Connect with us
Pubblicità

Trento

Trento: fra pochi giorni lo sgombero del centro sociale Bruno

Pubblicato

-

I centri sociali sono una bomba che va disinnescata il primo possibile.

Il ruolo nello scacchiere dell’opposizione al governo ideato dalla sinistra, è chiaro: sono i centri sociali i responsabili del lavoro sporco che è quello degli scontri di piazza che si vogliono sempre più violenti.

E se poi le frange più estremiste “sbagliano” nel far saltare qualche sede della Lega o a mandarne qualche militante all’ospedale, la giustificazione è immediata: colpa di Salvini.

Pubblicità
Pubblicità

Il ministro degli Interni si muove sul territorio nazionale ed è immancabile la contestazione di qualche decina di disperati che cercano di fare il maggior casino possibile.

Quello che è successo a Napoli dove tra l’altro Salvini era presente per una riunione della Comitato di Sicurezza e l’Ordine Pubblico per coordinare gli interventi contro le azioni in stile mafioso, è indicativo.

Quel tipo di aggressioni sia fisiche che verbali, la sinistra non se le può permettere: perché non ha militanti sufficienti per tenere una piazza, ma anche perché deve presentarsi moderata e a “modino “ all’elettorato che spererebbe di circuire.

Pubblicità
Pubblicità

L’obiettivo è quello di piacere a quegli elettori che temono un Salvini troppo estremista.

Quindi i centri sociali che la stessa sinistra ha fatto crescere sotto la sua ala protettiva, vanno benissimo: libertà di colpire duro, violenza verbale e a tutto c’è un limite che però lo si va a stabilire di volta in volta.

Se i centri sociali fossero stati di destra, sarebbero già stati messi fuori legge da un pezzo – sarebbe stata sufficiente solamente la dichiarata e violenta posizione antisemita – e prima che diventino un problema politico incontrollabile, vanno affrontati.

La prima mossa?

Lo sgombero delle sedi occupate abusivamente, nelle quali si svolgono attività altrettanto abusive in quanto non assoggettate alle stesse imposizioni fiscali di un normale operatore economico.

Tutto questo per ricordare alla giunta provinciale che mancano meno di quindici giorni al mese di giugno.

Il mese che a seguito dello sfratto esecutivo, dovrà corrispondere con l’abbandono del fabbricato abusivamente occupato dal Centro Sociale Bruno.

Un pro memoria a beneficio di chi dovrà provvedere allo sgombero e al ripristino della legalità anche a Trento.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Arriva la sedia per sedersi a gambe incrociate ed evitare fastidiosi mal di schiena
    Nonostante la frenesia che caratterizza ogni città, lo stile di vita sedentario di molte persone è piuttosto comune, visto che la maggior parte delle ore si passa fermi e seduti davanti alla scrivania. Questo con il tempo può portare danni più o meno seri al fisico. Infatti, il rischio di incorrere in spiacevoli mal di […]
  • La nuova vita dei treni notturni, viaggiare sostenibile e comodo
    Dopo anni i treni notturni tornano di moda. Ultimamente infatti, in Europa hanno rincominciato ad essere più frequentanti e richiesti i treni notturni che permettono di spostarsi tra le principali città durante la notte, dormendo in un vagone dedicato. L’aumento della domanda rispetto a questo servizio è stata tale da spingere molte imprese ferroviarie a […]
  • Panchine giganti in Italia: la ricerca di un’incredibile esperienza
    Colorate, grandi e affacciate su panorami mozzafiato. Si parla delle Big Bench, ovvero delle panchine giganti, un fenomeno ideato dal designer americano Chris Bangle che nel giro di pochi anni si è diffuso in tutto il Bel Paese. Queste installazioni fuori scala, posizionati in piccoli luoghi di sconosciuta bellezza, cambiano la prospettiva del paesaggio, rendendo […]
  • Allargare le braccia e toccare due continenti: le splendide possibilità dell’Islanda
    Per molti, l’America è quel continente lontano ore ed ore di volo, ma sulla Terra esiste un luogo dove Europa ed America sono talmente vicine da essere toccate contemporaneamente, semplicemente allargando le braccia. Questo luogo pazzesco si trova in Islanda ed è considerato uno dei luoghi più spettacolari del mondo. La Silfra Fissure, patrimonio naturale […]

Categorie

di tendenza