Connect with us
Pubblicità

Trento

Gli aneddoti di John Bercow: «Democrazia liberale o dittatura della maggioranza?»

Pubblicato

-

John Bercow è forse il personaggio più eccentrico della politica inglese negli ultimi anni.

Nell’incontro al teatro sociale durante il Festival dell’economia si è “raccontato”, rivelando anche aneddoti ed episodi inediti della sua vita.

Ricopre la terza carica dello stato dopo la regina e il Prime Minister.

Pubblicità
Pubblicità

Il suo compito nella House of commons, il piu antico parlamento, fondato nel 1250, all’epoca della Magna Charta, è di fare da arbitro durante durante le sedute, in modo da permettere il normale svolgimento dei lavori d’aula, impedendo che vi sia un sovrapporsi di interventi e che si mantenga l’ordine in modo di permettere al premier o ad un ministro di parlare.

John Bercow è un conservatore, e da quando è stato eletto e ha assunto l’incarico di speaker del Parlamento nel 2009, è uscito dal suo partito garantendo l’imparzialità .

Il suo grido ORDER ORDER! con il suo timbro di voce unico lo ha reso popolare anche fuori dal suo ruolo istituzionale.

Hanno composto dei rap (qui il video) con il suo celebre urlo. “Mi chiedono di ripetere il grido Order Order quando mi incontrano per strada”. Addirittura ricorda un episodio recente, di un giovane che all’uscita dalla metropolitana mi ha chiesto di poter registrare sullo smartphone il mio celebre invito all’ordine.

L’idea di Bercow fin dalla sua elezione, è stata quella di portare un cambiamento nella Camera dei Comuni, proprio perché si era reso conto che il Question Time aveva perso valore. “Voglio che le persone abbiano una maggiore motivazione per rivitalizzare l’utilizzo delle domande piu urgenti”, questo il suo primo obiettivo. Con 618 richieste, Bercow ha dato la possibilità di dare spazio a piu voci, convincendo i ministri a garantire una maggiore presenza nella Camera dei Comuni.

Pubblicità
Pubblicità

Un altro punto che Bercow ha tenuto di puntualizzare, è stato il valore della persistenza, ripetere le cose ha un valore maggiore dell’espressione qualitativamente isolata, e questo vale per tutte le battaglie, a partire dai diritti umani. Non basta pensare di essere nel giusto, ma bisogna riproporre quello in cui si crede continuamente, prendendo spunto dall’atteggiamento di Wiston Churchill.

In questo periodo di Brexit, la posizione di Bercow è stata molto criticata, in quanto il Parlamento ha rivendicato un ruolo primario nella risoluzione.

Il Parlamento infatti deve attuare il referendum sulla Brexit.

Il fronte pro Brexit ha accusato Bercow di non aver seguito le procedure consolidate dalla tradizione e di essere intervenuto per ostacolare l’uscita dall’UE.

Questo suo stile lo ha portato a farsi carico delle frustrazioni degli elettori contrari alla Brexit, perché il messaggio del Parlamento deve essere credibile e non può essere escluso dalla vicenda istituzionale come mero esecutore. In questa fase che segue le elezioni europee, molti paventano un pericolo di crisi istituzionale, in attesa della nomina di un successore all’attuale premier uscito sconfitto, Teresa May.

La possibilità è quella di un voto del Parlamento di una Brexit senza deal, che porterebbe ad una situazione molto problematica.

Interessante è stato il Bercow versione famiglia, quando gli è stato chiesto se con i figli usa il suo motto Order Order, a cui ha risposto di no.

Pure per il fatto di abitare nel palazzo della Corte, ha tranquillizzato tutti dicendo che i rintocchi del Big Bang non lo disturbano perché ci si è abituato. Comunque sono stati silenziati e quindi non hanno un effetto disturbante.

Il ruolo del parlamentare è quello di fare ciò che ritiene sia giusto, questo secondo Bercow significa rappresentare il popolo. “Se perdessimo questo potere, ne perderebbe valore la democrazia parlamentare”, ha sottolineato.

L’incontro è terminato con una rivelazione personale, John Bercow è un grandissimo appassionato di tennis, e un fan di Roger Federer da 18 anni. Il suo desiderio di incontrarlo si è realizzato quando è stato invitato nel novembre 2018 a dare il lancio alle finali ATP con gli 8 piu grandi tennisti del mondo.

La cerimonia di benvenuto si è tenuta proprio nella Camera dei comuni, su sua diretta proposta.

San Roger Federer, cosi come lo chiama, è stato impeccabile, concedendosi a chiunque per selfie e autografi oltre il tempo concordato (si è trattenuto fino alle 21.45 oltre le 20.30).

Un esempio di classe per tutti quelli che hanno la fortuna di rivestire un ruolo nella società.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Coronavirus: molto richiesti i saturimetri, a qualcuno servono davvero
    Dall’inizio dell’allarme coronavirus la corsa ai principali dispositivi di protezione individuale sembrava inizialmente limitarsi alle mascherine ed ai gel disinfettanti per le mani, diventati poi introvabili sia nelle farmacie che sui portali online, ma ultimamente il fenomeno parrebbe essersi allargato anche a strumenti prettamente sanitari come il saturimetro. Infatti, il particolare dispositivo a pinzetta facilmente […]
  • Coronavirus: L’Italia spegne i motori e i delfini tornano nei porti italiani
    La recente emergenza sanitaria ha reso l’Italia, Paese noto per la sua vivacità e il suo calore una penisola pressoché deserta obbligando negozi, centri commerciali e molte aziende a bloccarsi per intere settimane e costringendo milioni di italiani a guardare l’arrivo della primavera unicamente dalla finestra della propria abitazione. All’ombra di tutto questo, Madre Natura […]
  • Coronavirus: dalla Cina arrivano i caschi termoscanner per la polizia
    Da qualche mese, partendo dalla Cina e allargandosi come una macchia d’olio fino all’Italia, il mondo intero si è trovato improvvisamente a combattere una guerra contro un nemico veloce ed invisibile che non sta risparmiando niente e nessuno, colpendo non solo persone ma l’economia di interi Paesi, costringendo l’unione e l’impegno di tutte le forze […]
  • Coronavirus: 3 fasi per sanificare correttamente casa
    Candeggina, gel disinfettanti, alcol e spray si stanno rivelando i migliori alleati, nonché le armi più utilizzate in questo periodo per riuscire a combattere l’invisibile nemico che da settimane sta costringendo a casa milioni di italiani. Oltre alle ormai note raccomandazione di igiene emanate dal Governo, ai dispositivi di protezione individuale come le introvabili mascherine […]
  • Cascata “rosso sangue” in Antartide, uno spettacolo della natura
    Sono passato 109 anni dal primo avvistamento di questo macabro fenomeno situato nei pressi del lago (ovviamente ghiacciato) di Bonney, in Antartide. Nonostante questa cascata dal colore ramato fosse stata avvistata per la prima volta nel 1911 dal geologo Griffith Taylor durante una spedizione, soltanto qualche anno fa alcuni studiosi sono riusciti a risalire all’origine […]
  • Cenare sotto il mare: “Under” il primo ristorante sott’acqua d’Europa
    Attraversando i quattro angoli del mondo, sono molte sono le eccentricità dal punto di vista architettonico che si incontrano, ma pochi hanno lo stile e l’originalità del primo ristorante subacqueo di Baly, lungo le coste della Norvegia, candidato a diventare uno dei più spettacolari progetti architettonici mai concepiti in fondo al mare. “Under”si presenta come […]
  • Viaggiare rimanendo a casa: dall’arte ai paesaggi, vedere il mondo con i tour virtuali
    La veloce diffusione del Coronavirus in Italia e in Europa ha costretto milioni di persone a casa, obbligandoli ad annullare progetti e piani precedentemente programmati o a posticipare prenotazioni di viaggi a data da destinarsi. Ad oggi, la fine della quarantena sembra un giorno troppo lontano e la voglia di lasciare i confini della propria […]
  • Coronavirus: sanificare le mascherine per riutilizzarle in mancanza di nuove
    Da molti giorni l’Italia sta vivendo l’ormai nota emergenza Coronavirus che, oltre al periodo di quarantena forzata richiede l’utilizzo in caso di spostamenti, di particolari presidi di protezione individuale come il disinfettante per le mani o le tipiche mascherine. Mascherine che, dall’inizio dell’allarme hanno subito un aumento vertiginoso della domanda rendendole non solo introvabili, ma […]
  • Italia: Paese “green” e leader delle rinnovabili
    Troppo spesso, l’Italia è abituata ad occupare gli ultimi posti nelle classifiche europee, alimentando i pregiudizi sul Bel Paese che in alcuni settori, quando vuole, sembra essere incredibilmente ed indubbiamente qualificato. Infatti, secondo il rapporto condotto dall’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale ( ISPRA) seguito poi da un’analisi dell’Agenzia Nazionale per l’Energia, […]

Categorie

di tendenza