti o pericolosi in campo.

Le ragioni che spingono tale comparto sono diverse.

La sicurezza dell’operatore è una di queste.

I trattamenti con agrofarmaci rappresentano un elemento di rischio per la salute umana, specie se non vengono adottate le giuste precauzioni.

Avere una macchina che tratta la coltura in maniera autonoma e precisa rappresenta un vantaggio enorme.

Ma la vera spinta all’innovazione è il risparmio economico.

Avere un macchinario che rimpiazza il lavoro di venti operai aumenta i margini per l’agricoltore o semplicemente gli permette di stare sul mercato.

I robot permetteranno alle aziende agricole di essere più redditizie, i robot non si ammalano, non vanno in ferie né dormono.

In agricoltura vedremo quella trasformazione che abbiamo avuto nell’industria.

Clever robot for crops  è un programma europeo per lo sviluppo di soluzioni robotiche che ha messo a punto, tra le altre cose, una macchina in grado di raccogliere peperoni in serra in maniera automatica.

Non bisogna però solo immaginare le macchine come entità singole e autonome ma unità che collaborano tra di loro per raggiungere uno scopo comune.

Grazie ai fondi dell’Unione europea un consorzio internazionale ha invece messo a punto VineRobot, un robot in grado di muoversi in maniera autonoma in vigna e di mappare lo stato di salute delle piante.

Droni, utilizzati ad esempio per il monitoraggio di frutteti e vigneti per eliminare i parassiti dalle piante evitando danni alle colture e riducendo sensibilmente l’immissione di sostanze chimiche nell’ambiente.

Sotto un altro robot per la raccolta della frutta 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • PubblicitàPubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]
  • “Vivi internet, al meglio”: la piattaforma di Google per aiutare gli adulti a guidare i ragazzi sul web
    Dalla sua nascita l’immenso mondo del web ha concretizzato le necessità in facili possibilità ma con la sua inarrestabile evoluzione sta offrendo, sopratutto al pubblico più giovane, altrettante insidie e minacce. Secondo una ricerca commissionata da Google, nonostante l’85% degli insegnanti italiani intervistati non abbia i mezzi sufficienti per affrontare questo tipo di problematiche, il […]
  • Sacro Bosco di Bomarzo: un luogo tra sogno e realtà
    Non tutti sanno che nel cuore della Tuscia Laziale, in provincia di Viterbo, si trova un bosco dove immaginazione e paure prendono forma: il Sacro Bosco di Bomarzo, noto ai più come Parco dei Mostri di Bomarzo. In letteratura e nell’arte, il bosco è spesso visto come metafora di caos, turbamento, inquietudine, vita, perdita della […]
  • Arredare green: la scelta di vivere sostenibile
    La connessione fondamentale tra essere umano e natura trova forte legame e accordo con un incredibile risultato in molti settori: dall’abbigliamento, alla arte culinaria fino all’arredamento di spazi interni ed esterni. Per gli appassionati di aree verdi e naturali, la nuova tendenza che guarda al futuro del design è uno sguardo verso Madre Natura, composto […]
  • “ Sentiero dei Parchi”: presto anche l’Italia avrà il suo Cammino di Santiago italiano
    Dai Tg flash, ai treni velocissimi ai fast food fino ai pranzi al volo: viviamo in un mondo in cui la velocità è diventata una dote essenziale e molto ricercata, ma esiste un’alternativa che cerca di promuovere il valore della lentezza e della scoperta. Esistono infatti, diversi modi di viaggiare e dopo lo slow food […]
  • “Regalati il Molise”:case vacanze gratis per rilanciare turismo e piccoli borghi
    Nell’anno in cui l’emergenza sanitaria ha rotto tutti gli schemi del classico turismo legato alle grandi mete e alle vacanze tradizionali, una delle regioni più piccole d’Italia ha deciso di riaprire i confini del turismo con una particolare iniziativa aperta al mondo: “ Regalati il Molise perché il Molise è un regalo speciale”. L’annuncio arriva […]
  • Cortina d’Ampezzo plastic- free: da luglio stop a plastica in ristoranti, bar ed eventi
    Preservare la salute del pianeta e del nostro futuro è diventato una delle urgenze più importanti del momento, tanto da impegnare associazioni governative internazionali e Governi di tutto il mondo per trovare una soluzione efficacie alle problematiche ambientali. Dallo sfruttamento delle energie rinnovabili, alla raccolta differenziata, molte sono le soluzioni fino ad ora utilizzate per […]
  • Riceve 100 euro dalla nonna e li usa per comprare mascherine da donare all’ospedale
    “Grazie Dottoressa, vi vogliamo bene, buon lavoro” è la frase che ha reso Christian di soli 8 anni protagonista di un piccolo ed inaspettato gesto che ha commosso tutto il personale sanitario dell’ospedale San Pio di Vasto, Chieti. La frase arriva accompagnata da un gesto che ha emozionato chi, in questi mesi è stato impegnato […]

Categorie

di tendenza