Connect with us
Pubblicità

Trento

Si presentano i video realizzati nell’ambito del progetto europeo PlurAlps

Pubblicato

-

Giovedì 16 maggio alle ore 15, presso il Centro di Formazione Professionale UPT di Cles, alla presenza degli stessi protagonisti, dei registi, degli studenti e insegnanti della scuola di Cles e di tutti gli interessati, verranno proiettati i video professionali realizzati dalla videomaker Stefania Ferriolo e prodotti da Yummy Media e i cortometraggi del laboratorio “Cantiere cinema”, condotto dai registi Razi Mohebi e Sohelia Javaheri.

In quest’occasione saranno divulgati i primi esiti del progetto europeo triennale PlurAlps, di cui la Fondazione Franco Demarchi è partner.

In generale le finalità del progetto transazionale “PlurAlps”, che coinvolge dieci partner provenienti da tutti i paesi alpini, sono la promozione del valore del pluralismo e lo sviluppo e il miglioramento di pratiche, conoscenze e consapevolezza per quanto riguarda l’integrazione di tutti i tipi di migranti nelle zone dello spazio alpino.

Pubblicità
Pubblicità

Sulla coesione sociale e la promozione di spazi per la pacifica convivenza tra vecchi e nuovi cittadini e sul far conoscere le risorse del territorio e valorizzare il recupero delle tradizioni di montagna si è quindi sviluppato il progetto pilota condotto dalla Fondazione Franco Demarchi che ha visto la realizzazione di attività volte allo sviluppo di una cultura dell’accoglienza in Val di Non e Val di Sole, due Comunità di Valle trentine in cui la consapevolezza dei residenti sull’importanza dell’integrazione delle persone straniere è ritenuta più bassa rispetto alle grandi zone urbane e dove è presente un potenziale attrattivo del territorio non sempre valorizzato.

Partendo da questo sono stati confezionati in primis i tre video di Stefania Ferriolo, realizzati partendo dalla raccolta scrupolosa di interviste e testimonianze di storie di migrazione in Valle di Sole e Valle di Non. All’UPT di Cles ne saranno presentati due, mentre il terzo video sarà proiettato alla serata del 14 giugno organizzata a Malè, presso la sede della Comunità di Valle.

Nello specifico il primo cortometraggio, titolato “Cinema e Migrazione”, mette in luce come il cinema possa essere uno strumento di integrazione in Val di Non. Ne sono protagonisti Aliona, una signora Moldava che ha partecipato all’iniziativa “Storie da Cinema”, progetto del Centro per la Cooperazione Internazionale di Trento, Marco, coordinatore del progetto presso il Centro, Razi e Soheila Mohebi, i registi afgano-iraniani che hanno coinvolto i ragazzi dell’UPT di Cles nell’attività formativa “Cantiere Cinema”, e Fatou, una collaboratrice della Fondazione Franco Demarchi, nata a Cles da una famiglia di origini senegalesi.

Il secondo video, dal titolo “Valli plurali”, attraverso brevi interviste rivolte a giovani di seconda generazione residenti in Val di Non e Val di Sole, vede i protagonisti raccontare la propria integrazione nelle comunità in cui vivono, tra scuola, lavoro e famiglia d’origine, rivelando una certa contrapposizione tra desiderio di radicarsi e voglia di esplorare oltre la valle.

Pubblicità
Pubblicità

Sempre giovedì a Cles saranno inoltre presentati i cortometraggi “Professori e Esperienze” e “Dietro la tenda…”, realizzati da alcuni studenti dell’UPT, che hanno partecipato a “Cantiere Cinema”, il percorso laboratoriale condotto dai registi Razi e Soheila Mohebi, fondatori dell’associazione Sociocinema, strutturato attraverso un corso di formazione che ha fornito le regole basilari della ripresa, strumento che ha poi permesso di raccontare e condividere storie e testimonianze dirette tramite immagini.

Alla presentazione interverranno Walter Iori, preside dell’UPT di Cles, la video maker Stefania Ferriolo, il regista Razi Mohebi e l’assistente regista Paola Marcolini, il coordinatore del progetto PlurAlps Antonio Cristoforetti, oltre ad alcuni protagonisti dei video realizzati.

Tutti i video si potranno vedere prossimamente sul canale YouTube della Fondazione Franco Demarchi.

Pubblicità
Pubblicità

Trento

Trento: da lunedì il lavaggio strade. Ecco il calendario per evitare le multe

Pubblicato

-

A partire da lunedì 16 settembre e fino a giovedì 24 ottobre, dal lunedì al giovedì dalle ore 20.15 alle 4, il venerdì dalle 20.15 alle 2.30, Dolomiti Ambiente provvederà alle operazioni di spazzamento e lavaggio notturno delle strade.

Almeno quarantotto ore prima dell’intervento, nelle zone interessate verrà posizionata la segnaletica indicante il divieto di sosta e fermata dalle 19 alle 5 del giorno successivo all’intervento.

La polizia locale ricorda che la segnaletica collocata in via temporanea per imporre prescrizioni, come quelle previste in occasione del lavaggio delle strade, hanno priorità rispetto alla segnaletica esistente e collocata in via permanente.

Pubblicità
Pubblicità

Nella precedente tornata dei pulizia in primavera sono stati quasi 1.500 gli automobilisti sbadati che sono incorsi nella multe. Oltre 60 mila l’introito incassato dal comune in quel caso.

L’invito agli automobilisti quindi è pertanto di fare attenzione alla presenza di segnali temporanei e alle indicazioni riguardanti il giorno e l’ora in cui i divieti entrano in vigore e hanno efficacia.

La sanzione prevista ai sensi dell’articolo 7, commi 1 e 14 del codice della strada è di 41 euro. È possibile il pagamento con la riduzione del 30 per cento (28,70 euro) entro 5 giorni dall’accertamento.

Il calendario completo è pubblicato qui e sull’app Trento pulizia strade, in grado di mostrare giorno per giorno le strade interessate dalla pulizia e dai divieti di sosta e di inviare una notifica nei giorni che coinvolgono le vie di proprio interesse.

Pubblicità
Pubblicità

Le informazioni saranno visibili anche in «La mia Trento», la nuova app ufficiale del Comune di Trento pensata sia per residenti che per turisti, che verrà rilasciata il 20 settembre e presentata in occasione di Trento Smart City Week lo stesso giorno alle 17.20 nella Sala 2 del Villaggio Digitale in piazza Duomo.  Prenotazioni disponibili su www.eventbrite.it

Per vedere il calendario totale delle pulizia delle strade cliccare qui.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Trento

Calcio senza frontiere, il 21 settembre a Egna l’Euregio Cup

Pubblicato

-

Torna sabato 21 e domenica 22 settembre, alla zona sportiva di Egna, l’appuntamento con la Kerschdorfer Euregio Cup, il quadrangolare di calcio che vede affrontarsi le formazioni che hanno vinto le coppe provinciali di Alto Adige, Trentino, Tirolo del Nord e Tirolo dell’Est.

La novità di quest’anno è l’allargamento della manifestazione, che si disputa sotto l’egida del GECT Euregio Tirolo-Alto Adige-Trentino, anche alle squadre femminili.

Per quanto riguarda il torneo maschile, le squadre partecipanti sono Thal/Assling (Tirolo dell’Est), Schwaz (Tirolo del Nord), Termeno (Alto Adige) e Dro Alto Garda (Trentino), mentre tra le donne si sfideranno Rapid Lienz (Tirolo dell’Est), Stubai/Matrei (Tirolo del Nord), Red Lions Tarces (Alto Adige) e Azzurra S. Bartolomeo (Trentino).

Pubblicità
Pubblicità

Le semifinali di entrambe le categorie, che si disputeranno in contemporanea sui due campi della zona sportiva di Egna, inizieranno alle 14.30 e alle 16.45, le formazioni vincitrici si sfideranno domenica alle ore 11 per aggiudicarsi la Kerschdorfer Euregio Cup 2019.

All’inizio del torneo, i presidenti dei tre territori dell’Euregio, ovvero Arno Kompatscher, Günther Platter e Maurizio Fugatti, daranno il via alle prime semifinali, che si svolgeranno in contemporanea con la Festa Euregio “Dis-Egna le idee”.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Trento

Domani l’incontro fra il presidente Fugatti e il ministro Boccia

Pubblicato

-

Si terrà martedì prossimo – 17 settembre a Roma – l’incontro fra il Presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti e il Ministro per gli Affari regionali e le autonomie Francesco Boccia.

L’incontro era stato richiesto nei giorni scorsi dal Governatore del Trentino e costituirà l’occasione per iniziare ad impostare la collaborazione fra Ministero e Provincia autonoma, nel quadro generale disegnato dallo Statuto di Autonomia.

Si parlerà anche di Minoranze linguistiche.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza