Connect with us
Pubblicità

Trento

Il caso «Anima Magnete»: le politiche fallimentari del Sindaco Andreatta

Pubblicato

-

Il Sindaco di Trento intende far cassa e allora preferisce affittare, pare a 70 euro l’ora per due volte alla settimana, ad una associazione di Yoga una saletta che dal 2006 serve ai cittadini italiani come luogo di ritrovo e di aggregazione per i giovani. 

Aggregazione che in questi anni ha effettuato anche molti percorsi di inclusione per giovani immigrati che hanno deciso di seguire le regole integrandosi perfettamente nel tessuto cittadino.

Il gruppo in questi anni autofinanziandosi aveva anche comprato dei mobili e dei giochi per abbellire la sala e renderla più accogliente.

Pubblicità
Pubblicità

Il Sindaco e la giunta di centro  sinistra insomma chiudono un luogo frequentato da italiani e tollerano la presenza nello stesso stabile di una moschea «camuffata» da centro culturale.

Della questione il nostro giornale ne ha parlato svariate volte, riportando testimonianze degli inquilini e report fotografici dove all’interno della sala  si vedevano pregare centinaia di persone inginocchiate e senza scarpe.  Cosa che è vietata negli spazi adibiti a centro culturale. (qui l’ampio articolo corredato con le foto)

Il Magnete, in verità, è finito alla ribalta delle cronache anche per altri gravi episodi legati al degrado e alla criminalità.

Ha fatto scalpore l’arresto, avvenuto nello stabile dopo un blitz delle forze dell’ordine il 19 ottobre del 2017,  di 14 nordafricani accusati di spaccio insieme alle proprie famiglie.(qui articolo)

Proprio alla luce di questi episodi e di una situazione che è sfuggita al controllo dell’amministrazione comunale sarebbe stato meglio lasciare aperto il centro ed anzi, cercare di sostenerlo ancora di più attraverso piccoli progetti finanziati dal pubblico insieme al privato.

Pubblicità
Pubblicità

Nei giorni scorsi il servizio territoriale competente del Comune di Trento ha inviato una lettera ai responsabili del comitato di quartiere “Anima Magnete” per chiedere la restituzione entro il giorno 29 maggio 2019 delle chiavi della saletta di Via Marino Stenico a Trento, nel quartiere del Magnete.

La richiesta ha destato in molti di loro un profondo disappunto dato che questa concessione di comodato d’uso gratuito (inizialmente fissata in due pomeriggi alla settimana e poi ridotti nell’ultimo periodo ad una sola volta), era un “dout est” davvero mimale nei termini di risarcimento a fronte di tutta una serie di scelte politiche ed amministrative davvero scellerate frutto di una pessima pianificazione urbanistica di speculazione spinta.

Dopo anni di promesse non mantenute e di richieste cadute nel vuoto nel 2006 il governo cittadino a guida PD, circoscrizione Piedicastello, ha voluto dare vita per restituire agli oltre 600 residenti (tra abitazioni private e appartamenti ITEA S.p.a.) stretti tra via Brennero e la Ferrovia, nella periferia nord accanto alla ex Sloi e Carbochimica, il Comitato di quartiere “Anima Magnete” nel tentativo di presidiare e di dare una parvenza di attenzione ad una fetta di popolazione che si è sempre sentita bistrattata e snobbata.

Fu così che nel 2006 l’allora Presidente della circoscrizione centro storico Piedicastello, Melchiorre Redolfi, consegnava come gesto simbolico di ricucita parziale tra le istituzioni ed i cittadini, le chiavi della saletta polifunzionale v. Marino Stenico n.12, all’interno del complesso Magnete, ai referenti del posto.

Sotto la loro responsabilità e amministrazione la saletta serviva come spazio comune per fare da collante e offrire opportunità di socializzazione, creare momenti culturali e ludici in maniera aperta e condivisa tra i residenti di quella infelice area cittadina.

Un piccolo omaggio per sanare e tacitare le proteste e le rivendicazioni sia dei vari oppositori politici che dei neo sorti comitati di quartiere nei confronti delle mancate promesse e realizzazioni di opere infrastrutturali che dovevano servire a saldo e stralcio di una insanabile ferita ambientale derivante da un piano di lottizzazione davvero squallido che ha causato danni ambientali di notevole entità .

Sulla questione è intervenuta anche Gabriella Maffioletti presidente di Ataies «I residenti vedono questa manovra come un ulteriore schiaffo nei loro confronti dato che quello era divenuto per loro un raro momento di convivialità e di socializzazione una ulteriore privazione rispetto alla loro situazione di residenzialità. Vogliamo sperare che questa decisione presa senza alcuna concertazione né consultazione con il basso, come si conviene cioè nelle migliori democrazie sociali, sia un atto temporaneo ed il Sindaco Andreatta e la sua giunta che tanto si prodigano nei loro progetti roboanti a promuovere pseudo politiche di solidarietà ed accoglienza rivedano questa scelta in quanto del tutto insensata tenuto conto della esiguità del tempo di concessione e della limitazione temporale con la quale essa era stata concessa».

E ancora: «In fin dei conti cosa è una piccola concessione d’uso gratuito di un’ora alla settimana (a questo si limitava la concessione) a dei residenti la cui qualità di vita è ridotta ai minimi termini in virtù di scelte sia insediamento demografico che di progettualità urbana volute in maniera insindacabile proprio da quei governi di centrosinistra che dicono di avere tanto a cuore sia l’ambiente che l’aspetto della accoglienza e della socializzazione.  Con queste manovre – conclude Maffioletti –  si smaschera la vera anima di questa amministrazione di sinistra che per fare cassa anche sulla concessione d’uso delle sale pubbliche depriva questi organismi civici di importanti valvole di tessuto e di coesione sociale».

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Coronavirus: distributori automatici di mascherine gratuite
    Nel periodo in cui la massima attenzione all’igiene e al distanziamento sociale sono la priorità principale per ogni Governo del mondo, la città di Singapore in stato di lockdown fino a giugno, ha deciso di contenere la diffusione da Covid – 19, garantendo a tutti i cittadini mascherine gratuite attraverso particolari distributori automatici. La caratteristica […]
  • NASA, progetta il sistema per prevedere alluvioni e siccità fino a 60 giorni prima
    Vista dallo spazio la Terra appare come un Pianeta Blu grazie alle grandi distese di acqua in continuo movimento che ricoprono il 70% dell’intera superficie. Da quando evapora, fino a quando cade pioggia alimentando le falde acquifere, l’intero ciclo dell’acqua dolce è così importante da essere al centro di alcuni programmi di ricerca internazionali volti […]
  • Borghi italiani dimenticati: incentivi, bonus e aste a partire da 1 euro per ripopolarli
    Da nord a sud l’Italia intera è costellata di Borghi che conservano, identità, mestieri e saperi di un patrimonio immateriale e materiale di una storia unica al mondo certificata dall’Unesco. Alcuni di questi, vengono chiamati “comuni a rischio scomparsa” a causa delle loro ridottissime dimensioni, eppure fanno parte del patrimonio storico e artistico italiano, rappresentando […]
  • Covid, oltre 60.000 perdono il lavoro: lo Stato li assume per un importante progetto
    L’emergenza sanitaria da Coronavirus con le misure preventive, indubbiamente necessarie al fine di contrastare la pandemia, hanno gravemente frenato i consumi mondiali, con pensanti ripercussioni sull’intero tessuto imprenditoriale. Tutto questo, ha portato inevitabili e devastanti conseguenze non solo per le abitudini sociali, ma anche e sopratutto per il settore produttivo ed economico. Nel mondo infatti, […]
  • Coronavirus: da nord a sud l’Italia ringrazia con vacanze gratis ai sanitari impegnati nella battaglia
    Nonostante l’emergenza sanitaria, lo abbia pesantemente logorato, esiste un pezzo del settore turistico italiano che vuole ringraziare tutti i medici, operatori sanitari e ausiliari che, durante questi mesi sono stati impegnati, spesso senza tregua per salvare le vite di moltissime persone affette da Coronavirus dedicando loro una splendida ed esclusiva vacanza gratuita. Infatti, in vista […]
  • Civita Bagnoregio: l’incredibile borgo sospeso sulla Valle dei Calanchi
    Tra il lago Bolsena e la Valle del Tevere, nel Comune di Bagnoregio in provincia di Viterbo, si estende un’ immensa area lunare che regala un paesaggio davvero particolare caratterizzato da una successione di rocce argillose in erosione per effetto degli agenti atmosferici detti “calanchi”. Quello dei calanchi è un ambiente decisamente unico che offre […]
  • La Vespa Samurai usata in agricoltura contro il “nemico”, la cimice asiatica
    Arrivata in Italia nel 2012, la cimice marmorata (Halyomorpha halys) detta anche cimice asiatica, è una specie invasiva aliena proveniente dalla Cina che, nel corso del 2015 dopo una rapida e capillare diffusione in quasi tutte le Regioni italiane, ha causato ingenti danni sopratutto alle produzioni ortofrutticole concentrandosi su meli, peri, peschi e ciliegi. A seguito […]
  • Australia in lockdown e senza turisti: i sub decidono di ripopolare la Grande Barriera Corallina
    Quando, a causa di un’emergenza sanitaria mondiale i turisti non ci sono, la natura risorge e ne approfitta per riappropriarsi degli spazi o, più incredibilmente concedere alla mano umana di rallentare il declino di alcune delle zone più belle del mondo. Si tratta della Grande barriera Corallina al largo delle coste australiane che, a causa […]
  • Arriva il caldo: è tempo di bevande e cibi detox in vista dell’estate
    Dopo due mesi di pizze, focacce e torte, è tempo di rimettersi in forma in vista dell’estate. Questo, non solo perché è “bello” essere in forma ed avere un bel fisico da sfoggiare, ma anche perché seguire un’alimentazione corretta ed uno stile di vita sano sono fondamentali per mantenere al meglio il nostro corpo e […]

Categorie

di tendenza