Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

“Non fare il buffone”: il video realizzato dai ragazzi per costruire una cittadinanza attiva e consapevole

Pubblicato

-

Per il secondo anno consecutivo l’Istituto Comprensivo Bassa Anaunia-Tuenno ha proposto agli studenti della scuola secondaria un percorso di etica prendendo spunto dal testo “E se nessuno mi becca?” di Bruce Weinstein.

Lo scorso anno, in collaborazione con il Piano Giovani 7×7 ComunInsieme, sono stati coinvolti alcuni ragazzi della scuola di Denno.

Quest’anno, invece, grazie alla disponibilità dei professori Costanza Chini e Andrea Basteri, è stato realizzato un percorso educativo con la produzione di un video realizzato dagli studenti della 3ªA di Tuenno dal titolo “Non fare il buffone”.

Pubblicità
Pubblicità

Il video verrà presentato ai genitori, con un’anticipazione al mattino agli studenti delle altre classi, giovedì prossimo, 6 giugno, alle 20.30 all’aula magna della scuola secondaria di Tuenno.

Il progetto mira a riprendere alcune regole etiche per consentire ai ragazzi di fare sempre la scelta giusta nel momento in cui si trovano in una situazione difficile.

Pubblicità
Pubblicità

Agli studenti è stata lanciata una sfida per fare in modo che trovassero da soli il modo per distinguere quello che è giusto da ciò che è sbagliato.

Lo scopo non è diventare perfetti, ma vivere a pieno la vita e continuare a essere sempre fieri di se stessi. Naturalmente il percorso, che continuerà per tutta la vita, ha preso avvio da esperienze vicine ai ragazzi, “smontando” gli alibi che di solito sono utilizzati per giustificare le proprie scelte: lo fanno tutti, quindi deve essere giusto, se mi fa star bene vuol dire che giusto, se è legale è giusto se è illegale è sbagliato.

Pubblicità
Pubblicità

Tutto il progetto si è articolato attorno a principi di vita come non fare del male a nessuno, lascia il mondo un po’ meglio di come l’hai trovato, rispetta il prossimo, sii giusto, sii amorevole.

La proposta intende essere un tentativo di mettere le basi per costruire una cittadinanza attiva e consapevole, oltre a prevenire i vari episodi che spesso sono alla ribalta della cronaca: bullismo, cyberbullismo, vandalismo.

Pubblicità
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Trattore si ribalta nelle campagne di Taio, illeso il conducente

Pubblicato

-

Incidente per fortuna senza gravi conseguenze intorno alle 10.30 di ieri mattina, domenica 20 ottobre, nelle campagne di Taio.

Nello svoltare per imboccare una stradina, a causa di una manovra errata, un mezzo agricolo si è sbilanciato, ribaltandosi in una rampa.

Fortunatamente il conducente, protetto dalla cabina del trattore, non è rimasto ferito. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco volontari di Taio, che hanno messo in sicurezza e poi recuperato il mezzo.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Vivi la strada in sicurezza. Incontro a Cles con il Comandante della Polizia Locale Vittorio Micheli

Pubblicato

-

Appuntamento martedì 22 ottobre 2019 alle ore 20.30 presso la sala Boreghesi Bertolla di Cles per l’incontro  ” Vivi la strada in sicurezza ”  a cura del Comandante del Corpo Intercomunale di  Polizia Locale Anaunia Vittorio Micheli nell’ambito del “progetto sicurezza”.

Verranno presentate e spiegate le norme di comportamento per prevenire le situazioni di pericolo.

Il Comandante Vittorio Micheli può vantare una bella carriera di quasi quarant’anni di esperienza nel settore della Polizia Locale, sempre disponibile, corretto e gentile con la sensibilità che lo contraddistingue  da sempre bene potrà portare alla luce anche per i giovani gli aspetti più significanti del gravoso problema legato ai sinistri stradali.

PubblicitàPubblicità

Infatti gli incidenti stradali sono in Italia la prima causa di morte per i giovani tra i 15 e i 24 anni. Prevenzione e controllo possono interrompere il cosiddetto ‘paradosso del giovane guidatore’, per il quale una condotta di guida imprudente e senza conseguenze rafforza la convinzione di essere immune dai rischi.

Oltre alla corretta progettazione delle strade, la corretta illuminazione ed apposizione della cartellonistica è fondamentale il corretto comportamento degli utenti della strada, la consapevolezza dei rischi. Non solo gli automobilisti devono osservare il Codice della Strada ma anche i ciclisti ed i pedoni che troppo spesso lo ignorano.

Pubblicità
Pubblicità

Oggi, si stima che in molti paesi dell‘OECD il costo degli incidenti di traffico ammonti a circa il 2% del loro prodotto interno lordo. Nei paesi in via di sviluppo, queste perdite possono essere maggiori alla quantità di denaro ricevuta come aiuti internazionali.

Per alzare il livello di sicurezza sulle strade ci vuole un cambiamento culturale, costruito anche attraverso un linguaggio adeguato soprattutto se i destinatari della comunicazione sono i giovani.

Pubblicità
Pubblicità

Solo una sicurezza partecipata e condivisa da tutti gli attori della sicurezza Stradale, quindi anche da tutte le persone che circolano con i loro veicoli sulle strade, può consentire il raggiungimento dell’obiettivo della Commissione europea di dimezzare la mortalità per incidente stradale.

Anche se non è stato centrato l’obiettivo europeo entro il 2010 (dimezzamento in 10 anni dei morti per incidente stradale), il calo degli incidenti e delle vittime (morti e feriti) negli ultimi anni appare incoraggiante.

L’obiettivo di maggior sicurezza stradale è comune sfida che coinvolge già da tempo sul piano nazionale oltre alla Polizia Locale anche la Polizia Stradale, l’ANAS, l’AISCAT e le diverse concessionarie autostradali,  l’ACI, e le associazioni e albi professionali.

Notevole e profuso impegno per la prevenzione, con numerosi comunicati ed eventi, nonchè con l’aggiornamento professionale è riconosciuto anche all’ ANVU (Ars Nostra Vis Urbis) Associazione professionale della Polizia Locale.

 

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Tamponamento a catena al bivio di Coredo. Coinvolti una moto e 4 autovetture

Pubblicato

-

Pericoloso incidente oggi a Predaia alle 15.50 sulla strada che porta a Sanzeno al bivio che svolta verso  Coredo. 

Una motocicletta dopo una frenata al’altezza del bivio è finita a terra.

Nel tentativo di evitarla un’autovettura che viaggiava dietro il centauro ha fatto una brusca frenata creando così un tamponamento a catena che ha coinvolto altri 3 mezzi.

Pubblicità
Pubblicità

Nell’incidente sono rimaste ferite due persone che sono state trasportate al pronto soccorso di Cles.

Entrambe non sarebbero in gravi condizioni. Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco di Taio che hanno messo in sicurezza la carreggiata e due ambulanze. Gravi le ripercussioni sul traffico.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza