Connect with us
Pubblicità

Trento

Mercoledì il 102° Giro d’Italia arriva in Trentino. Ecco le tre tappe che toccano la nostra provincia

Pubblicato

-

Dopo la splendida vittoria di tappa di ieri , vinta in volata a Pinerolo dal trentino Cesare Benedetti, il Giro d’Italia numero 102 bussa alle porte del Trentino.

Per tre giornate, il 29 maggio con la partenza di tappa da Commezzadura in Val di Sole, il 31 maggio con l’arrivo a San Martino di Castrozza e poi il 1 giugno con le decisive ascese di Passo Manghen e Passo Rolle nel corso del “tappone” dolomitico di oltre 5000 m di dislivello, il nostro territorio sarà una volta ancora sotto i riflettori delle telecamere che rilanceranno le immagini della gara in tutto il mondo.

Mentre i tifosi si stanno organizzando per presidiare le salite che impegneranno i girini, a Commezzadura e in Primiero i comitati organizzatori hanno programmato un calendario di eventi di contorno a partenze e arrivi di tappa.

Pubblicità
Pubblicità

LE TAPPE IN TRENTINO

Mercoledì 29 maggio – TAPPA N.17 COMMEZZADURA – ANTERSELVA – 180 km

Dopo la tappa alpina più faticosa di questo Giro, che porterà i concorrenti in vetta a salite storiche come il Gavia (Cima Coppi del 101° Giro) e il Mortirolo dal versante di Mazzo di Valtellina, la gara riparte dal Trentino. E ricomincia da Commezzadura eletta a simbolo della forte volontà di questa valle di recuperare una completa normalità dopo la drammatica e luttuosa alluvione di acqua e fango che ha colpito la vicina Dimaro lo scorso 29 ottobre.

Il campo gara della Coppa del Mondo di MTB e dei Campionati del Mondo di 4Cross, in programma dal 2 al 4 Agosto, ospiterà il ritrovo e la partenza della tappa, in una sorta di unione ideale fra i più importanti eventi ciclistici in Italia, rispettivamente su strada e Mountain Bike.

Pubblicità
Pubblicità

Inizialmente in leggera discesa lungo la Val di Sole poi attraverso i territori dell’Alta Val di Non fino al Passo della Mendola.

Qui i corridori usciranno dal territorio trentino per scendere verso Bolzano e quindi risalire la Valle dell’Isarco fino a Bressanone ed entrare successivamente in Val Pusteria. Ad attendere i ciclisti le salite di Naz e Terento, prima della ascesa finale fino ad Anterselva.

Venerdì 31 maggio – TAPPA N.19 TREVISO – SAN MARTINO DI CASTROZZA – 151 km

Due giorni dopo il Giro farà ritorno in Trentino per il finale di una tappa breve, ma con arrivo in salita a San Martino di Castrozza, per la terza volta nella storia della gara rosa.

Una tappa piuttosto movimentata nella prima parte, ma non durissima e che include le salite del Montello e lo strappo del Passo San Boldo prima di risalire la valle di Primiero. Tratto finale in salita, ma che non presenta pendenze impossibili, per una frazione adatta a passisti scalatori. Ma nulla di confrontabile con quanto attenderà i ciclisti il giorno successivo.

Sabato 1 giugno – TAPPA N. 20 FELTRE  – CROCE D’AUNE – MONTE AVENA  – 193 KM

Alla vigilia della cronometro finale di Verona un tappone dolomitico in grado di capovolgere ogni pronostico e sconvolgere la classifica. I numeri di questa 20a tappa sono da brividi: oltre 5000 m di dislivello e Trentino di nuovo protagonista e decisivo per definire la classifica finale.

Dopo soli 32 chilometri dalla partenza da Feltre la prima salita di Cima Campo, poi una volta scesi attraverso il Tesino in Valsugana si sale ancora più alti fino ai 2000 di Passo Manghen e successivamente si affronta il Passo Rolle, con salite lunghe di oltre 15 km e in parte con pendenze oltre il 10-12% prima della salita finale di Croce d’Aune-Monte Avena, ultimo arrivo in salita del Giro 2019.

Anche in questa tappa il Giro d’Italia attraverserà le zone del Trentino che portano ancora evidenti le tracce dei danni al patrimonio forestale causati dell’eccezionale evento meteo del 29 ottobre scorso.

EVENTI E APPUNTAMENTI COLLATERALI IN VAL DI SOLE – Martedì 28 maggio. Alla vigilia della 17° tappa del Giro, Commezzadura si tingerà dei colori del Giro con la “Notte Rosa”, una speciale serata di festa, spettacolo e divertimento che avrà luogo sui prati adiacenti alla Pizzeria Ristorante Bucaneve a partire dalle ore 18 con aperitivo e musica dal vivo con il gruppo “The Heartbreak Hotel”.

A seguire alle ore 20.15 l’incontro con due Campioni del Mondo – Paolo Bettini e Alessandro Ballan – insieme alla giovane e talentuosa Letizia Paternoster, astro nascente del ciclismo trentino e italiano al femminile che presenzierà anche il giorno successivo al villaggio di partenza. Moderatore: Sergio Zanella.

Ad ore 21.15 “Remember night”, musica Anni ’80 e ’90 con Dj Gian. Durante la serata Cocktail bar con l’Ora di Punta e possibilità di degustazioni e cena.

Mercoledì 29 maggio. La partenza della 17a tappa, alle 12.20, avverrà dal piazzale della telecabina di Daolasa. Il Villaggio Rosa sarà aperto dalle ore 9. Non mancheranno ulteriori iniziative nelle giornate di avvicinamento, rivolte in particolare alle scuole: dalla partecipazione al progetto “BiciScuola” alla presenza negli istituti di un campione che racconterà ai giovani la realtà ed il fascino del Giro d’Italia.

IN PRIMIERO – Dal 30 maggio al 2 giugno il Primiero e San Martino di Castrozza saranno teatro di una serie di appuntamenti collaterali all’arrivo di tappa a San Martino di Castrozza il 31 maggio e al passaggio da Passo Rolle attraverso il Primiero il 1 giugno.

Giovedì 30 maggio. Alle 14.30 prenderà il via da Imer Il Giro di Paola, una pedalata di sensibilizzazione aperta a tutti, legata al rispetto del ciclista sulla strada con Paola Gianotti, detentrice di 3 Guinness World Record, tra cui l’essere la donna più veloce al mondo ad aver circumnavigato il globo in bici.

Da Imer si pedala sulla strada statale fino al centro di Fiera di Primiero, con prima sosta per un momento di sensibilizzazione sul tema della sicurezza stradale, per proseguire in direzione San Martino di Castrozza con arrivo in Piazzetta La Crodaroi.

A San Martino di Castrozza alle 18 nella Sala Comunale Casa della Montagna si inaugura la Mostra fotografica con esposizione di maglie e biciclette storiche Legnano e Bianchi in collaborazione con i musei del Ghisallo, Ciclocollection e Bicicletteria a cura di Alpina Sport (orari apertura venerdì e sabato: 10-12/14-16).

Venerdì 31 maggio. A San Martino di Castrozza a partire dalla mattinata in Piazzetta La Crodaroi per tutti i bambini che aspettano l’arrivo della carovana rosa ci sarà la possibilità di fare delle passeggiate con i simpatici asinelli dell’Agritur Dalaip dei Pape, mentre nei Negozi Bancher musica, gadget e animazione con i Dj Irineve e Tommy Stocca.

Nel primo pomeriggio transita dal Primiero la tappa Valdobbiadene-San Martino di Castrozza del 1° Giro E, corsa cicloturistica a tappe per amatori (80) con biciclette a pedalata assistita che anticiperà l’arrivo della 19a Tappa del Giro.

La Carovana del Giro con tanti mezzi variopinti, musica, divertimento, colore e tanti gadget per il pubblico sosterà a Mezzano in Piazza Brolo, verso le 15.15 e San Martino di Castrozza in località Prà dele Nasse attorno alle 16. In serata nel centro di Fiera di Primiero dalle 20.45 concerto in rosa dei The DartS, blues e rock n’ roll cover band. A San Martino di Castrozza alla Sala Comunale Casa della Montagna, ad ore 21.15 la presentazione del libro “Leggendarie Emozioni – Le ciclostoriche più suggestive d’Italia”.

Sabato 1 giugno. In attesa del secondo passaggio del Giro dal Primiero la Carovana del Giro sosterà in centro a San Martino di Castrozza verso le 14.20 e a Fiera di Primiero verso le 14.50 con musica, divertimento e tanti gadget per tutti.

A Mezzano in Piazza Fontana dalle 17 l’appuntamento Salutando il Giro, con la musica rock, blues & jazz della Scuola Musicale di Primiero in collaborazione con il Sabato del Mondo.

A Transacqua, invece, in Piazza San Marco a partire dalle ore 19, il locale Comitato Iniziative organizza la Notte Rosa con stand gastronomico e il concerto della Pentagono Music Project alle 21.

CHIUSURA STRADE – La chiusura delle strade è prevista almeno due ore prima rispetto all’orario di passaggio della gara indicato dalla crono-tabella ufficiale, considerando i tempi dei corridori più veloci.

A Commezzadura:

Dalle ore 18.00 di martedì 28 maggio alle 18.00 di mercoledì 29 maggio chiusura di Piazzale Daolasa.
Dalle ore 7.00 alle 13.30 di mercoledì 29 maggio chiusura di via del Comun e via della Fantoma fino all’altezza dell’Hotel Tevini.

A San Martino di Castrozza e Primiero:

Venerdì 31 maggio è previsto fin dal mattino il transennamento dell’ultimo chilometro di gara, dall’Hotel Sayonara al Prà delle Nasse.

L’accesso a San Martino e la viabilità verso Passo Rolle saranno pertanto garantite esclusivamente fino al bivio dell’Hotel Colfosco con deviazione verso via Pez Gaiart entro e non oltre le ore 13.00.

Entro tale limite orario saranno comunque garantiti dei varchi per l’accesso degli ospiti alle strutture localizzate all’interno dell’area off limits riservata al Giro (Hotel Sayonara, Hotel Orsingher, Residence Madonna, Hotel Miramonti, Hotel Vienna, Hotel Panorama, Hotel Plank e Chalet Prà dele Nasse). Dopo quell’ora l’accesso sarà bloccato all’altezza degli Impianti Tognola.

Il passaggio della tappa del 31 maggio proveniente da Treviso è previsto nei centri abitati di Imèr (Via Nazionale) e di Mezzano (Via Roma).

Il passaggio di tappa del 1° giugno proveniente da Passo Rolle seguirà interamente la Strada Statale 50 (circonvallazione) in direzione Croce d’Aune-Monte Avena.

Parcheggi a San Martino di Castrozza:

Per chi proviene da Fiera di Primiero l’ultimo parcheggio disponibile è presso gli Impianti Tognola (il parcheggio di fronte alla biglietteria sarà riservato esclusivamente ai clienti dell’impianto).

Per chi proviene da Passo Rolle sono a disposizione i parcheggi degli Impianti Colverde e il piazzale dell’Hotel Maso Col.

Pubblicità
Pubblicità

Trento

Alpini Assassini, la replica di Fugatti: «Gli alpini portano solidarietà, non violenza»

Pubblicato

-

“Se solo pensassero ai tanti interventi di solidarietà, alle tante energie spese dagli alpini dove la gente soffre e chiede aiuto, le persone che imbrattano i muri di Trento con certe scritte avrebbero buoni motivi per vergognarsi. Gli alpini sono portatori di valori sani, non di violenza. Anche oggi sono un esempio per tanti giovani e i cittadini, assieme alle istituzioni, guardano a loro con affetto e riconoscenza”

Così il presidente Maurizio Fugatti a proposito di alcune scritte ingiuriose verso gli alpini apparse sui muri della sede Ana di Trento in Vicolo Benassuti.  A scoprirle proprio alcuni alpini stamattina, guarda caso dopo la manifestazione che gli anarchici hanno tenuto ieri in piazza Duomo dopo la condanna di sei dei loro «compagni» decretata dal tribunale di Trento.

Sull’ennesimo episodio vigliacco di vandalismo è intervenuta anche l’Ana di Trento con una nota piuttosto dura: «Questa notte la solita mano ignobile e codarda ha pensato di lasciare nuovamente il segno immondo del suo passaggio. A brevissimo la scritta verrà cancellata, resta invece indelebile l’idea questi figuri si ritengano nostro malgrado impuniti. Ma non è così, dal momento che il predecessore di questo “leone da pennello” è in questi giorni a processo. Prenderemo la cosa per quel che è : un allenamento per i nostri volontari alpini già pronti per il prossimo intervento di solidarietà a Rondine Arezzo alla cittadella della pace, che ospita i ragazzi provenienti da paesi del mondo fra loro belligeranti, e per insegnare loro che la convivenza ed il dialogo è sempre possibile. Lezione che questo imbrattatore di imbecillita’ forse non capirà mai….» 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Trento

Blitz albanese negli uffici del comune di Trento: addetto ai pagamenti malmenato finisce all’ospedale

Pubblicato

-

L’episodio è successo mercoledì e ha riguardato un dipendente comunale che è stato aggredito ed è finito al pronto soccorso del santa Chiara

La ricostruzione è semplice: un’azienda i cui titolari sono albanesi aveva fatto lavori in sub appalto ad un’altra ditta che lavorava direttamente per il Comune di Trento.

Ma qualcosa nei lavori di posa non ha funzionato a dovere ed i lavori sono stati contestati dagli uffici preposti al controllo di Palazzo Thun alla ditta appaltatrice che si è rivalsa naturalmente sulla ditta sub appaltatrice contestando a sua volta i lavori e minacciando di non sborsare una lira finché i lavori non fossero stati eseguiti a regola d’arte. 

Pubblicità
Pubblicità

Questa almeno la versione che il  titolare dell’azienda ha fornito alla ditta sub appaltante degli albanesi.

Gli albanesi però hanno voluto vederci chiaro e per nulla scoraggiati anziché rifare i lavori hanno pensato bene di andare in Comune insieme al titolare per sentire la versione del responsabile dei pagamenti.

I tre, arrivati presso gli uffici del comune hanno cominciato una lunga discussione con il responsabile dei pagamenti, che dopo le minacce, gli spintoni e qualche manata, è terminata in rissa.

Il dipendente è stato soccorso, ricoverato al santa Chiara, e dopo le cure del caso è tornato a casa dopo alcune ore in stato di osservazione.

Pubblicità
Pubblicità

Sta bene anche se è stata una brutta esperienza che per certi versi ha dell’incredibile. Oggi, ormai, può succedere anche questo.

Il comune sta riflettendo sulla possibilità di sporgere denuncia per aggressione, nella giornata di lunedì verrà presa una decisione nel merito.

 

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Trento

270 mila euro per mettere al «fresco» Palazzo Thun

Pubblicato

-

Il progetto riguarda la sostituzione del refrigeratore d’acqua, la sostituzione delle tubazioni interrate nel piazzale interno e il rifacimento dei collettori di Torre Mirana e della sottostazione Thun Nord. In totale costerà circa 270 mila euro 

Questi impianti sono al servizio degli uffici comunali presso Palazzo Thun in via Belenzani, 19 e presso Torre Mirana in via Belenzani, 3; essendo i due edifici adiacenti si prevede anche di realizzare un circuito di by-pass tra le due centrali termiche confinanti in modo che tutti i generatori installati possano servire entrambi gli edifici.

Nell’ottica di sanare le tubazioni interrate presenti nel piazzale interno sarà realizzato un cunicolo che collegherà la sottostazione Thun Nord alla centrale termica e permetterà la posa delle tubazioni di riscaldamento e raffrescamento al servizio della zona Nord di Palazzo Thun.

Pubblicità
Pubblicità

La sostituzione del collettore di Torre Mirana è necessaria in quanto le tubazioni sono fortemente corrose a causa dell’utilizzo di fluido refrigerato nella stagione estiva il quale genera necessariamente delle condense che a lungo andare corrodono le tubazioni metalliche.

Il collettore Thun Nord invece va spostato per accogliere le nuove partenze che dalla centrale termica saranno spostate alla sottostazione in modo da eliminare gran parte dei passaggi nel piazzale e al fine di avere un controllo omogeneo nel funzionamento della zona Nord di Palazzo Thun.

Il refrigeratore d’acqua attualmente installato nella soffitta di Palazzo Thun (guasto) è del tipo ad assorbimento di gas metano, e sfrutta le proprietà del bromuro di litio per generare acqua refrigerata.

Tale tecnologia ha il vantaggio di non utilizzare la corrente elettrica per produrre il freddo, per contro queste macchine non permettono un’ampia modulazione e devono funzionare con un elevato carico; dato che il raffrescamento degli uffici di Palazzo Thun è soggetto a un baso fattore di contemporaneità (sala consiglio, portineria, uffici aperti al pubblico ecc.) si prevede l’installazione di un refrigeratore alimentato a corrente elettrica con compressori modulanti che possa soddisfare al meglio le richieste della struttura.

Pubblicità
Pubblicità

Per completare l’intervento in soffitta sarà installata una unità di trattamento aria a servizio della sala Consiglio al posto degli attuali split canalizzati preposti al raffrescamento della sala, detti condizionatori utilizzano un refrigerante non più ammesso in base alle nuove normative e vanno pertanto sostituiti. La nuova Unità di trattamento aria provvederà inoltre al ricambio d’aria e all’integrazione del riscaldamento della sala Consiglio.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • PubblicitàPubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza