Connect with us
Pubblicità

La Sfera e lo Spillo

Milan: la scelta di Maldini, Gazidis e il nuovo allenatore

Pubblicato

-

Ivan Gazidis era presente ieri sera a Madrid, al Wanda Metropolitano, per la finale di Champions League tra Tottenham e Liverpool, vinta dai Reds (0-2).

L’amministratore delegato dei rossoneri, dopo l’uscita di Gennaro Gattuso e Leonardo da Casa Milan, tratteggia le strategie future della società.

Le risorse finanziarie destinate al mercato saranno concentrate sui giovani con esperienza e di livello. Il focus della proprietà (il fondo americano Elliot) è quello di realizzare un “valore aggiunto” sportivo ed economico nel medio e lungo periodo.

Pubblicità
Pubblicità

Sembrerebbero finiti i tempi degli acquisti a “parametro zero”, che avevano caratterizzato l’ultima fase di smobilitazione della gestione Berlusconi.

Gli obiettivi di mercato non saranno pertanto i “trentenni”, che renderebbero il bilancio appesantito, senza la possibilità potenziale degli incassi derivati dalle cosiddette “plusvalenze”.

I profili di riferimento sono Lucas Paquetá e Krzysztof Piatek, giocatori con un costo del cartellino accessibile per le casse di Via Aldo Rossi, compreso nella forbice tra 30/40 milioni di euro.

Pubblicità
Pubblicità

Vi è poi la “spada di Damocle”, la sentenza dell’Uefa sugli aspetti ingarbugliati del “fairplay finanziario”, che potrebbero compromettere il futuro europeo sportivo e finanziario del club.

Nei prossimi giorni Paolo Maldini dovrebbe sciogliere la riserva e comunicare al “board” le sue intenzioni di continuare in seno alla società nel rinnovato ruolo di direttore tecnico.

Sistemate le pedine societarie nello scacchiere, si passerebbe all’area tecnica con la scelta della nuova cloche.

Nelle ultime ore prende quota la candidatura di Marco Giampaolo. Gli scenari con l’attuale tecnico della Sampdoria (ancora con un anno di contratto) muterebbero, agevolando le scelte di calciomercato. Paolo Maldini sonda alcune alternative: De Zerbi e Di Francesco.

I moduli 4-3-1-2 o 4-4-2, preferiti dal tecnico nativo di Bellinzona, presuppongono 2 punte centrali e il potenziale impiego di Piatek, in coppia con Patrick Cutrone o André Silva (che rientrerà dal prestito).

Gianluigi Donnarumma, Alessio Romagnoli e Suso potrebbero finire sul mercato ed essere ceduti a fronte di offerte economiche importanti.

Il Milan vorrebbe chiudere la trattativa con il diciannovenne difensore Sandro Tonali, che rimarrebbe a Brescia (neopromosso in Serie A) per un’altra stagione.

Infine, riportiamo le parole di commiato dell’ex mister Gennaro Gattuso durante la festa di compleanno (60 anni) di Carlo Ancelotti, rilasciate ai microfoni di Sky a Capri. In riferimento alla scelta di rinunciare al suo stipendio per pagare lo staff afferma: “E’ stata cavalcata questa notizia, ma quando ci sono in ballo le emozioni e cuore non mi piace parlare di soldi. Per me la storia del Milan è incredibile e mi ha dato molto di più di quello invece ho dato io. Non voglio essere elogiato per un gesto normale verso le persone con cui lavoro da anni.”

Milan: la scelta di Maldini, Gazidis e il nuovo allenatore.

Emanuele Perego             www.emanueleperego.it              www.perego1963.it

 

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

di tendenza