Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Cles, l’ex giunta Flaim rischia grosso: 8 atti di citazione, contestato un danno erariale di 82 mila euro

Pubblicato

-

Un danno erariale complessivo di 82.531 euro, per incarichi che l’allora amministrazione comunale di Cles decise di affidare a professionisti esterni, nonostante la presenza di valide professionalità interne, tra cui anche Alberto De Vecchi, ingegnere competente e qualificato che però veniva lasciato “a riposo”, tanto che Tribunale civile e Corte d’appello hanno condannato il Comune di Cles per demansionamento.

Questa è la cifra contestata dal procuratore Marcovalerio Pozzato con ben 8 atti di citazione emessi dalla procura regionale della Corte dei conti nei confronti dell’ex sindaco Maria Pia Flaim, della sua giunta – ai tempi composta dagli assessori Giuseppina Gasperetti, Luciano Bresadola, Marco Nicolodi, Mario Springhetti, Roberto Luchini e Mario Chini – e del segretario comunale Remo Sommavilla.

A dare il la alle indagini, avviate dalla giustizia contabile e condotte dai Carabinieri, è stata una denuncia anonima.

Pubblicità
Pubblicità

Otto sono i fascicoli approdati in giudizio, all’interno dei quali la procura evidenzia la sussistenza di un danno erariale: gli incarichi affidati dalla ex giunta Flaim, infatti, sarebbero potuti essere svolti da tecnici dell’amministrazione.

L’Ufficio tecnico del Comune di Cles poteva contare su 11 dipendenti: 3 ingegneri, 5 geometri, 3 ragionieri. Poi c’era l’ingegner De Vecchi che, sentito come testimone, ha confermato di aver avuto competenze e tempo disponibile, visto che era volutamente sotto-utilizzato, per fare gran parte di quei progetti.

Pubblicità
Pubblicità

Lo scenario che si presentava presso il Comune di Cles all’epoca dei ripetuti affidamenti di incarichi all’esterno era caratterizzato da una consorteria, formata dai componenti della giunta e del segretario comunale, tesa a favorire intenzionalmente lo sperpero di denaro pubblico in favore di professionisti privati” scrive la procura, che contesta agli ex amministratori di Cles di non aver avuto la minima cura degli interessi pubblici e di aver operato in una situazione di “caos organizzativo”.

La difesa sostiene che gli incarichi affidati all’esterno erano limitati ai soli casi in cui non c’erano all’interno dell’amministrazione tecnici qualificati per quel particolare progetto.

Pubblicità
Pubblicità

Nel dettaglio le contestazioni, ripartite nell’84% addebitato alla giunta e il 16% al segretario comunale, riguardano la diagnosi energetica di alcuni edifici comunali (29.182 euro), il progetto relativo alla realizzazione di un garage interrato presso il centro scolastico (33.954 euro), la progettazione di interventi di messa in sicurezza di via Bertolla e via Chini (3.045 euro), la progettazione di un percorso ciclabile (1.550 euro), la progettazione di opere di messa in sicurezza di via Chini e via Diaz (5.574 euro), lo studio preliminare per una nuova viabilità in via Marchetti (1.749 euro), la direzione lavori in seguito a nubifragi in località Maso Turri (4.709 euro), la stima per lavori sull’acquedotto (2.768 euro).

Tre procedimenti sono invece stati archiviati.

Pubblicità
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Incendio a Denno: la solidarietà dopo la paura

Pubblicato

-

Dopo il grande spavento per l’incendio divampato questa mattina prima dell’alba in una vecchia palazzina in via Santi Gervasio e Protasio (qui l’articolo), che fortunatamente non ha visto vittime né feriti gravi, a Denno è scattata la gara di solidarietà. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

PubblicitàPubblicità

Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Il Presepe di Lino Peroceschi di Cles in Consiglio regionale

Pubblicato

-

Anche quest’anno il Consiglio regionale ospita, in occasione del Santo Natale, un’opera di Lino Peroceschi, appassionato artista del Presepe, che ha allestito una piccola ma significativa opera nell’atrio, affacciato su Piazza Dante, del Palazzo della Regione.

“Il Presepe appartiene alla cultura della gente trentina – spiega il Presidente Roberto Paccher – ed è un simbolo di quei valori, nel rispetto di tutte le sensibilità religiose, che hanno portato alla costituzione dell’Europa moderna.  Per questo è importante che anche in una sede istituzionale come quella del Consiglio regionale, che rappresenta la storia della nostra Autonomia, possa trovare spazio un Presepe come questo che, pur piccolo, racchiude uno spaccato della storia trentina e altoatesina”.

Il primo Presepe (dal latino praesepe, mangiatoia), secondo la Legenda Maior, fu fatto da San Francesco d’Assisi: tornato da poco dal viaggio in Egitto e Palestina, in occasione del Natale del 1223 allestì nel borgo di Greccio, in Lazio, una rappresentazione vivente della natività.

Pubblicità
Pubblicità

Da allora la tradizione del Presepe si è diffusa in tutta l’Italia e l’Europa medievale, per giungere fino a noi.

Lino Peroceschi, di Cles, da più di trent’anni si dedica con passione alla costruzione artigianale di Presepi che sono oggi visibili in molti luoghi della nostra Regione.

Pubblicità
Pubblicità

In quest’opera, che è visibile nell’ingresso del Consiglio e dalle vetrate affacciate su Piazza Dante, ha voluto rappresentare la natività all’interno di una casa contadina tradizionale trentina e l’ha collocata accanto alla torre di Castelforte, una antica e suggestiva rocca nei pressi di Andriano, in Alto Adige.

Il presepe sarà visibile da Piazza Dante fino al  6 gennaio.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Castel Belasi si veste di magia per Natale e si prepara a un weekend fatto di musica, arte e laboratori

Pubblicato

-

Castel Belasi in versione "invernale" (foto Alberto Franzoi)

Sarà un Natale magico a Castel Belasi. Sabato e domenica prossimi, 14 e 15 dicembre, il maniero di Campodenno ospiterà una due giorni di eventi, musica e laboratori per adulti e bambini. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • PubblicitàPubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza