Connect with us
Pubblicità

Valsugana e Primiero

Frontale autovettura – camion in Valsugana, 4 feriti

Pubblicato

-

È di quattro feriti, fra cui due 70 enni che per fortuna hanno subito qualche botta e solo un brutto spavento, il bilancio dell’incidente avvenuto sulla Statale 47 nel tratto sul lungolago, fra il bivio per Ischia e la Ca’ Rossa.

I protagonisti dello scontro frontale sono una vettura e un mezzo pesante.

L’incidente è avvenuto alle 15.30 di oggi.

PubblicitàPubblicità

Sul posto per estrarre due persone dalle lamiere sono dovuti intervenire i vigili del fuoco.

Sul luogo dell’incidente anche il personale medico con l’elicottero del 118 e due autoambulanze.

Pubblicità
Pubblicità

Due dei 4 feriti, una donna di 66 anni e un uomo di 68 sono stati ricoverati al pronto soccorso del Santa Chiara di Trento in codice rosso.

La circolazione, inizialmente bloccata, è stata deviata sulla sponda destra del lago dallo svincolo di Brenta fino a San Cristoforo in entrambe le direzioni per poi essere riaperta al traffico alle 17.30.

 

 

 

Pubblicità
Pubblicità

Valsugana e Primiero

Se ne va in giro con una sciabola e una spada: denunciato dai Carabinieri di Pergine Valsugana

Pubblicato

-

I militari della Compagnia Carabinieri di Borgo Valsugana, impegnati in servizi coordinati del territorio, disposti dal Comando Provinciale di Trento, hanno denunciato un uomo per porto abusivo di armi bianche.

Una pattuglia della Stazione Carabinieri di Pergine Valsugana ha fermato un’autovettura.

Nell’avvicinarsi al mezzo per chiedere i documenti al conducente i militari si sono subito accorti che sul sedile passeggero era depositati una spada ed una sciabola.

PubblicitàPubblicità

L’uomo vistosi scoperto ha cominciato ad innervosirsi creando alcuni istanti di tensione.

I due carabinieri, con modi fermi e pacati, hanno calmato l’uomo, per evitare che la situazione generasse. Una volta sequestrate le armi, L.R., italiano 52enne, è stato accompagnato in caserma e non avendo alcuna giustificazione per la presenza delle armi è stato denunciato all’A.G. per porto abusivo di armi bianche.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Valsugana e Primiero

Sunil Pellanda: «Nostro appoggio decisivo, ora Galvan mantenga le promesse»

Pubblicato

-

L’appoggio decisivo per Galvan al ballottaggio è arrivato dalla lista «Rivivere Borgo». 

Quindi dal quel 6% circa di voti che ha garantito ad Enrico Galvan la conquista della poltrona di primo cittadino di Borgo.

Aiuto che Sunil Pellanda ora intende far pesare in concreto.

PubblicitàPubblicità

Rivivere Borgo a tal proposito ha diffuso un comunicato dove si attende un riconoscimento concreto per l’appoggio.

IL COMUNICATO – Noi di “Rivivere Borgo”, alla luce dell’esito del ballottaggio, intendiamo congratularci e augurare buon lavoro al neo eletto Sindaco Enrico Galvan e alla sua giunta, augurio esteso anche ai neo consiglieri Martina Ferrai, Samuele Campestrin, Marco Galvan, Marika Sbetta, Lorenzo Trentin e Davide Decarli.

Pubblicità
Pubblicità

Nonostante il nostro risultato ottenuto al primo turno non si sia tradotto in una rappresentanza in consiglio comunale, è innegabile che la vittoria di Galvan al ballottaggio sia stata pesantemente influenzata proprio dalla nostra indicazione di voto, infatti lo scarto è stato di 174 voti e la nostra lista al primo turno ha ottenuto 276 voti.

Il nostro appoggio era stato dato in cambio della promessa di portare avanti le idee condivise all’interno del nostro programma e di mantenere un dialogo costruttivo sull’operato della nuova amministrazione, approfittando della nostra disponibilità a lavorare per la comunità anche dopo le elezioni.

Chiaramente ci aspettiamo un riconoscimento concreto e di essere coinvolti per poter mettere in pratica le idee del nostro programma che hanno ricevuto apprezzamento dal neo Sindaco e poter continuare a dare il nostro contributo in futuro.

Lasciamo al Sindaco il tempo di terminare i festeggiamenti e di riprendere il filo del discorso che abbiamo avviato confidando nella coerenza che fino ad ora ha sempre dimostrato.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Valsugana e Primiero

“Consegnati i lavori” per la realizzazione del marciapiede dal ponte di Carzano al bivio della variante di Scurelle

Pubblicato

-

Questa mattina sono stati “consegnati i lavori” per la realizzazione del marciapiede dal ponte di Carzano al bivio della variante di Scurelle. L’impresa incaricata avrà a disposizione 176 giorni per completare l’opera.

L’intervento ha l’obiettivo di mettere in sicurezza i pedoni nel tratto stradale compreso fra i comuni di Carzano e Scurelle lungo la strada provinciale 65.

Attualmente quel tratto di strada, che in alcuni tratti ha una larghezza inferiore ai sei metri, è privo di marciapiede.

PubblicitàPubblicità

Il nuovo marciapiede sarà lungo circa 450 metri e largo 1 metro e mezzo.

Contestualmente alla sua realizzazione sarà migliorata la viabilità mediante allargamenti puntuali della sede stradale per 150 metri circa. E’ prevista la realizzazione di una passerella, in carpenteria metallica a sbalzo, lungo il ponte sul Torrente Maso.

Pubblicità
Pubblicità

Il costo complessivo dell’opera è di  € 559.235,00

 

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza