Connect with us
Pubblicità

Trento

Manifesto Saviano: le figuracce e le fake news di Ghezzi, l’Adige e il Trentino

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Nuovo clamoroso autogol di Paolo Ghezzi «essere umano» che va incontro all’ennesima figuraccia.

L’ex direttore del quotidiano l’Adige sceso in campo nell’agone politico trentino è partito in quarta denunciando la “cattiveria” della Lega responsabile – a suo dire –  e colpevole a prescindere, dell’aver volontariamente tolto i cartelloni con la foto di Saviano dalla galleria d’immagini di chi ha partecipato al Festival dell’Economia.

La sua denuncia è stata «postata» sulla sua pagina con la fierezza di chi pensa di aver scoperto chissà quale complotto.

Pubblicità
Pubblicità

I giornalisti più servizievoli l’hanno ripresa e  perfino sparata in prima pagina sui media con un titolo eloquente “Fugatti toglie il manifesto di Saviano” oppure «Il mega manifesto di Saviano «sparito» da via Belenzani».

Che poi nell’articolo si parli di manifesto sparito e si usi il condizionale, poco importa: intanto la notizia (falsa) è stata strillata in prima pagina risultando funzionale ad una domenica elettorale.

E ancora che  Roberto Saviano non sia fra gli invitati al Festival dell’Economia poco importa. 

Pubblicità
Pubblicità

Per Ghezzi infatti a prescindere il faccione di Saviano dovrebbe sventolare sulla città di Trento per tutta la vita.

Ma non sono mancati nemmeno i siti online che hanno rilanciato il post di Ghezzi “essere umano” con i più svariati commenti.

La responsabilità era scontata: Saviano è un nemico di Salvini, o più esattamente un abile venditore di se stesso che dopo essersi creato il ruolo di anti mafioso, se ne è creato un secondo di paladino della sinistra anti salviniana.

Peccato che tutti si siano sporcati le mani con la “cacca” pestata da Ghezzi essere umano.

La notizia è falsa e un sospetto se si fosse affrontato con minor odio la cosa, poteva essere dato dalla mancanza di senso assoluto di un’azione compiuta da di chi prima ha fatto esporre il “faccione saviniano” e poi l’avrebbe fatto togliere.

Ma Ghezzi essere umano è cosa nota, dubbi non ne ha, ma solo certezze. (le sue naturalmente)

Peccato che un lettore curioso e preveggente, abbia documentato il poster col “faccione” a rischio strappo e il conseguente intervento per la rimozione.

L’invio era stato all’insegna del “ chissà mai che...”.

E infatti Ghezzi essere umano non ha perso un minuto.

A Roma dopo tutte le sue figuracce lo chiamerebbero «el cazzaro».

Ora se lo stesso Ghezzi essere umano fosse una persona seria, non potrebbe fare altro che chiedere pubblicamente scusa, insieme a tutta quella stampa serva dell’ex potere che ha rilanciato una notizia falsa.

Ma non succederà.

Allora un consiglio a Ghezzi essere umano: faccia un doppio documento.

Un’interrogazione e un esposto in Procura per chiedere che venga appurata la modalità con la quale il “faccioneera stato appeso in Via Belenzani e se erano stati presi tutti gli accorgimenti perché non si strappasse con il vento delle scorse settimane.

Senza tralasciare le normative antinfortunistiche che avrebbero dovuto evitare che il “ faccione saviniano” potesse mai cadere in testa ad un ignaro cittadino.

Suvvia Ghezzi essere umano quante figuracce dovrai ancora fare per capire che la politica non è cosa tua e che sarebbe meglio che tornassi a goderti la tua pensione d’oro da ex direttore dell’Adige?

Per la cronaca il manifesto di Saviano, come documentano nelle foto inviate a suo tempo da un nostro lettore, è stato strappato e rovinato dal vento delle scorse settimane e può anche darsi che non sia possibile rimetterlo al suo posto.

Sul luogo sono dovuti intervenire anche i vigili del fuoco per mettere in sicurezza altri manifesti che rischiavano di cadere.

Quelle pubblicate da Ghezzi, L’Adige e il Trentino sono solo fake news.

L’intervento dei vigili del Fuoco

Un altro manifesto strappato dal vento

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento2 giorni fa

Continuano le truffe del reddito di cittadinanza. Ecco quanti lo ricevono in Trentino

Trento4 settimane fa

Dramma a Trento: ricercatrice muore a 42 anni per un malore improvviso

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Torna in Val di Non la grande “Festa di San Romedio”

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Nuovo lutto per la famiglia Cantaloni, dopo la figlia Chiara muore anche il papà Giorgio

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Tragedia di Capodanno: è morta la 25 enne roveretana Valentina Vallenari Benedetti, troppo gravi le ferite riportate nell’incidente lo scorso 31 dicembre

Trento2 settimane fa

Condominio da incubo, pluripregiudicato tiene in ostaggio i residenti da anni. Il giudice: «Non si può sfrattare perchè è ai domiciliari»

Vista su Rovereto2 settimane fa

Spazi vuoti e serrande abbassate: la desolazione di Rovereto

Offerte lavoro3 giorni fa

Cercasi commessa/o per nuova apertura negozio centro storico di Trento

economia e finanza3 settimane fa

Il colosso Amazon licenzia 18 mila dipendenti

Rovereto e Vallagarina3 settimane fa

Tragico incidente in Vallagarina, auto contro un Tir: 37 enne muore sul colpo

Trento1 settimana fa

Dalla Security ai set cinematografici: la storia del trentino Stefano Mosca

Trento3 settimane fa

Morto Marco Dorigoni, storico Dj di Studio uno. Aveva 57 anni

Trento3 settimane fa

60 enne denunciato per bracconaggio e per distillazione illegale di grappa

Trento2 settimane fa

Condominio da incubo via Perini: il soggetto entrerà in comunità alla fine del mese

Trento4 settimane fa

Arrivano i saldi invernali: ecco quando inizieranno

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza