Connect with us
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Villa Lagarina: Festa degli alberi per 200 bambini

Pubblicato

-

La scorsa settimana, 10 classi per circa 200 bambini delle scuole elementari di Villa Lagarina sono state al Lago di Cei per la Festa degli alberi.

La dirigente scolastica Manuela Broz spiega: «I ragazzi hanno svolto varie attività con le associazioni e con i vigili del fuoco volontari di Villa Lagarina.  Assieme ai custodi forestali, hanno visto anche i danni del maltempo.

Anche questo tipo di iniziative contribuisce a costruire una coscienza ecologica.

PubblicitàPubblicità

Tra le altre cose, va notato il coraggio degli organizzatori, che hanno azzeccato l’unica giornata di bel tempo di tutta la settimana. Tornando all’educazione, nella stessa direzione va anche il progetto di orto didattico che abbiamo attivato recentemente».

Dal canto loro, i vigili del fuoco volontari affermano: «I bambini hanno potuto conoscere da vicino il nostro mondo e la nostra attrezzatura, che poi hanno avuto occasione di provare.

Pubblicità
Pubblicità

Oltre a noi erano presenti altre associazioni ed enti provinciali, tutti accomunati dallo scopo di sensibilizzare i più piccoli sul tema della natura e del rispetto che bisogna avere per essa».

La sindaca di Villa Lagarina, Romina Baroni, conclude: «Il Comune sostiene queste iniziative per sensibilizzare i bambini e, attraverso loro, le famiglie, su quanto sia importante la salvaguardia dell’ambiente e l’adottare comportamenti che riducono le emissioni climalteranti, causa dei cambiamenti climatici.

Pubblicità
Pubblicità

Ringrazio tutti coloro che, a vario titolo, hanno contribuito alla riuscita della giornata».

Pubblicità
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Marangoni: a breve nuovo incontro per discutere gli impegni occupazionali con l’azienda e le rappresentanze dei lavoratori

Pubblicato

-

Un nuovo incontro fra azienda, sindacati e Provincia, per riesaminare gli impegni occupazionali riguardanti la Marangoni Pneumatici di Rovereto: questo l’impegno emerso ieri pomeriggio nel corso dell’incontro fra l’assessore allo sviluppo economico e lavoro Achille Spinelli, accompagnato dal presidente di Trentino Sviluppo Sergio Anzelini e dal direttore dell’Ufficio provinciale di supporto allo sviluppo economico Roberto Dal Bosco, e le rappresentanze sindacali di Cgil, Cisl, Cobas e Rsu.

Al termine del confronto, richiesto dai sindacati e prontamente organizzato, le parti hanno concordato di rivedersi quanto prima assieme ai vertici dell’azienda al fine di discutere più approfonditamente la questione occupazionale in seno alla Marangoni spa.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Rovereto e Vallagarina

Crisi Adler Rovereto, interviene la provincia

Pubblicato

-

Interviene la provincia autonoma di Trento dopo l’annuncio shock dello stabilimento Adler di Rovereto che conferma l’esubero di 24 dipendenti.

Con questa scelta la fabbrica dimezza la potenza lavoro riducendo l’organico da 51 addetti a 27. L’assessore provinciale allo Sviluppo economico, ricerca e lavoro Achille Spinelli conferma che la Provincia sta seguendo il caso con grande attenzione.

“Chiederò al più presto un incontro alla proprietà – anticipa Spinelli – per capire se davvero sono messi in discussione gli attuali livelli occupazionali ed eventualmente quali attività possano essere messe in campo dalla Provincia, anche con l’ausilio di eventuali strumenti di supporto. Andrà in particolare capito – spiega Spinelli – cosa si intenda per esternalizzazione e dove si voglia esternalizzare, considerando che a Rovereto esiste un’unità produttiva avanzata e con personale preparato”.

Pubblicità
Pubblicità

 

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Rovereto e Vallagarina

Blitz dei ladri a Rovereto: razziati una quindicina di appartamenti

Pubblicato

-

Tra le vie Galilei, Da Vinci e del Murero i ladri tornano a colpire. La zona di Borgo Sacco infatti era stata presa di mira prima di Natale.

I malviventi solo nella giornata di domenica 19 gennaio hanno razziato una quindicina di appartamenti della zona

I cittadini sono ormai stufi ed esasperati.

Pubblicità
Pubblicità

Nel quartiere vivono in maggior parte persone anziane, che sono ovviamente le più colpite perché facili da rapinare.

I bottini non sono neanche così  esorbitanti, ma ai ladri a quanto pare interessa solo la facilità del colpo. La situazione della zona non è delle migliori. Gli episodi di degrado nell’ultimo periodo stanno aumentando e sono molte le lamentele per i marciapiedi del quartiere che vengono continuamente sporcati dagli escrementi dei cani. Per ora nessuno ha  preso provvedimenti contro i proprietari degli animali. La situazione è diventata davvero difficile. I cittadini chiedono una maggiore presenza delle pattuglie e una presenza fissa del vigile di quartiere.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza