Connect with us
Pubblicità

Trento

Scandalo Itas: la procura chiede per Grassi la condanna ad 1 anno e 3 mesi di reclusione

Pubblicato

-

La procura chiede la condanna di Ermanno Grassi (ex direttore generale di Itas Mutua) per tutti e tre i capi d’imputazione: tentata estorsione, falso e calunnia.

Ieri al termine del processo sullo scandalo Itas il pm Carmine Russo ha chiesto al collegio la condanna a 1 anno, 3 mesi e 15 giorni di reclusione per Ermanno Grassi, e 15 giorni di reclusione per l’ex funzionaria Alessandra Gnesetti.

Alessandra Gnesetti è accusata per un presunto falso che riguardava i punti della patente.

Pubblicità
Pubblicità

Il processo, indebolito dopo il ritiro della querela da parte di Itas che ha fatto cadere una decina di capi d’imputazione, si sta avviando verso la conclusione, ma l’udienza durerà fino a luglio.

Grassi aveva risarcito la compagnia con 200 mila euro che aveva rimesso quindi la querela nei confronti dell’ex direttore generale per truffa aggravata per la vicenda dell‘attico di piazza Silvio Pellico (qui articolo)

La cifra del risarcimento non viene confermata da Itas ma voci ben informate non hanno dubbi in proposito.

Pubblicità
Pubblicità

Insomma, alla fine, era finito tutto a tarallucci e vino e con un piccolo buffetto sul viso dell’ex amministratore di ITAS.

La procura conferma l’accusa di tentata estorsione, nonostante nella precedente udienza l’ipotetica  vittima Giovanni Di Benedetto (ex presidente di Itas Mutua) aveva detto di non essere mai stato vittima di estorsione.

Secondo l’accusa, Di Benedetto nel 2016 sarebbe stato seguito da investigatore privato, assoldato dallo stesso Grassi, per costruire un dossier, poi mai utilizzato.

Secondo la difesa l’indagine dell’investigatore privato riguardava una dipendente, e solo per errore era stato coinvolto l’ex presidente Di Benedetto. In realtà l’appartamento e l’auto monitorati dall’investigatore privato erano proprio quelli dell’ex presidente.

Il clima di sospetti aveva portato Grassi a cercare delle prove contro Di Benedetto interpellando un investigatore privato; salvo poi cambiare idea.

Il pm Russo aveva definito il materiale raccolto come la sua “polizza assicurativa“. Secondo l’accusa è quindi presente il reato di estorsione, anche se solo tentato.

Per quando riguarda la calunnia, Grassi è accusato di aver mentito sulla questione della badante della madre. La funzionaria licenziata Alessandra Gnesetti aveva dichiarato che Grassi aveva dato disposizioni per modificare l’intestazione di una fattura in modo da addebitare ad Itas la prestazione di assistenza a favore della madre.

Inoltre lo stesso Grassi, con pochi punti sulla patente, avrebbe chiesto all’ex funzionaria di dichiarare che fosse stata lei alla guida dell’auto sanzionata per eccesso di velocità.

In quest’ultima vicenda è imputata anche la Gnesetti, che invece è parte lesa nel caso della calunnia. Il suo avvocato Beniamino Migliucci ha chiesto per lei l’assoluzione.

Fra le numerose «miserie» (molte) e «nobiltà» (poche) dello scandalo ITAS, aveva creato particolare attenzione e sconcerto nella comunità la conferma da parte dei carabinieri dei ROS dell’esistenza di un «cerchio magico» chiamato «I divini» condotto da «Zeus» l’ex direttore generale ITAS Ermanno Grassi.(qui articolo)

Al di là dell’ilarità, che fin dall’inizio della scoperta aveva creato momenti tragicomici e facili battute fra la comunità trentina, dalla ricostruzione in fase d’indagine fatta da numerosi testimoni che operavano all’interno della compagnia assicurativa ai carabinieri del Ros, era emerso che tutti «i divini» avrebbero saputo dei presunti illeciti, soprattutto per quanto riguardava il sistema di fatturazione.

Uno stesso dipendente di ITAS attraverso alcune intercettazioni confermate negli interrogatori avrebbe confermato « Se arriva qui la Finanza andiamo tutti in galera».

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo
    Il futuro dell’economia, dovrà evolversi tenendo conto della missione che ormai accomuna tutti gli stati del mondo, la sostenibilità. Di fatto, per avvicinarsi verso un’economia circolare che riduca la produzione dei rifiuti, garantisca uno sviluppo... The post Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo appeared first on Benessere Economico.
  • Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi
    Dopo le difficoltà iniziali, il Bonus terme ha riscontrato un a grande affluenza, tanto da esaurire i fondi nel giro di poche ore. Un boom di adesioni che però ha lasciato milioni di italiani esclusi... The post Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi appeared first on Benessere Economico.
  • Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro
    All’interno del delicato tema sul fisco, tra le varie proposte spunta anche l’easy tax per autonomi. La proposta si inserisce nel tema dell’ampliamento della Flat Tax agli autonomi con ricavi tra 65 mila e 100... The post Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro appeared first on Benessere Economico.
  • Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa
    Per alcune categorie di persone, viaggiare in taxi potrebbe essere più conveniente. All’interno del Decreto Rilancio e successivamente nel Dl infrastrutture è stata inserita una particolare agevolazione che prevede viaggi in auto con conducente e... The post Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa appeared first on Benessere […]
  • Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande
    Bonus Partite Iva Il bonus, messo a disposizione del Governo è un sussidio erogato a favore dei soggetti esercenti di titolari di partita Iva, soggetti esercenti di attività di impresa che hanno subito perdite a... The post Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande appeared first on Benessere Economico.
  • Cambia la lotteria degli scontrini, ipotesi estrazione istantanea dal 2022
    Il programma lotteria degli scontrini che ha accompagnato molti italiani per tutto il 2021, potrebbe subire dei cambiamenti a partire dal 2022. A differenza del cashback, la lotteria degli scontrini infatti, è stata confermata anche... The post Cambia la lotteria degli scontrini, ipotesi estrazione istantanea dal 2022 appeared first on Benessere Economico.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

Categorie

di tendenza