Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Omicidio Pamela, mamma dopo la condanna di Oseghale: «Fuori uno, ora tocca agli altri»

Pubblicato

-

Ha ragione la mamma di Pamela Mastropietro quando commenta la condanna all’ergastolo della belva nigeriana Innocent Oseghale che ha ucciso facendola a pezzi sua figlia: “ Fuori uno, ora tocca agli altri”.

Ha ragione perché non c’è nulla da festeggiare per questa sentenza.

Prima di tutto perché copre le responsabilità e la partecipazione di terzi ad una mattanza che non ha uguali in Italia.

Pubblicità
Pubblicità

Poco si è detto di quello che realmente è successo, ma si sa che parti del corpo sono state cannibalizzate ed il sangue di Pamela, bevuto.

Poi perché nello svolgersi del processo non si è voluto indagare e quindi riconoscere, il coinvolgimento della mafia nigeriana anche se l’assassinio di Pamela richiama rituali mafiosi nigeriani.

Insomma una sentenza che rispecchia un’indagine parziale a tal punto condizionata dal fattore ambientale che il sindaco di Macerata Romano Carancini a gennaio, aveva vietato una manifestazione commemorativa a ricordo di Pamela per non creare tensioni con la numerosa comunità nigeriana presente a Macerata.

D’accordo che dal momento che in Italia la pena di morte non c’è, ad un macellaio come Oseghale è stata data la pena massima.

Ma appunto siamo in Italia e quell’ergastolo con isolamento diurno di 18 mesi ed un risarcimento di 300 mila euro che il violentatore che ama fare a pezzi le proprie vittime, mai pagherà: sembra una sentenza dura.

Ma non lo sarà. Arriveranno sconti di pena, magari un affidamento a qualche associazione dedita alla redenzione dei carcerati e comunque in carcere una simile belva, saprà trovare il modo per sopravvivere.

Oseghale andava affidato alla polizia nigeriana perché scontasse la pena nella realtà carceraria dello stato africano, non in uno dei comodi carceri italiani.

Espulso alla pari di quegli spacciatori di morte clandestini che popolano le strade delle città italiane, ma che invece restano in Italia.

Purtroppo non è andata così.

A meno che le indagini non proseguano o Oseghale non giudichi opportuno pentirsi per alleggerire la sua posizione e racconti la verità sulla notte di mattanza e di violenza della quale è rimasta vittima la povera Pamela.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Gli oceani potrebbero tornare puliti in soli 30 anni
    Nonostante la grave crisi climatica mondiale che cerca soluzione e aiuto negli studi e nelle università di tutto il mondo, ogni tanto sembra che nella speranza di fare sempre meglio si stia imboccando la strada giusta. A confermarlo è un report condotto da un gruppo internazionale di ricercatori della King Abdullah Univeristy of Science and […]
  • Che Pasqua sarebbe senza la torta di carote?
    Conosciuta negli Stati Uniti come “Carrot Cake”, la torta di carote e noci è sicuramente uno di quei piatti che tuti dobbiamo assaggiare almeno una volta nella vita. E quale periodo può essere il più adatto, se non le vacanze di Pasqua? Adorata da grandi e piccini, in realtà, la torta di carote non ha […]
  • Dalla città al bosco: Gli incredibili benefici di vivere con la natura
    Nelle città le persone vivono in condizioni artificiali, più o meno distanti da tutto ciò che sarebbe ideale per loro, circondati da un paesaggio interamente costruito caratterizzato da luci, folla e rumore, in cui tutto richiede scelte, decisioni e velocità. Nonostante la vita urbana comporti in sé anche numerosi vantaggi, sempre più persone tendono ad […]
  • Scuole chiuse e Coronavirus: Carabinieri consegnano i libri a casa
    Da qualche settimana sono in atto i severi controlli lungo le strade e nei centri città di tutta Italia da parte delle forze dell’ordine per il rispetto delle prescrizioni imposte dal Governo per il contenimento della diffusione del Covid – 19. In particolare, i Carabinieri della Provincia di Sondrio, oltre a sorvegliare gli automobilisti e […]
  • Plasma dei pazienti guariti per guarire dal Coronavirus: la prima sperimentazione a Pavia
    Ogni giorno da settimane ormai, la Protezione Civile oltre a citare i nuovi casi positivi da Coronavirus, comunica anche il numero ultimamente sempre più crescente delle persone guarite dal Covid- 19. Avendo la consapevolezza che il vaccino è ancora lontano e in fase di sperimentazione, fino ad ora le cure adottate negli ospedali italiani, si […]
  • Coronavirus: gli italiani si aiutano con la “spesa sospesa”
    Le giornate difficili che l’Italia sta percorrendo, vengono straordinariamente vissute e affrontate con spirito di comunità da tutto il Paese, sia attraverso donazioni di privati ed aziende per alleggerire il carico economico della sanità, sia attraverso particolari iniziative solidali per aiutare le famiglie che si trovano in maggiore difficoltà. La nuova frontiera della solidarietà fonda le […]
  • Da Valentino ad Armani: la moda italiana unita contro il Coronavirus
    In un momento in cui tutte le attività commerciali ed economiche del Paese risultano paralizzate, sono molte le iniziative solidali per fronteggiare la difficile situazione causata dall’epidemia sanitaria. Da Valentino a Gucci fino ad Armani: ora, anche i grandi nomi del mondo della moda, uniti da obbiettivi comuni, hanno deciso di reagire mobilitandosi per lavorare […]
  • Ricette di Pasqua: golosità per grandi e piccini
    Per non passare le giornate nella noia, lavorando o cercando di far passare il tempo ai bambini, sul web sono presenti moltissime ricette adatte a chiunque abbia voglia di passare un pomeriggio in cucina, divertendosi e magari senza dimenticare di mostrare un pizzico di spirito pasquale! ARANCINI PROSCIUTTO E MOZZARELLA Con il fritto sta bene […]
  • Torino: l’evento è annullato, ma la primavera regala i 100 mila protagonisti
    Da nord a sud l‘effetto del Coronavirus in Italia e, quindi, delle misure restrittive adottate dal Governo per contenere la pandemia, mostrano intere città, strade, paesi e stazioni completamente deserte, costringendo a casa milioni di persone e lasciando la primavera l’unica ad essere libera di proseguire indisturbata il suo naturale percorso. Come molte attività commerciali, […]

Categorie

di tendenza