Connect with us
Pubblicità

Trento

Operazione «Black Point»: arrestato a Roma 22 enne Kossovaro autore di 30 furti in appartamento tra Trento e Bolzano

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Non si ferma l’azione di ricerca dei latitanti voluta dal Questore Garramone contro la criminalità.

Un Kossovaro di 22 anni, domiciliato a Milano, latitante da gennaio di quest’anno coinvolto nell’operazione “Black Point”, ( qui articolo) sfuggito agli arresti di gennaio, è stato arrestato mercoledì 29 maggio dalle Volanti di Roma in concorso con la Squadra Mobile di Trento.

Lo straniero ricercato dagli investigatori di Trento è stato rintracciato la notte di mercoledì 29 a Roma, mentre cercava un rifugio sicuro nella capitale.

Pubblicità
Pubblicità

Come è noto l’operazione “Black Point” era scattata alle prime luci di giovedì 17 gennaio e la Squadra Mobile di Trento, diretta dal Vice Questore Salvatore Ascione, aveva arrestato 4 stranieri e sequestrato numerosa merce proveniente da diversi furti consumati a Trento e Bolzano, nel periodo estivo, fra i mesi di luglio ed agosto e verso la fine di ottobre inizio novembre 2018, per complessivi 30 furti in abitazione.

Tutti gli episodi criminosi hanno mostrato come i malviventi con lo stesso modus operandi, si introducevano all’interno delle abitazioni in orario notturno, previa rottura di infissi situati, talvolta, anche a piani alti degli stabili interessati.

L’attività di effrazione era esercitata prevalentemente verso gli infissi presenti sui balconi degli appartamenti, considerando in tale ambito, una migliore ed agevole posizione per operare la forzatura dei serramenti.

Pubblicità
Pubblicità

La base logistica utilizzata dalla consorteria per promuovere l’attività illecita a Trento era stata individuata in uno stabile della zona di Spini di Gardolo.

L’immobile era ceduto in locazione ad una ragazza affiliata all’organizzazione criminale.

La donna aveva messo a disposizione del gruppo di etnia albanese l’appartamento di Spini di Gardolo, dove tutti i partecipi avevano trovato sistemazione stabile durante la permanenza a Trento.

Dall’appartamento poi partivano per compiere i “raid” durante i quali si avvicendavano soggetti, provenienti anche da fuori provincia, facenti capo alla medesima consorteria albanese.

L’epilogo finale dell’attività criminosa è sopraggiunto il 10 ottobre 2018 con l’arresto in flagranza di uno degli albanesi partecipi all’associazione criminale.

In quell’occasione venne recuperata gran parte degli oggetti rubati alcuni mesi prima in via della Cervara e ancora nella disponibilità di uno degli albanesi.

L’uomo, nell’occasione, venne intercettato ed arrestato mentre tentava di trafugare la merce rubata in Albania a bordo di una autovettura guidata da due complici anch’essi indagati nell’occasione ed arrestati la mattina del 17 gennaio 2019.

«Questo arresto, commenta il Capo della Squadra Mobile Salvatore Ascione, dimostra, ulteriormente, come l’attività investigativa della Polizia di Stato non si fermi all’esecuzione degli arresti a seguito delle esecuzioni delle ordinanze ma, permane ancora più decisa alla ricerca di tutti i latitanti.»

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento11 ore fa

Claudio Buriani «quasi» d’accordo con Claudio Cia: «Strutture ospedaliere obsolete, privato meglio che il pubblico»

Italia ed estero12 ore fa

Agenzia cyber: «Massiccio attacco hacker in tutto il mondo, decine di sistemi compromessi

Bolzano14 ore fa

Valanghe: fine settimana tragico, sale a 8 il bilancio delle vittime

Bolzano14 ore fa

Marlengo: 200 Vigili del Fuoco lottano per domare l’incendio – IL VIDEO

Bolzano14 ore fa

Drammatico scontro tra due sciatori in Val D’Ultimo, muore un 37enne

Trento14 ore fa

Tim down anche in Trentino, disservizi su mobili e fissi

Trento18 ore fa

Forte vento, ieri 30 interventi dei Vigili del fuoco sul territorio

Trento20 ore fa

È finita la storia d’amore tra Ignazio Moser e Cecilia Rodriguez

Trento20 ore fa

A Palazzo Geremia il sindaco incontra il console generale americano Robert Needham

Val di Non – Sole – Paganella21 ore fa

Successo, grande partecipazione e importanti testimonianze a Castelfondo per l’evento «Respect»

Trento22 ore fa

A Trento costituito il Nucleo interforze per il controllo dei fondi del Pnrr

Trento22 ore fa

Sentieristica a misura di famiglia: ecco l’accordo tra Provincia, parchi naturali e Apt trentine

Bolzano23 ore fa

A fuoco il bosco sopra Marlengo, particolarmente difficili le operazioni di spegnimento a causa del forte vento

Val di Non – Sole – Paganella23 ore fa

In fiamme due canne fumarie a Commezzadura e in Primiero

Alto Garda e Ledro24 ore fa

Investito da un camion in rotatoria, gravissimo ciclista 42 enne

Trento1 settimana fa

Continuano le truffe del reddito di cittadinanza. Ecco quanti lo ricevono in Trentino

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Torna in Val di Non la grande “Festa di San Romedio”

Valsugana e Primiero4 settimane fa

Nuovo lutto per la famiglia Cantaloni, dopo la figlia Chiara muore anche il papà Giorgio

Offerte lavoro2 settimane fa

Cercasi commessa/o per nuova apertura negozio centro storico di Trento

Trento3 settimane fa

Condominio da incubo, pluripregiudicato tiene in ostaggio i residenti da anni. Il giudice: «Non si può sfrattare perchè è ai domiciliari»

Vista su Rovereto3 settimane fa

Spazi vuoti e serrande abbassate: la desolazione di Rovereto

Trento20 ore fa

È finita la storia d’amore tra Ignazio Moser e Cecilia Rodriguez

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Tragico incidente in Vallagarina, auto contro un Tir: 37 enne muore sul colpo

Trento2 settimane fa

Dalla Security ai set cinematografici: la storia del trentino Stefano Mosca

Trento4 settimane fa

Morto Marco Dorigoni, storico Dj di Studio uno. Aveva 57 anni

Trento4 settimane fa

60 enne denunciato per bracconaggio e per distillazione illegale di grappa

Trento3 settimane fa

Condominio da incubo via Perini: il soggetto entrerà in comunità alla fine del mese

Giudicarie e Rendena5 giorni fa

Non ce l’ha fatta Luigi Poli: il gestore del Palaghiaccio di Pinzolo è morto ieri

Trento3 settimane fa

«Soliti noti», abusivismo a Villazzano: una storia tutta trentina

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Sviluppo turistico di Coredo, un gruppo di esercenti (e non) chiama a raccolta i cittadini: «Ora tocca a noi darci da fare»

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza