Connect with us
Pubblicità

Trento

Arrestato l’aggressore di Gianfranco Merlin, il commerciante di Via Travai

Pubblicato

-

L’episodio che purtroppo nella zona non sarebbe isolato era successo il pomeriggio del 9 maggio 2019.

Da quel momento era cominciata una lunga caccia all’uomo da parte degli uomini del questore Garramone che è terminata ieri mattina.

A.S., Il tunisino di 25 anni, con alle spalle una serie di precedenti, alcuni anche per aggressione e per atti persecutori, è stato arrestato lunedì in via Romagnosi e portato al carcere di Spini di Gardolo in attesa di essere processato.

Pubblicità
Pubblicità

A seguito delle indagini il Sost. Procuratore della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trento dott.ssa Patrizia Foiera, ha richiesto ed ottenuto dal GIP il provvedimento della misura cautelare in carcere per il reato di cui all’art. 612 bis, eseguito poi appunto lunedì 27 maggio.

Il tunisino fra il resto era anche destinatario di un ordine cautelare per atti persecutori. 

In caso di condanna grazie al decreto sicurezza voluto dal ministro dell’Interno Matteo Salvini sarà immediatamente espulso dall’Italia.

Dopo l’aggressione che ha costretto alle cura in pronto soccorso Gianfranco Merlin il nord africano aveva ancora di più aggravato la situazione tornando dopo alcuni giorni dal commerciante di via Travai per minacciarlo in caso di denuncia.

Pubblicità
Pubblicità

Merlin però ricevute le dovute assicurazioni di tutela alla sua persona da parte degli uomini della squadra Mobile guidata dal dottor Salvatore Ascione sporgeva denuncia e lasciava quindi le mani libere per partire con le indagini.

La questura è potuta risalire all’identità dell’aggressore grazie alle telecamere presenti in zona, alla descrizione fatta da Merlin e ad alcune foto che lo stesso commerciante aveva fatto nei giorni precedenti allo straniero.

Da segnalare ancora una volta come lo spacciatore pregiudicato fosse ospitato all’interno del «punto d’incontro», luogo che dovrebbe servire per aiutare chi veramente ne ha bisogno e non chi spaccia per le strade guadagnando anche 5 mila euro al mese.

L’episodio era salito alla ribalta delle cronache sollevando parecchie proteste da parte dei commercianti che ormai non si sentono più tutelati e che sono costretti a vivere ormai in trincea ogni giorni rischiando la propria incolumità e quella della loro aziende a causa di queste orde di criminali che girano a Trento.

«Sono molto felice che il mio aggressore sia stato arrestato – dichiara Merlin dopo aver saputo dell’arresto del nord africano – e di questo devo ringraziare molto gli uomini della squadra mobile che hanno lavorato con forte motivazione e professionalità. Ringrazio anche i militanti della Lega nord per la solidarietà dimostrata dopo la mia aggressione e la loro presenza sul territorio che per noi commercianti è ormai indispensabile»

La lega dopo il brutto episodio aveva anche organizzato una conferenza stampa a sostegno di tutti i commercianti di via Travai da anni nel mirino di spacciatori e criminali.

Come si ricorda il nord africano appena uscito dal punto d’incontro, senza proferire parola, si era scagliato contro il povero commerciante colpendolo con un pugno e mandandolo rovinosamente per terra.

Il negoziante ormai stremato ed esasperato dal continuo vai a vieni da parte degli spacciatori, aveva ripreso lo straniero appena uscito dal punto d’incontro, mentre passava la droga ad un cliente dicendogli di andare via da quella zona.

Nella caduta il commerciante aveva battuto la testa e per il colpo ricevuto aveva cominciato a perdere sangue dal labbro.

L’uomo aveva riportato delle ferite anche sulla parte destra del viso e sul collo.

“Questo ennesimo arresto conferma sempre di più, commenta il capo della Squadra Mobile di Trento Salvatore Ascione, quanto sia importante il rapporto ed il senso di fiducia tra la cittadinanza e la Polizia di Stato. Le segnalazioni e le denunce, come ribadito dal Questore Garramone, sono i segnali più significativi della nostra azione e rappresentano quel collante tra l’azione della Polizia di Stato e il senso di sicurezza della collettività”.

 

Pubblicità
Pubblicità

Trento

Sciopero Trentino Trasporti: adesione quasi del 90%

Pubblicato

-

In un nota congiunta i sindacati comunicano che la percentuale di lavoratori di Trentino Trasporti che oggi hanno incrociato le braccia oggi venerdì 17 gennaio è stata di quasi l 90%.

Come pianificato  nella mattinata di oggi i sindacati hanno organizzato una manifestazione in piazza Dante, davanti al palazzo della Provincia.

Alla base dello sciopero la richiesta di rinnovare il contratto dei dipendenti dell’azienda, che è fermo da 15 anni.  Durante lo sciopero sono state comunque garantite le fasce orarie di garanzia, dalle 5:30 alle 8:30 e dalle 16 alle 19.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Trento

Domenica a Ravina l’assemblea della Federazione provinciale Scuole materne

Pubblicato

-

Si terrà domenica 19 gennaio alle 9.30, presso la Sala Convegni delle Cantine Ferrari a Ravina di Trento, l’Assemblea generale dei rappresentanti delle 134 scuole associate alla Federazione provinciale Scuole materne di Trento che, quest’anno, è dedicata al tema “Qualificare l’investimento per l’Infanzia. 70 anni da capitalizzare”.

Interverranno il presidente della Provincia, Maurizio Fugatti, l’assessore provinciale all’istruzione, università e cultura Mirko Bisesti, il dirigente generale del Dipartimento istruzione e cultura, Roberto Ceccato, e l’assessore del Comune di Trento con delega per le materie della partecipazione, innovazione, formazione e progetti europei, Chiara Maule.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Trento

Comitato provinciale di coordinamento: rinviata a lunedì la discussione su Medicina

Pubblicato

-

Per consentire il completamento e la definizione degli accordi di collaborazione, slitta alla prossima settimana l’approvazione del corso di laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia.

Intanto, nella riunione di ieri in Rettorato, via libera ai corsi di laurea magistrale in Studi globali e locali, Agri-food Innovation Management e Artificial Intelligence Systems che possono ora procedere nell’iter di accreditamento ministeriale.

Riunione ieri in Rettorato per il Comitato provinciale di coordinamento, l’ente preposto a esprimersi sulla proposta di istituzione e attivazione di corsi di studio sul territorio.

PubblicitàPubblicità

Oggetto della riunione di ieri il via libera a quattro proposte di corsi di laurea avanzate dall’Ateneo trentino per l’attivazione dal prossimo anno accademico 2020/21.

Alla riunione, presieduta dal rettore dell’Università di Trento Paolo Collini, hanno partecipato l’assessore all’istruzione, università e cultura, Mirko Bisesti, delegato per la riunione dal presidente Maurizio Fugatti e il rappresentante degli studenti di UniTrento, Edoardo Meneghini.

Alla riunione è intervenuta anche la prorettrice alla didattica dell’Ateneo trentino, Paola Iamiceli, che in apertura di incontro ha illustrato le varie proposte dal punto di vista tecnico.

Il Comitato ha espresso parere favorevole al progetto di istituzione e attivazione di tre corsi di laurea magistrale: in Studi globali e locali (LM-62), proposto dal Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale; in Agri-food Innovation Management (LM-69), proposto dal Centro Agricoltura Alimenti Ambiente – C3A, in collaborazione con CIBIO e altri dipartimenti dell’Ateneo; in Artificial Intelligence Systems (LM-32), proposto dal Dipartimento di Ingegneria e Scienza dell’Informazione in collaborazione con altre strutture (Ingegneria Industriale, CIMeC, Facoltà di Giurisprudenza e Fondazione Bruno Kessler).

Pubblicità
Pubblicità

Durante la riunione, il rettore ha precisato che sono ancora in corso gli incontri per la definizione della partnership per la realizzazione del corso di laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia. Pertanto il Comitato ha deliberato di rinviare la formulazione di un parere su Medicina, riconvocando la seduta per il pomeriggio di lunedì.

Un rinvio che consentirà il completamento e la definizione di tutti gli accordi di collaborazione per la progettazione e gestione del corso di studi.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza