Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Il Gruppo Alpini di Denno festeggia i 90 anni di fondazione tra sfilate, concerti, buona cucina e tanto divertimento

Pubblicato

-

Il nutrito gruppo di organizzatori che si è dato da fare per festeggiare al meglio i 90 anni del Gruppo Alpini di Denno

Sarà un compleanno speciale quello di quest’anno per il Gruppo Alpini di Denno che, nato nel 1929, festeggia i 90 anni di fondazione.

Per celebrare nel migliore dei modi questo traguardo, il Gruppo Alpini – che conta 90 soci e 30 amici degli Alpini, tra cui molti giovani – ha organizzato per domenica prossima, 26 maggio, una giornata di festeggiamenti con sfilate, caroselli e concerti.

Un modo simpatico e divertente per stare insieme e condividere i valori d’amicizia e di solidarietà che da sempre contraddistinguono gli Alpini.

PubblicitàPubblicità

Era per noi fondamentale – ha dichiarato il capogruppo Vincenzo Paoluzitrovare un momento per portare a conoscenza della comunità il nostro importante traguardo: 90 anni di associazionismo, di voglia di stare insieme per preservare le tradizioni e la storia, di disponibilità a mettersi al servizio delle varie esigenze del territorio e, se serve, anche al di fuori di esso”.

Importante sarà anche la condivisione con il paese e non solo. “Festeggeremo assieme alla popolazione ed agli Alpini che arriveranno da più parti – ha aggiunto il capogruppo –. Andremo a condividere un momento di ricca festa alpina”.

Paoluzi ha voluto sottolineare la grande collaborazione che c’è stata da parte di diversi attori del territorio. “Mi sembra doveroso fare un ringraziamento ai Vigili del Fuoco, al Comune, alla Fanfara Valtellinese, ai Nuvola e a tutti i numerosi volontari sia alpini che non, che hanno dedicato il proprio tempo per la buona riuscita della festa” ha concluso.

Intenso è stato anche il lavoro portato avanti da ogni membro del direttivo negli ultimi mesi per organizzare al meglio la festa di domenica. Impegno che ha consolidato il legame e l’affiatamento tra i componenti del gruppo.

L’anno scorso – ha spiegato il segretario Alberto Covail Comune ci ha dato in concessione dei nuovi spazi da utilizzare come sede, che abbiamo poi provveduto a sistemare e arredare. Questo con l’obiettivo di allestire un luogo gradevole e idoneo sia per le nostre riunioni che per gli incontri domenicali con tutti i “veci Alpini”. Ogni nostra attività ha infatti quale scopo ultimo l’aggregazione della comunità e la trasmissione anche ai giovani delle tradizioni dell’ “Alpinità” e dei valori di solidarietà, amicizia e senso del dovere”.

I festeggiamenti cominceranno alle 9 con l’ammassamento alla nuovissima sede della Sezione (sotto i Carabinieri), mentre alle 9.30 avrà inizio la sfilata per le vie del paese sulle note della Fanfara Alpina della Valtellina.

Seguiranno l’onore alle bandiere e la benedizione del monumento ai caduti con la deposizione della corona.

Alle 10.30 in piazza Vittorio Emanuele sarà celebrata la Santa Messa, poi toccherà alle autorità tenere i discorsi ufficiali di rito e alle 11.45 ci sarà il carosello della Fanfara Valtellinese.

Alle 12.30 tutti in caserma dei pompieri per il rancio alpino, preparato dai Nuvola, e nel pomeriggio spazio al concerto della Fanfara Alpina e a una ricca lotteria. Fino a sera sarà attivo il servizio bar.

Fa parte delle penne nere anche il sindaco di Denno Fabrizio Inama. “Domenica sarà l’occasione per stare insieme e per ricordare la storia del Gruppo – ha detto il primo cittadino –. Gli Alpini sono una delle componenti, insieme a tante altre associazioni, che tengono unita la comunità. Abbiamo sempre più bisogno di queste realtà che rendono viva la rete sociale, soprattutto in paesi piccoli come il nostro”.

Il sindaco auspica infine che ci possa essere un ricambio generazionale che garantisca continuità a un’associazione fondamentale per la comunità di Denno. “L’augurio è che la Sezione possa trovare nuove risorse anche per il futuro, con giovani pronti a entrare nel Gruppo con lo stesso spirito degli Alpini più anziani” ha concluso Inama.

Pubblicità
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Giovedì 22 agosto inizia la 28° edizione della “Festa dello sport clesiano”

Pubblicato

-

Al CTL (Centro per lo Sport e il Tempo Libero) di Cles dal 22 al 25 agosto spazio alla 28^ edizione della “Festa dello Sport Clesiano”, quattro intense giornate dedicate agli sport praticati in vallata, ma anche ricche di musica, gastronomia, ballo; divertimento assicurato per tutti, sportivi e non, adulti e bambini, residenti e turisti.

Un programma vastissimo di eventi organizzati dalla Pro Loco di Cles, in collaborazione con il Comune di Cles.

Giovedì 22 inizio ufficiale della ‘Festa dello Sport’ con la parata delle Associazioni, esibizione del Gruppo Bandistico Clesiano e saluto di benvenuto da parte delle autorità locali.

Pubblicità
Pubblicità

In primo piano il 10^ Trofeo Sportivo per persone con disabilità, organizzato dalla Cooperativa GSH (Gruppo Sensibilizzazione Handicap), che si svolgerà giovedì 22 dalle 9,00 alle 14,00 con gare singole di atletica leggera come il lancio del vortex, gare di velocità su pista nei 50, 100 metri ed in carrozzina, gara di salto in lungo. Oltre alle performance di atletica leggera verranno disputati il torneo di calcio a 5 ed il torneo di tiro alla fune.

Presente alla Festa anche la beneficenza, con l’esibizione di ‘Zumba Masteclass‘ eseguita dal Team Energy Blast di Mattia Zini, a favore dell’Achipe (Amici della Chirurgia Pediatrica Trentina), in programma per sabato 24 alle ore 20,30.

Ogni sera musica a 360°: ‘Supertent’ con Valentino Magnani, ‘Tributo a Jovanotti‘ con i Cherubini, ‘Disco live’ con dj NDG, ‘Tributo a Battisti‘ con Sasha Torrisi.

Quest’anno ampio spazio ai ‘social’ con il concorso “Vinci una cena ogni sera”: usando l’hashtag #fdscles2019 su Instagram e Facebook, tra chi condivide post riguardanti la Festa dello Sport taggando i profili social, sarà selezionato un partecipante ogni sera, e la mattina seguente gli verrà comunicata la vincita della cena gratuita per una giornata a scelta.

L’estrazione sarà totalmente causale; su Facebook e Instagram saranno pubblicati i dettagli del concorso.

Numerosi i tornei da seguire: pallavolo, burraco, tennis tavolo, tamburello, l’acclamato “27^ Trofeo Melinda Atletica Leggera”; poi kermesse di ciclismo, partite di calcio e di pallavolo.

Per gli appassionati di motori circuiti con fuoristrada e minimoto e gara con macchine da corsa elaborate. E a chi piace pedalare, dimostrazioni con Mountain Bike, E-bike, e Trial Monociclo. Se amate la montagna, ma volete osare di più, ecco il muro per imparare ad arrampicare. Esibizioni di grazia e potenza con la ginnastica acrobatica, pole fitness, yoga, fitness, arti marziali e pilates. Danza in tutte le sue forme con il ballo dei pensionati, le performance delle scuole di ballo con adulti, e show con i bambini.

Chi ama gli sport tranquilli potrà stare a guardare le acrobazie degli aeromodelli e divertirsi con i droni, oppure provare a fare qualche ‘buca’ cimentandosi col golf. Per i corridori incalliti, corsa agonistica lungo le vie di Cles. Protagonisti anche gli animali con spettacolo cinofilo di obedience.

Si sa che lo sport fa venire fame: la cucina ogni sera offre gustosi menù da leccarsi i baffi!

Numerosissime le associazioni sportive aderenti a questa edizione: Ginnastica Val di Non, Energy Blast, Pole Fitness Cles, Circolo Tennis Cles, Anaune Val di Non, Anaune Pallavolo, E-Max, Non Solo Bike, U.C. Val di Non, Circolo Tennistavolo Cles, Circolo Pensionati Anziani E. Corva Cles, U.S. Segno Tamburello, U.S. Rallo Tamburello, A.S.D. Polisportiva C.R. Tuenno, S.A.T. Arrampicata Cles, Sci Club Anaune, Anaune Team Dance, Benessere & Yoga, Dolomiti Golf Club, Motoclub Valli del Noce, Four Runner Team, Angeloracing & Redgarage, Obedience Cinofila, Aeromodellismo, IDroni Cles.

Programma completo scaricabile dal sito del Comune di Cles cliccando qui 

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Cade mentre cerca funghi in val di Sole, 77 enne finisce al santa Chiara

Pubblicato

-

Nel primo pomeriggio di ieri poco dopo le 13.00 l’Area operativa Trentino occidentale del Soccorso Alpino è intervenuta per soccorrere una donna scivolata nel bosco mentre era alla ricerca di funghi con il marito.

La fungaiola, una signora milanese di 77 anni, si trovava in una zona particolarmente erta e impervia nei boschi tra l’abitato di Mezzana e Pellizzano (Val di Sole) sotto il lago dei Caprioli, quando ha perso l’equilibrio ed è scivolata per qualche metro sbattendo sul terreno roccioso.

La chiamata al Numero Unico per le Emergenze 112 è arrivata verso le 14.45 dal rifugista del Rifugio Alpino, allertato dell’accaduto da un gruppo di amici della donna.

Pubblicità
Pubblicità

Il coordinatore dell’Area operativa Trentino occidentale del Soccorso Alpino ha inviato sul posto una squadra di operatori della Stazione Val di Sole.

La signora è stata localizzata e raggiunta grazie alle coordinate gps.

Il soccorso alpino vista la dinamica dell’incidente ha preferito far intervenire anche l’elicottero.

Il medico e il Tecnico di Elisoccorso del Soccorso Alpino si sono calati sulla donna tramite il verricello e dopo averla stabilizzata la hanno imbarcata a bordo per il trasporto all’ospedale Santa Chiara di Trento.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

È iniziato il conto alla rovescia per la “Maddalene 50K e 30K”

Pubblicato

-

La partenza della scorsa edizione della "Maddalene Sky Marathon"

Cresce l’attesa in Val di Non per la “Maddalene 50K e 30K”, gara di trail running che si correrà domenica prossima, 25 agosto. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

PubblicitàPubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza