Connect with us
Pubblicità

Trento

Sequestrata a Cadine vastissima discarica abusiva che ospitava degli agnellini

Pubblicato

-

I Finanzieri della Compagnia di Trento e gli agenti del Nucleo Operativo Ambientale della Polizia Locale di Trento-Monte Bondone, operando ancora una volta in collaborazione, hanno sequestrato a Cadine (TN), nei pressi del Lago di Terlago, un’area di 45.000 metri quadri, in un ex complesso sportivo abbandonato, di fatto adibito a deposito incontrollato di rifiuti pericolosi e generici, che giacevano sparsi e accatastati in modo disordinato ed esposti alle intemperie (materie plastiche e gomma, materiali di risulta provenienti da demolizioni edilizie, barattoli contenenti olii di vario genere e contenitori di agenti chimici, tutti materiali classificati quali rifiuti speciali).

L’operazione di servizio è scaturita dall’attività di controllo del territorio mediante sorvoli con elicotteri che la Sezione Aerea della Guardia di Finanza, con sede a Bolzano, svolge periodicamente su tutto il territorio delle due Province Autonome per identificare situazioni anomale che poi vengono segnalate ai reparti territoriali competenti.

In questo caso, a seguito di un sorvolo effettuato qualche giorno fa, è giunta la segnalazione ai Finanzieri della Compagnia di Trento dell’esistenza di una vasta area accanto al Lago di Terlago (TN) nella quale apparivano gettati indiscriminatamente rifiuti di ogni genere, non visibili passando per le strade adiacenti; le Fiamme Gialle hanno immediatamente coinvolto gli agenti di Polizia Locale del capoluogo per un intervento congiunto.

Pubblicità
Pubblicità

I successivi approfondimenti hanno consentito di appurare che l’area era regolarmente di proprietà e quindi nella disponibilità del responsabile di un’associazione sportiva locale.

Nella giornata di ieri è stata svolto l’intervento, con la ricognizione dei luoghi, anche immediatamente circostanti l’area occupata dal materiale di scarto.

Pubblicità
Pubblicità

Al termine delle operazioni, nell’area sono stati inventariati circa ottomila metri cubi di materiale illecitamente stoccato, tra cui rifiuti pericolosi, il tutto sparso e accatastato in modo disordinato ed esposto alle intemperie, fatto questo che ha contribuito ad accelerare il deperimento dei materiali presenti e a creare potenziale pericolo ambientale.

Il rappresentante legale della società proprietaria del terreno adibito a discarica abusiva, un trentino di 75 anni, è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria quale responsabile di reati ambientali previsti e puniti dal Decreto Legislativo n. 152/2006 e l’intera area è stata sottoposta a sequestro.

Pubblicità
Pubblicità

Nell’area si trovavano anche un rimorchio e due roulotte al cui interno viveva un cittadino senegalese di 46 anni, regolarmente residente sul territorio nazionale, che esercitava l’attività di pastorizia su commissione di un cittadino italiano, residente in Provincia, e aveva con sé circa venti agnellini; è stato subito attivato l’intervento del medico veterinario provinciale competente che ne ha riscontrato il regolare stato di salute: al termine dell’intervento è stata disposta ed effettuata la rimozione del gregge e a sua messa in sicurezza.

Gli organi competenti ad effettuare le analisi chimiche dei terreni sequestrati valuteranno il livello di eventuale inquinamento raggiunto nonché il potenziale pericolo per l’ambiente della zona, mentre le Fiamme Gialle della Compagnia di Trento procederanno ad individuare delle eventuali violazioni di natura tributaria correlate all’attività svolta sul sedime industriale attualmente sotto vincolo giudiziario; sono inoltre in corso gli accertamenti per il recupero delle tasse sullo smaltimento dei rifiuti solidi urbani dovuta in base alle leggi nazionali e provinciali anche da chi eserciti, come in questo caso, l’attività di deposito non autorizzato di rifiuti.

L’operazione di servizio delle Fiamme Gialle trentine e della Polizia Locale di Trento Monte Bondone, che fa seguito a un’analoga operazione svolta nell’aprile scorso che aveva condotto al sequestro di un’altra discarica abusiva a Gardolo (TN), conferma l’importanza della cooperazione in essere tra Forze dell’Ordine per l’esercizio di un capillare controllo del territorio, che ha condotto alla scoperta di una potenziale bomba ecologica ed alle possibili violazioni tributarie.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Vestiti digitali: l’abito che compri, indossi ma non esiste
    Dietro al glamour e allo scintillio dei vestiti nuovi, appena usciti dai negozi, il mondo della moda si ritrova in una fase epocale di cambiamento trainata dalla trasformazione dei comportamenti di acquisto dei prodotti, dalle diverse esigenze dei consumatori e soprattutto dalla forte rivoluzione digitale. In ambito fashion infatti, i cambiamenti più significativi riguardano la […]
  • Gelato alla frutta o gelato alle creme? Questo è il dilemma
    Che estate sarebbe senza gelato? Colorato, fresco, gustoso e perfetto per una merenda golosa o per una serata davanti al ventilatore, il gelato è un must della bella stagione. I gusti ormai sono infiniti, si va dal dolce al salato, dal classico gelato al gelato fritto… insomma, ce n’è per tutti i palati! Ma è […]
  • Da aerei e droni, “bombe di semi” contro la deforestazione in Thailandia
    La fame di risorse naturali che portano alla riconversione di zone naturali in coltivazioni e zone urbane è un fenomeno storico, noto fin dalle origini antiche ma mai così sviluppato come nelle proporzioni attuali. La deforestazione infatti, è considerata uno dei più grandi mali della società moderna che, oltre ad aggravare una vasta gamma di […]
  • Isole Borromee: le tre incredibili ‘perle’ del lago Maggiore
    Incastonato tra i rilievi collinari e montuosi delle terre svizzere e quelle italiane, nelle regioni di Lombardia e Piemonte si aprono le meravigliose acque del Lago Maggiore, rese spettacolari dai tratti di costa punteggiata di castelli, ville monumentali e circondate dai rigogliosi e coloratissimi giardini. Dal favoloso clima, alle bellezze architettoniche, alla ricca eredità archeologica, […]
  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]
  • “Vivi internet, al meglio”: la piattaforma di Google per aiutare gli adulti a guidare i ragazzi sul web
    Dalla sua nascita l’immenso mondo del web ha concretizzato le necessità in facili possibilità ma con la sua inarrestabile evoluzione sta offrendo, sopratutto al pubblico più giovane, altrettante insidie e minacce. Secondo una ricerca commissionata da Google, nonostante l’85% degli insegnanti italiani intervistati non abbia i mezzi sufficienti per affrontare questo tipo di problematiche, il […]
  • Sacro Bosco di Bomarzo: un luogo tra sogno e realtà
    Non tutti sanno che nel cuore della Tuscia Laziale, in provincia di Viterbo, si trova un bosco dove immaginazione e paure prendono forma: il Sacro Bosco di Bomarzo, noto ai più come Parco dei Mostri di Bomarzo. In letteratura e nell’arte, il bosco è spesso visto come metafora di caos, turbamento, inquietudine, vita, perdita della […]

Categorie

di tendenza