Connect with us
Pubblicità

La Sfera e lo Spillo

Maurizio Sarri, la gavetta prima del successo

Pubblicato

-

Maurizio Sarri vince il suo trofeo a 60 anni compiuti.

E’ un personaggio controverso, spigoloso, a tratti inviso, schietto a tal punto da non considerare i suoi detrattori.

Il “comandante”, o mister 33 per il numero di schemi provati su palle da fermo, è un fumatore incallito, scaramantico sino all’ossessione, amante della lettura e in particolare di Charles Bukowski.

Pubblicità
Pubblicità

“Ci sono dei momenti in cui la follia diventa così vera che non è più follia” citando lo scrittore americano.

E’ nativo di Napoli, ma cresciuto in giovinezza a Castro, piccolo comune collocato sulla sponda del lago d’Iseo, nella provincia bergamasca, e a Faella, nell’aretino toscano.

Il tecnico, figlio di un operaio (gruista), nasce nel capoluogo campano sabato 10 gennaio del 1959, giorno in cui si festeggia Santo Aldo Eremita.

Pubblicità
Pubblicità

Secondo lo zodiaco, quelli nati sotto il segno del Capricorno sono determinati, amano lavorare con intensità e puntano al successo.

Sino al 1999 lavora come impiegato presso un istituto di credito e “investe” tempo e passione nel suo hobby preferito: il calcio.

Sposato con Marina, è un ex giocatore dilettante. Dopo aver appeso le scarpette al chiodo, studia il calcio spinto da slancio incrollabile. Incomincia il lungo percorso all’ombra, calcando i campi polverosi, allenando in Seconda Categoria, Promozione ed Eccellenza.

Sarri fa parte di quella cerchia di allenatori che si sono imposti nel professionismo senza avere un passato da calciatore illustre, seguendo le orme di Arrigo Sacchi, José Mourinho, Zdenek Zeman, Felipe Scolari, Marcelo Bielsa, Alberto Zaccheroni, Serse Cosmi, Alberto Malesani e Luigi Maifredi.

Non è certo un raccomandato, per 15 anni allena squadre di rango locale: Stia, Faellese, Cavrigia, Antella, Valdema, Tegoleto, Sansovino e Sangiovannese.

La svolta della sua carriera è datata nell’estate del 2005, quando firma il contratto con il Pescara, poi gira l’Italia passando per Arezzo, Avellino, Verona, Perugia Grosseto, Alessandria e Sorrento.

Il triennio a Empoli lo consacra, finendo sui taccuini di club blasonati, mostrando alla platea calcistica un gioco stilistico, pregevole e apprezzabile.

Maurizio Sarri predica un calcio organizzato, propositivo e divertente. Il modulo preferito è il 4-3-3, contraddistinto da corsa e dinamismo, palleggio e possesso palla nella trequarti degli avversari.

La difesa in linea è schierata a zona: i centrali impostano puntellando il playmaker, mentre gli esterni compiono movimenti sincroni. Modifica con arguzia e finezza l’impianto nelle diverse fasi d’assalto e di ripiego.

E’ accurato, pignolo, quasi maniacale durante la fase di allenamento, quando prova con precisione gli schemi tattici impartiti con tempra alla truppa.

“La preparazione della partita” è il titolo della tesi in cui si diploma a Coverciano nel 2006.

In seguito è cronaca dei giorni nostri: tre anni a Napoli inseguendo la Juventus e il grande salto nella Premier League alla corte di Roman Abramovic.

Nella notte di Baku, il tecnico dei Blues conquista l’Europa League con dedica speciale per i tifosi del Napoli.

Il Chelsea schianta (4-1) l’Arsenal dello spagnolo Unai Emery, dipingendo di blu il cielo della capitale dell’Azerbaigian.

Maurizio Sarri, la gavetta prima del successo.

Emanuele Perego             www.emanueleperego.it             www.perego1963.it

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Vinilia Wine Resort: immergiti nel cuore del Salento
    Vinilia Wine Resort è un’antica dimora risalente agli inizi del ‘900 quando era destinata ad essere la residenza estiva della nobile famiglia degli Schiavoni. Oggi, dopo un’attenta e raffinata attività di restauro conservativo, a cura della famiglia Parisi Lacaita, si appresta a diventare un punto di riferimento per l’accoglienza e per un’autentica esperienza nella terra […]
  • Natura, storia e paesaggi mozzafiato: questa è l’isola di Skye
    Skye è una delle migliori località da visitare in Scozia. È famosa per i suoi paesaggi mozzafiato e per la storia che ha alle spalle. L’isola di Skye è lunga 50 miglia ed è la più grande delle Ebridi Interne, ovvero un arcipelago situato al largo della costa occidentale della Scozia, a sud-est delle Ebridi Esterne. Insieme, […]
  • Tenuta Monacelli: che meraviglia il Salento!
    Masseria Monacelli, masseria fortificata del ‘600 e Masseria Giampaolo, esclusivo borgo del ‘400, si impongono con le loro torri di avvistamento nel cuore del Salento. Situate in prossimità dell’Abbazia romanico-bizantina S. Maria a Cerrate, oggi tra i beni del Fondo Ambiente Italiano, testimoniano tracce di storia. Entrambe custodiscono un prezioso frantoio ipogeo, le stanze di stoccaggio […]
  • Incanto e lusso al Castello di Guarene, in Piemonte
    Nel Settecento, il Castello fu la realizzazione di un sogno di Carlo Giacinto Roero, signore di Guarene. Il nobiluomo voleva una nuova e splendida dimora e se la costruì, la circondò di giardini e la arredò. Ne aveva la capacità e i mezzi: era un buon architetto, sia pure dilettante, un aristocratico di primo piano […]
  • Nina Trulli Resort: la masseria perfetta tra la Costa dei trulli e la Valle d’Itria
    Nina Trulli Resort è una masseria immersa nella tipica campagna pugliese, dalla Costa dei trulli a Valle d’Itria, e si trova a soli 5 Km dal mare. Nella zona di Monopoli, città dalle radicate tradizioni marinare anche conosciuta come Città delle cento contrade, è possibile fare letteralmente un tuffo nel passato pur senza mai rinunciare […]
  • Il paese più felice del mondo? La Finlandia!
    La classifica del World Happiness Report parla chiaro: per il terzo anno di fila il posto più felice del mondo sarebbe la Finlandia. Il World Happiness Report è una classifica redatta dalla United Nations Sustainable Development Solutions Network in base ai dati del Gallup World Poll. Mentre il primo posto vede i colori della bandiera […]
  • Il posto perfetto per staccare dal mondo? Le Isole Lofoten!
    Se pensi che i fiordi norvegesi siano belli, potrebbe interessarti fare una bella vacanza alle Isole Lofoten. Un luogo da sogno, un arcipelago simile a un’appendice di montagne frastagliate incredibilmente belle che si protendono nel Mare di Norvegia a ovest di Narvik. Le varie isole sono unite dalla E10, un’impresa di ingegneria altrettanto impressionante come […]
  • X-Bionic Sphere: in Slovacchia un vero paradiso per gli amanti del lusso e dello sport
    Non tutti sanno che a Samorin, in Slovacchia, esiste un vero e proprio paradiso per atleti e per appassionati di lusso e sport. X-Bionic® Sphere è un complesso di hotel e strutture sportive dove il lusso ed il comfort vanno a braccetto con tutte le esigenze di atleti, famiglie e visitatori. L’Hotel offre un servizio di […]
  • Boscareto Resort and Spa: ritrovate la giusta quiete tra vini, buon cibo e paesaggi mozzafiato
    Immerso tra le colline, il Boscareto Resort & Spa rivela la sua bellezza nell’incantevole panorama su cui si affaccia, nei colori dei vigneti e nel meraviglioso territorio delle Langhe, dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Unesco. Alba è punto di partenza e di arrivo per chi viaggia nella zona, con i suoi caffè, le chiese, la storia romana […]

Categorie

di tendenza