Connect with us
Pubblicità

Trento

157 attacchi degli orsi nel 2018, l’allarme della Coldiretti. Giulia Zanotelli: «Sono stufa di attendere risposte dal ministro Costa»

Pubblicato

-

Lo scorso anno in Trentino ci sono stati 157 incursioni di orsi con danni a strutture e mandrie e nel 2019 si sono moltiplicati gli assalti contro pecore, vitelli, mucche, asini, anche all’interno delle aziende agricole vicino agli alloggi degli agricoltori o nei pressi dei centri abitati.

E’ l’allarme lanciato dalla Coldiretti sui gravi danni causati dai grandi plantigradi alle attività di montagna con rischi per la sicurezza e l’incolumità delle persone che presidiano le montagne.

La situazione – sottolinea la Coldiretti – è diventata insostenibile con casi di documentata aggressività che mettono in pericolo la tradizionale attività di alpeggio delle numerose malghe con danni economici ed ambientali incalcolabili.

Pubblicità
Pubblicità

«E’ necessario creare condizioni effettive di sicurezza nello svolgimento del proprio lavoro agli allevatori che svolgono un ruolo essenziale di tutela paesaggistica e di presidio del territorio ha affermato il presidente della Coldiretti Ettore Prandini nel chiedere che il problema sia affrontato ai massimi livelli in un vertice con il Ministero dell’Ambiente per stabilire le misure da adottare a tutela delle comunità montane. Del resto, questa situazione si somma ad una serie di problemi di sovrappopolamento di numerose altre specie, dai cinghiali ai caprioli, dai corvidi alle nutrie, per arrivare ai cormorani negli stagni nelle lagune, che moltiplicano in una situazione di assoluta mancanza di adeguate misure di programmazione un’insostenibile presenza ormai conflittuale con il lavoro agricolo. Gli animali selvatici che distruggono i raccolti agricoli, sterminano gli animali, causano incidenti stradali per un totale di danni stimato nei campi in quasi 100 milioni di euro all’anno dalla Coldiretti, senza contare i casi in cui ci sono state purtroppo anche vittime»

L’assessore Giulia Zanotelli così come il governatore Maurizio Fugatti si schierano a fianco della Coldiretti è innervositi con il ministro all’Ambiente Sergio Costa, che nonostante varie sollecitazioni dalla giunta provinciale, non ha ancora dato il via libera alla cattura dell’orso M49.

 L’esponente leghista è esasperata del fatto che si debbano aspettare le lente decisioni da Roma, e non è possibile prendere iniziative sui grandi carnivori in totale autonomia.

Pubblicità
Pubblicità

Zanotelli sottolinea che in questo modo bisogna sempre tenere alta l’attenzione per quanto riguarda la sicurezza pubblica.

Gli avvistamenti di orsi e lupi vicino ai centri abitati sono sempre più frequenti e gli esemplari più problematici vanno fermati.

Dalla giunta sperano che il ministro Sergio Costa sia veloce nelle risposte.

L’orso M49 è il più problematico fra gli animali selvatici che vivono in Trentino. L’anno scorso era stato il responsabile di quasi la metà dei danni e delle predazioni compiute fra tutti gli animali selvatici.

Quest’anno la musica non è cambiata (dopo essersi svegliato dal letargo ha danneggiato alcune baite private) e catturarlo diventa sempre più urgente, proprio ora che inizia l’alpeggio.

Giulia Zanotelli si era già attivata il 28 maggio in una videoconferenza con i tecnici dell’Ispra (Istituto superiore per la ricerca e la protezione ambientale), ente incaricato a dare il parere per l’eventuale autorizzazione del ministero dell’ambiente.

Da tempo la giunta provinciale di Trento considera l’animale incompatibile con il territorio trentino e soprattutto con l’uomo. Finora l’Ispra ha dato in due occasioni parere negativo.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Sconti e voli gratis ai viaggiatori se bambini piangono o disturbano in aereo, l’idea di una compagnia aerea americana
    Sembra incredibile, ma il binomio aereo – neonato, si posiziona tra i primi posti come motivo di fastidio e disturbo per molti viaggiatori, portando una compagnia area alla decisione di far volare gratis i passeggeri che si trovavano a viaggiare con bambini piangenti a bordo. Ad ovviare questo il problema è JetBlue Airways la compagnia aerea […]
  • Russia registra il primo vaccino al mondo contro il coronavirus
    Dopo mesi di test e di attesa è la Russia a battere tutti e registrare Sputnik il primo vaccino al mondo contro il Coronavirus. Sputnik, il vaccino sviluppato dall’Istituto Gamaleya di Mosca ha ricevuto il via libera dal Ministero della Sanità russo. Citando i media russi, Putin avrebbe rivelato che anche alla figlia è stata […]
  • Piccoli sottomarini privati, il nuovo sogno degli esploratori
    Dalle tranquille avventure sulla superficie dell’acqua all’eccitante esplorazione delle profondità dei fondali marini a bordo dell’ultimo e più sensazionale giocattolo marino: il sottomarino personale. Leggero da trasportare in macchina e comodo da tenere nei garage dei superyatch, il nuovo trend subacqueo prenderà il posto dei numerosi sport d’avventura fin’ora sperimentati. Costruito per esplorare i fondali […]
  • Prima lo adotti poi raccogli i suoi frutti, a Milano nasce la Food Forest, la foresta edibile
    Oltre 2.000 tra piante, ortaggi, piante officinali, alberi, arbusti da frutto e da legno ospitati nel cuore dell’immensa città metropolitana di Milano, con l’obbiettivo di ristabilire il rapporto primitivo tra l’uomo e i prodotti che Madre Natura gentilmente offre. Questo, starà alla base della nuova Food Forest, la foresta edibile  che in autunno prenderà vita all’interno […]
  • Ponte Tibetano e Cascate di Saent: che bella la Val di Rabbi!
    Costruito nel 2016 sopra il torrente Ragaiolo in Val di Rabbi, il ponte tibetano è ormai diventato una tappa fissa per tutti coloro che amano la montagna e la Val di Rabbi. Costruito in ferro e con una pavimentazione di grate di ferro, il ponte tibetano è adatto a grandi e piccini grazie anche alle […]
  • Si allunga la lista delle preziose aree naturali del Pianeta: l’Unesco aggiunge altri 15 Geoparchi da tutelare
    Riconosciuto a livello internazionale come un territorio che possiede un patrimonio geologico particolare e una strategia di sviluppo sostenibile, il Geoparco deve comprendere un certo numero di siti geologici di particolare importanza in termini di rarità, qualità scientifica e rilevanza estetica o valore educativo per essere definito tale. In particolare, si tratta di aree in […]
  • Samsung lancia l’idea: Prevenire gli incidenti grazie ad un camion attrezzato con schermi LCD
    Visibilità azzerata, traffico intenso, grandi mezzi e sorpassi azzardati sono tutti problemi autostradali che potrebbero trovare soluzione grazie ad un “camion trasparente” con grandi schermi LCD: Un‘ idea tanto semplice quanto potenzialmente utile che potrebbe facilitare le manovre di sorpasso dei grandi mezzi riducendo i rischi di incidenti. L’idea è stata presentata da Samsung con […]
  • Trentino Wild Park: il parco avventura più grande d’Italia
    Affrontare situazioni che non appartengono alla vita normale percorrendo una realtà diversa da quella urbana, attraversando ponti tibetani, liane e guardando il bosco tra le chiome degli alberi, sono la base di un intrigante situazione, lontana dalla vita cittadina ma alternativa ad un classico tour. La possibilità di vivere forti emozioni e sentirsi veramente immerso […]
  • Perserverance, la missione Nasa in cerca di vita su Marte
    Fa parte della natura umana esplorare, conoscere e spingersi sempre oltre i limiti terrestri, fino a Marte ad esempio, diventata ormai una delle migliori alternative alla Terra. Trovare tracce di una vita passata o presente sul pianeta rosso, raccogliendo campioni di suolo e studiando la superficie di Marte. Questo è il motivo che ha spinto […]

Categorie

di tendenza