Connect with us
Pubblicità

Valsugana e Primiero

Ballottaggio Borgo: Civitas e l’inciucio che vorrei….

Pubblicato

-

Non c’è limite al peggio quando si vuole la poltrona a tutti i costi.

E, in tal senso, le vecchia sinistra  è di un’abilità sconcertante.

A Borgo Valsugana, il 9 giugno si decide chi sarà il Sindaco tra Martina Ferrai, sostenuta dalla vecchia e rottamata maggioranza provinciale (PD e UPT) nascosta dietro a civiche fantoccio ( Civitas, la sua succursale ViviAmo Borgo e Olle e Innova) ed Enrico Galvan appoggiato dal centro destra civico con “Borgo Domani” e “Borgo e Olle Bene Comune”.

Pubblicità
Pubblicità

Esclusi dal ballottaggio Pellanda, con una civica (Rivivere Borgo) e Sbetta, sostenuta dall’attuale maggioranza provinciale (“Borgo e Olle uniti per il cambiamento”, “Lega autonomia Salvini Trentino” e “Agire per il Trentino” ).

Il movimento di Pellanda deciderà oggi se appoggiare qualcuno dei due candidati.

Ma se lo farà, il sostegno andrà certamente a Galvan e non certo a Civitas.

Abbiamo in esclusiva le prove di vari incontri avvenuti tra l’ex assessore della giunta Dalledonne, Rinaldo Stroppa candidato alle recenti elezioni con Agire, e la candidata sindaco Martina Ferrai. (nella foto Stroppa), ma da qui al pensare ad una nuova alleanza ce ne vuole.

Ferrai ha nel frattempo avuto due incontri con la Lega dove nel primo, l’alleanza pareva cosa fatta, mentre nel secondo i dubbi sono cominciati a materializzarsi.

Pubblicità
Pubblicità

Con il carroccio il confronto pare sia ancora aperto.

Pare proprio che Martina Ferrai intenda seguire in tutto e per tutto le orme della sua madrina Laura Froner che nel 2000 aveva scalzato il sindaco uscente Mario Dandrea (centro destra civico) utilizzando i voti dell’estrema destra con un accordo sotto banco.

Ferrai come Froner, stessa iniziale e stessa sete di potere, nel caso vinca l’unica speranza per Borgo è che tra pochi anni tenti la cavalcata a Piazza Dante o prenda il treno di solo andata verso Roma.

Ma la cosa che ancora di più fa rabbrividire la comunità di Borgo è il fatto che in caso di vittoria in consiglio comunale entrerebbero ben 3 soggetti di una sola famiglia.

Insomma, gli interessi di famiglia in tal senso sarebbero di sicuro curati molto bene.

Il clima a Borgo è rovente, in un momento dove la Lega è insicura sul da farsi.

Galvan in tal senso ha sempre pubblicamente rifiutato la lega come alleato.

Sicuro forse che in questo caso difficilmente gli elettori voteranno la Ferrai che usa come paravento il Civismo pur avendo nella propria lista tutte persone identificabili con i partiti della sinistra che hanno messo in ginocchio l’Italia e il Trentino.

Pesa sul mancato accordo fra Lega e Agire per il Trentino il clamoroso sgarro fatto all’ex assessore Stroppa, in cerca ora di sicure vendette.

In tal senso Martina Ferrai ha convocato ufficialmente per oggi Loretta Capri. Ma l’idea di Agire è quella di non schierarsi con nessuno e lasciare liberi i lettori di votare chi vogliono. «I nostri lettori sono sempre liberi di votare chiunque» – sottolinea Cia

«Nessuno di noi ha preso posizione – spiega il segretario di Agire Claudio Cia – il nostro orientamento è di non prendere posizione, per noi Galvan non è il nuovo, ma anche dall’altra parte non c’è nulla di uovo, anzi, c’è un partito che usa il vecchio del civismo per nascondere l’ideologia e i valori della sinistra delle poltrone. Qualunque sarà lo schieramento vincente potrà comunque contare sul nostro appoggio in modo costruttivo»

La Ferrai sta cercando di raccogliere gli scontenti di chi è rimasto fuori cercando nel partito di Salvini strani accordi da massoneria in stile Licio Gelli.

Vedremo se grazie a tutte queste manovre gli illustri “trombati” del PD trasformato in Civitas riusciranno finalmente a sedersi nei posti che contano a Borgo

Insomma, alla fine cambiare tutto per non cambiare nulla, come il perfetto stile gattopardesco, tanto caro al PD Trentino trasformato per opportunità in Civitas.

Per la poltrona insomma si dimentica tutto, persino di aver dato del razzista all’avversario solo pochi minuti prima. 

Ma Borgo Valsugana riuscirà ad assorbire un eventuale governo di centro sinistra pieno di contraddizioni e incongruenze nei prossimi cinque anni?

Ai posteri ed agli elettori l’ardua sentenza che deciderà le sorti di Borgo per i prossimi cinque anni.

Pubblicità
Pubblicità

  • PubblicitàPubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Covid19: L’isola di Cipro paga le vacanze ai turisti contagiati e ai loro famigliari
    Nonostante Cipro abbia avuto poco meno di 1.000 casi di contagi e 17 vittime da Coronavirus, non vuole rinunciare all’attesissimo nonché molto importante traffico turistico estivo dando così il benvenuto a qualsiasi viaggiatore. A differenza di altri Stati, Cipro si sta infatti attrezzando per non ostacolare gli arrivi nei luoghi di villeggiatura sull’isola mediterranea attraverso […]
  • Giappone propone vacanze quasi gratis per rilanciare il turismo
    Negli ultimi mesi, il Giappone come tutti gli altri Stati del mondo, ha subito un forte rallentamento dal punto di vista turistico a causa dell’emergenza sanitaria da Covid – 19, arrivando ad un calo del 99.9% del turismo locale con neanche 3 mila arrivi durante il mese di aprile. Inoltre, considerando che il 2020 avrebbe […]
  • Coronavirus: distributori automatici di mascherine gratuite
    Nel periodo in cui la massima attenzione all’igiene e al distanziamento sociale sono la priorità principale per ogni Governo del mondo, la città di Singapore in stato di lockdown fino a giugno, ha deciso di contenere la diffusione da Covid – 19, garantendo a tutti i cittadini mascherine gratuite attraverso particolari distributori automatici. La caratteristica […]
  • NASA, progetta il sistema per prevedere alluvioni e siccità fino a 60 giorni prima
    Vista dallo spazio la Terra appare come un Pianeta Blu grazie alle grandi distese di acqua in continuo movimento che ricoprono il 70% dell’intera superficie. Da quando evapora, fino a quando cade pioggia alimentando le falde acquifere, l’intero ciclo dell’acqua dolce è così importante da essere al centro di alcuni programmi di ricerca internazionali volti […]
  • Borghi italiani dimenticati: incentivi, bonus e aste a partire da 1 euro per ripopolarli
    Da nord a sud l’Italia intera è costellata di Borghi che conservano, identità, mestieri e saperi di un patrimonio immateriale e materiale di una storia unica al mondo certificata dall’Unesco. Alcuni di questi, vengono chiamati “comuni a rischio scomparsa” a causa delle loro ridottissime dimensioni, eppure fanno parte del patrimonio storico e artistico italiano, rappresentando […]
  • Covid, oltre 60.000 perdono il lavoro: lo Stato li assume per un importante progetto
    L’emergenza sanitaria da Coronavirus con le misure preventive, indubbiamente necessarie al fine di contrastare la pandemia, hanno gravemente frenato i consumi mondiali, con pensanti ripercussioni sull’intero tessuto imprenditoriale. Tutto questo, ha portato inevitabili e devastanti conseguenze non solo per le abitudini sociali, ma anche e sopratutto per il settore produttivo ed economico. Nel mondo infatti, […]
  • Coronavirus: da nord a sud l’Italia ringrazia con vacanze gratis ai sanitari impegnati nella battaglia
    Nonostante l’emergenza sanitaria, lo abbia pesantemente logorato, esiste un pezzo del settore turistico italiano che vuole ringraziare tutti i medici, operatori sanitari e ausiliari che, durante questi mesi sono stati impegnati, spesso senza tregua per salvare le vite di moltissime persone affette da Coronavirus dedicando loro una splendida ed esclusiva vacanza gratuita. Infatti, in vista […]
  • Civita Bagnoregio: l’incredibile borgo sospeso sulla Valle dei Calanchi
    Tra il lago Bolsena e la Valle del Tevere, nel Comune di Bagnoregio in provincia di Viterbo, si estende un’ immensa area lunare che regala un paesaggio davvero particolare caratterizzato da una successione di rocce argillose in erosione per effetto degli agenti atmosferici detti “calanchi”. Quello dei calanchi è un ambiente decisamente unico che offre […]
  • La Vespa Samurai usata in agricoltura contro il “nemico”, la cimice asiatica
    Arrivata in Italia nel 2012, la cimice marmorata (Halyomorpha halys) detta anche cimice asiatica, è una specie invasiva aliena proveniente dalla Cina che, nel corso del 2015 dopo una rapida e capillare diffusione in quasi tutte le Regioni italiane, ha causato ingenti danni sopratutto alle produzioni ortofrutticole concentrandosi su meli, peri, peschi e ciliegi. A seguito […]

Categorie

di tendenza