Connect with us
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

3 giugno, anniversario dello scrutinio

Pubblicato

-

Anche Mori ha celebrato la Festa della Repubblica con una partecipata cerimonia in piazza.

Lunedì 3 giugno, è l’anniversario dello spoglio delle schede di referendum ed elezione dell’assemblea costituente. L’assessore comunale alla cultura, Filippo Mura, domenica ha menzionato i risultati della ricerca storica che ha svolto personalmente in archivio: «Ho trovato i verbali dei seggi.

Nel Comune di Mori (territorio comunale del 1946 senza Val di Gresta) furono istituiti 5 seggi, di cui uno a Besagno (il numero 5) mentre tutti gli altri in via Benedetti.

Pubblicità
Pubblicità

Per la prima volta potevano votare tutti i cittadini maggiorenni (la maggiore età all’epoca si raggiungeva a 21 anni) senza esclusione di razza, sesso o censo. Ecco dunque i numeri: totale dei cittadini iscritti nelle liste elettorali del Comune: 3.526; totale voti espressi: 3.246 di cui 1.723 donne (prima volta in Italia), 1.590 uomini per un’affluenza del 92%.

Per il referendum sulla forma istituzionale dello stato si registrò: monarchia 449 voti (13%), repubblica 2.683 voti (83%) in linea coi risultati provinciali: la Provincia di Trento fu quella in cui la repubblica ottenne la percentuale più alta.

Quanto all’assemblea costituente: lista 1 con simbolo “falce martello libro e sole”, voti 833; lista 2 con simbolo “bandiera con falce martello e stella”, voti 204; lista 3 con simbolo “scudo crociato”, voti 1791; lista 4 con simbolo “foglia d’edera”, voti 240; lista 5 con simbolo “bandiera con spighe e stella”, voti 53; bianche, 65; nulle, 60».

Alla cerimonia di domenica erano presenti Alpini, Associazione carabinieri e Associazione Fanti, il maresciallo di Mori, i vigili del fuoco volontari, la comandante dei vigili urbani, il presidente del consiglio comunale, molti consiglieri e tanti cittadini.

Dopo la cerimonia con l’alzabandiera e la posa di una corona al monumento ai caduti, è intervenuto il sindaco Stefano Barozzi e quindi è seguito il concerto della Banda sociale Mori Brentonico con la collaborazione di alcuni alunni della scuola primaria di Mori, che hanno suonato il flauto, seguiti dal maestro in pensione Lucio.

Pubblicità
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Famiglia roveretana derubata a Olbia: “I nostri vestiti addosso a delle zingare”

Pubblicato

-

Oltre al danno anche la beffa. Non riusciva a credere ai suoi occhi Debora Pedrotti, la commercialista roveretana che una settimana fa ha vissuto l’incubo di essere stata completamente derubata di tutti i propri averi durante una breve sosta sulla bellissima spiaggia di Capo Comino, in provincia di Nuoro.

Una vacanza iniziata in maniera gioiosa che si è presto trasformata in un inferno. «Ci hanno lasciato solo i costumi e le scarpe che avevamo addosso, un paradiso che improvvisamente si è trasformato in inferno» – aveva spiegato sulla sua pagina Facebook la commercialista.

E oggi l’incubo si ripete. Poco più di un’ora fa, dal suo profilo Facebook la donna, quasi incredula, commenta: “Siamo nel parcheggio esterno dell’Auchan ad Olbia. Abbiamo riconosciuto alcuni dei nostri abiti addosso a delle zingare. La bambina piccola indossa i pantaloncini e la maglia di Matilde (la mia piccola) e la mamma indossa la maglia di Lucrezia (la mia grande) e la mia gonna“.

PubblicitàPubblicità

Con incredibile disinvoltura dunque, pare che le nomadi abbiano “sfilato” proprio davanti agli occhi della commercialista indossando gli abiti che risulterebbero rubati alla famiglia.

Debora Pedrotti, che aveva subito sporto denuncia e tramite il social aveva invano lanciato un appello agli autori del furto, ha scritto di trovarsi con i carabinieri di Olbia e le presunte ladre, per cercare di chiarire una situazione drammatica che purtroppo sta assumendo ora anche i contorni dell’assurdo.

 

 

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Rovereto e Vallagarina

Ala: domenica trekking con Dante

Pubblicato

-

Per concludere il festival che ha animato i Lessini di Ala con altri due concerti, gli organizzatori – l’associazione Le Falìe, sostenuta dal Comune di Ala e dalla cassa rurale Vallagarina – hanno pensato ad una proposta del tutto originale:una camminata leggendo Dante.

A settecento anni dalla morte di Dante Alighieri (1321 – 2021), Alessandro Anderloni (ideatore del festival) propone la Divina Commedia in forma di cammino.

Partendo da Sega di Ala e salendo alle malghe dell’alta Lessinia, tre tappe con altrettanti canti tratti dall’Inferno, dal Purgatorio e dal Paradiso recitati a memoria.

Pubblicità
Pubblicità

Un’esperienza poetica e naturalistica, a confrontare il paesaggio della Lessinia con i luoghi e le sensazioni ricreate nel poema dantesco. Ad accompagnare la narrazione i flauti di Emanuele Zanfretta, la voce, l’arpa e le percussioni di Matteo Zenatti con musiche del tempo di Dante.

Il ritrovo per domenica 18 agosto sarà alle 8 alla Sega di Ala, l’arrivo a Malga Lavacion.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Rovereto e Vallagarina

Dal 15 al 18 agosto a Brentonico torna “Baldo Bio Benessere”

Pubblicato

-

Per il terzo anno di fila torna “Baldo Bio Benessere“, un evento dedicato alla ricerca del benessere psicofisico e ai prodotti biologici del Parco del Baldo.

Dal 15 al 18 agosto nella piazza Cesare Battisti di Brentonico si svolgeranno varie attività sportive, trattamenti per il corpo e approfondimenti sul tema a cura di associazioni operanti nel settore e operatori olistici.

Secondo l’assessore comunale al turismo e allo sport Moreno Togni tra gli appuntamenti più significativi figura domenica alle 16 la presentazione del libro di Antonella Belluti “La vita è come andare in bicicletta”.

Pubblicità
Pubblicità

Anche per questo Ferragosto, il tavolo del turismo di Brentonico con l’associazione il Gradino, l’Apt e il Comune hanno deciso di proporre quattro intense giornate sul tema del bio.

Nel Parco Naturale del Monte Baldo saranno presenti dei laboratori per scoprire i pipistrelli o l’illustrazione di piante e fiori ad acquerello.

Il Gas (gruppo di acquisto solidale) “Brentagas” presenterà il proprio progetto per gli acquisti solidali, e nel giardino di Palazzo Eccheli Baisi ci saranno vari intrattenimenti come l’osservazione astronomica e gli spettacoli per le famiglie.

Saranno previsti anche appuntamenti sportivi come le sessioni di prova delle e-bike, la pratica del nordic walking, la corsa campestre proposta dal Gruppo Sciatori e il Giro delle fraziòm organizzato dagli alpini.

7Saranno protagonisti anche i cani con l’Associazione Dogs into the wild, oltre a vari incontri con lo Yoga, il Tai Chi, il Qi Gong e lo Shiatsu.

Inoltre non mancherà l’appuntamento con lo street food bio e vegano. Saranno in programma anche dei laboratori per scoprire come fare bevande frizzanti con le piante spontanee e sugli estratti erbali.

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza