Connect with us
Pubblicità

Trento

Giunta delle elezioni: dopo l’estate la relazione finale

Pubblicato

-

Per 33 consiglieri provinciali – eletti lo scorso ottobre – non si ravvisano situazioni di incandidabilità, ineleggibilità o incompatibilità.

Ai restanti 2 consiglieri provinciali, la Giunta delle elezioni del Consiglio chiede ora ulteriori informazioni, con l’intento di chiarire anche queste posizioni e andare così – dopo l’estate – al pronunciamento conclusivo che compete all’organismo consiliare.

E’ quanto emerso oggi pomeriggio dalla seduta di Giunta delle elezioni, riunitasi a palazzo Trentini e presieduta dal presidente Roberto Paccher

Pubblicità
Pubblicità

Il presidente ha spiegato che le verifiche sui 35 consiglieri sono state compiute presso tutto il sistema societario della Provincia Autonoma, presso quello della Regione Autonoma e presso la Provincia Autonoma di Bolzano.

Durante la seduta di ieri i consiglieri di minoranza hanno nuovamente sostenuto – come già nella precedente riunione dello scorso marzo – l’opportunità di rendere subito noto anche il merito specifico delle due posizioni rimaste aperte.

Diverso l’orientamento dei membri di Giunta esponenti della maggioranza, secondo i quali nomi e contenuto delle verifiche saranno resi noti a conclusione dell’istruttoria, per evitare l’esposizione dei colleghi su aspetti tuttora da chiarire e potenzialmente di nessun rilievo finale.

Pubblicità
Pubblicità

Le ultime due verifiche in corso riguarderebbero Roberto Failoni e Pietro De Godenz, ma  pare che da quanto emerge  non ci siano profili all’orizzonte che possano causare qualche colpo di scena.

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

di tendenza