Connect with us
Pubblicità

Trento

Licenza Cemt falsa: denunciato conducente bosniaco e multato con 4.130 euro

Pubblicato

-

Dal momento della sua istituzione, il Nucleo Autotrasporto della Polizia Locale di Trento è stato impegnato in controlli capillari sui veicoli destinati al trasporto di cose e di persone.

Nel corso di tali attività sono emerse non solo numerose irregolarità amministrative, ma anche comportamenti o fatti con rilevanza penale.

L’ultimo in ordine di tempo risale allo scorso venerdì 7 giugno, quando il Nucleo ha individuato una licenza Cemt falsa.

Pubblicità
Pubblicità

Si tratta di un’autorizzazione che consente il trasporto internazionale di merci tra gli stati che hanno aderito alla Conferenza europea dei ministri dei trasporti.

Tale licenza è rilasciata in modo contingentato e assegnata annualmente ad ogni Stato membro, in originale, secondo criteri fissati dallo Stato in cui l’impresa ha sede, non è cedibile ed è intestata ad un solo trasportatore che deve coincidere con il soggetto che utilizza il veicolo, è multilaterale (permette trasporti fra i vari Stati membri), accompagna il veicolo a motore, deve trovarsi a bordo in originale dal luogo di carico a quello di scarico e durante i percorsi a vuoto e, a richiesta, va esibita ai funzionari doganali o a qualunque agente del controllo.

Il controllo dello scorso 7 giugno, alle ore 17.20 in via San Sebastian, riguardava un autoarticolato impegnato nel trasporto internazionale di merci.

Pubblicità
Pubblicità

Durante la verifica dei documenti di circolazione e di trasporto emergeva che la licenza Cemt era presumibilmente contraffatta in quanto non conforme ai modelli conosciuti.

Per tale motivo, il documento è stato sequestrato e il conducente, S.S., 51 anni, di nazionalità bosniaca, è stato denunciato a piede libero ai sensi dell’articolo 489 del Codice penale per uso di atto falso.

Vista la non regolarità del trasporto internazionale, è stato contestato al conducente e all’azienda di trasporto il trasporto abusivo (articolo 46 della legge 298/1974), che prevede una sanzione pari a 4.130 euro, con contestuale applicazione della sanzione amministrativa accessoria del fermo del veicolo, un autoarticolato Mercedes di nazionalità bosniaca, con affidamento al cosiddetto “custode acquirente”.

Le licenze Cemt false hanno un rilevante valore economico, anche di migliaia di euro, dal momento che il loro uso fraudolento consente al titolare di una licenza di trasporto di far circolare contemporaneamente più veicoli anziché lo stretto numero autorizzato legalmente.

Altri fatti rilevati nel corso dell’anno da parte degli agenti del Nucleo Autotrasporto sono:

  • lo scorso 10 aprile in via Innsbruck denuncia a piede libero del conducente di nazionalità bulgara – M.G., 39 anni – per uso di un falso certificato di revisione di un trattore stradale immatricolato in Bulgaria (violazione dell’articolo 489 codice penale)

  • lo scorso 21 marzo, alle ore 22.15, in via Brennero, denuncia a piede libero della conducente di nazionalità moldava – B.V., 30 anni – per uso di falsa patente di guida di nazionalità moldava utilizzata per condurre un veicolo immatricolato in Romania. (violazione dell’articolo 489 del codice penale).

  • Lo scorso 18 gennaio alle ore 17.30 in via Innsbruck è stato accertato un illecito di natura penale inerente un trasporto internazionale di rifiuti pericolosi con violazione delle prescrizioni riportate sull’iscrizione all’Albo nazionale dei gestori ambientali da parte del conducente – P.S., 49 anni – dell’autoarticolato immatricolato in Germania.

In tre distinte occasioni sono stati trovati armi o oggetti atti ad offendere a bordo dei veicoli sottoposti a controlli di polizia stradale:

  • lo scorso 6 febbraio è stato trovato un coltello a serramanico, marca Buck modello Da88, con una lama lunga 11 cm circa.

  • lo scorso 11 febbraio è stata trovata una bomboletta spray con la dicitura “Military 50003 – Cs-Gas – Teargas – Super Defense”.

  • lo scorso 3 aprile è stato trovato un bastone estensibile flessibile chiaramente utilizzabile per l’offesa di persone

Tutti i conducenti sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria per porto di armi o oggetti atti ad offendere (violazione dell’art. 4 della Legge 18 aprile 1975, n. 110).

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Vestiti digitali: l’abito che compri, indossi ma non esiste
    Dietro al glamour e allo scintillio dei vestiti nuovi, appena usciti dai negozi, il mondo della moda si ritrova in una fase epocale di cambiamento trainata dalla trasformazione dei comportamenti di acquisto dei prodotti, dalle diverse esigenze dei consumatori e soprattutto dalla forte rivoluzione digitale. In ambito fashion infatti, i cambiamenti più significativi riguardano la […]
  • Gelato alla frutta o gelato alle creme? Questo è il dilemma
    Che estate sarebbe senza gelato? Colorato, fresco, gustoso e perfetto per una merenda golosa o per una serata davanti al ventilatore, il gelato è un must della bella stagione. I gusti ormai sono infiniti, si va dal dolce al salato, dal classico gelato al gelato fritto… insomma, ce n’è per tutti i palati! Ma è […]
  • Da aerei e droni, “bombe di semi” contro la deforestazione in Thailandia
    La fame di risorse naturali che portano alla riconversione di zone naturali in coltivazioni e zone urbane è un fenomeno storico, noto fin dalle origini antiche ma mai così sviluppato come nelle proporzioni attuali. La deforestazione infatti, è considerata uno dei più grandi mali della società moderna che, oltre ad aggravare una vasta gamma di […]
  • Isole Borromee: le tre incredibili ‘perle’ del lago Maggiore
    Incastonato tra i rilievi collinari e montuosi delle terre svizzere e quelle italiane, nelle regioni di Lombardia e Piemonte si aprono le meravigliose acque del Lago Maggiore, rese spettacolari dai tratti di costa punteggiata di castelli, ville monumentali e circondate dai rigogliosi e coloratissimi giardini. Dal favoloso clima, alle bellezze architettoniche, alla ricca eredità archeologica, […]
  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]
  • “Vivi internet, al meglio”: la piattaforma di Google per aiutare gli adulti a guidare i ragazzi sul web
    Dalla sua nascita l’immenso mondo del web ha concretizzato le necessità in facili possibilità ma con la sua inarrestabile evoluzione sta offrendo, sopratutto al pubblico più giovane, altrettante insidie e minacce. Secondo una ricerca commissionata da Google, nonostante l’85% degli insegnanti italiani intervistati non abbia i mezzi sufficienti per affrontare questo tipo di problematiche, il […]
  • Sacro Bosco di Bomarzo: un luogo tra sogno e realtà
    Non tutti sanno che nel cuore della Tuscia Laziale, in provincia di Viterbo, si trova un bosco dove immaginazione e paure prendono forma: il Sacro Bosco di Bomarzo, noto ai più come Parco dei Mostri di Bomarzo. In letteratura e nell’arte, il bosco è spesso visto come metafora di caos, turbamento, inquietudine, vita, perdita della […]

Categorie

di tendenza