Connect with us
Pubblicità

Food and Wine

La spesa di Maggio: frutta e verdura di stagione

Pubblicato

-

Viste le temperatura glaciali degli ultimi giorni ero tentata di rivedere l’articolo e  proporvi stinco e polenta, castagne e brulè.

Ma il calendario parla chiaro, siamo a maggio… metà quasi e se ci guardiamo intorno al supermercato, siamo invasi da una varietà incredibile di meravigliosi ortaggi che si prestano ad innumerevoli ricette.

Dall’antipasto ai secondo, dai contorni al piatto unico, c’è spazio per tutti.

Cercando di documentarmi su quali sono i prodotti del mese mi sono imbattuta negli agretti.

Qualche tempo fa li avevo visto su un giornale di ricette vegane ma, non conoscendoli, non mi sono fidata.

Questa volta invece ho voluto dare una possibilità a questo insolito mazzetto verde e il risultato è stato strepitoso a mio avviso.

Non voglio farvi una noiosa lista di frutta e verdura di stagione, ve ne riporto solo alcuni. Fra la verdura e gli ortaggi cito oltre agli agretti, asparagi, fave, sedano e sedano rapa, zucchine, taccole, piselli, ravanelli, rucola e scalogno.

Per quello che riguarda la frutta è finalmente la stagione delle albicocche, delle fragole e delle ciliegie (che mi riservo di usare prossimamente) e ancora pere e kiwi.

Che dire… sbrizzarritevi. Le possibilità sono infinite e i risultati assicurati.

Quenelle di sedano rapa e topinambur

per due persone
100 gr di topinambur
200 gr sedano rapa
1 cucchiaio di formaggio spalmabili
2 cucchiaio di grana
sale

Per prima cosa sbucciare il topinambur e il sedano rapa, tagliarli a pezzi e lessarli, io ho usato la pentola a pressione (5 minuti dal soffio). Passarli ancora caldi in un robot da cucina ed azionare; le verdure devono essere tritate il più finemente possibile. Aggiungere i formaggi, regolare di sale e mescolare finchè tutti gli ingredienti non sono amalgamati, regolare di sale. Preparare le quelenne e adagiarle su un letto di asparagi precedentemente cotti al vapore.

Agretti e spaghetti
per 4 persone
250 gr di spaghetti
200 gr di agretti (o barba dei frati)
100 gr gorgonzola dole
poco latte

Innanzi tutto pulire gli agretti eliminando le radichette, lavarli bene; versare abbondante acqua in una pentola e quando bolle tuffare gli spaghetti e gli agretti contemporaneamente. Nel frattempo mettere il gorgonzola a pezzetti in un tegame insieme a qualche goccio di latte (o panna se preferite); far sciogliere a fiamma dolce; quando la pasta è cotta scolare e saltare nel tegame del condimento. Mescolare per amalgamare gli ingredienti e lasciar insaporire qualche istante sul fuoco, quindi impiattare e aggiungere grana, pepe o una granella di nocciole.

Polipo arrosto con crema di fave fresche
1 kg polipo – 400 gr fave fresche sgranate
1 cipolla bianca piccola – olio evo
sale

Lessare il polipo per 30 minuti, poi lasciarlo a raffreddare nella sua acqua di cottura; sbollentare le fave, scottarle poi immergerle in acqua fredda e pelarle. Affettare finemente la cipolla, farla appassire con un filo di olio quindi frullare con metà fave. Tagliare il polipo a tocchetti, arrostirlo 1 minuti in padella poi servirlo accompagnato sulla crema di fave, rifinendo il piatto con le fave fresche.

Crostata alla frutta
100 gr di burro
100 gr di zucchero
1 uovo grande
300 gr di farina di riso
Per la crema
500 ml di latte
100 gr zucchero
2 uova
40 gr di farina
Per la decorazione: fragole, albicocche, pere

Lasciare il burro a temperatura ambiente finchè non diventa  morbido, quindi trasferirlo in una ciotola e aggiungere lo zucchero.

Mescolare fino a quando non diventa una crema, aggiungere la farina e per ultimo l’uovo. impastare gli ingredienti finchè non sono amalgamati, formare una palla e lasciarla riposare per 10-15 minuti.

Trascorso il tempo di riposo, stenderla su un piano di lavoro infarinato, dargli una forma rotonda e sistemare nell’apposita teglia per crostata; cuocere a 180 gradi in forno preriscaldato per 20-25 minuti.

Intanto preparare la crema (io con il bimby) In un tegame versare il latte e lo zucchero e mescolare; togliere dal fuoco e aggiungere la farina e le uova, mescolare energicamente per sciogliere eventuali grumi di farina e riportare sul fuoco. Cuocere a fuoco medio per 1o minuti circa, la crema deve addensare.

Quando il guscio è completamente freddo versare la crema e decorare a piacere con la frutta.

Food and Wine

Cantina Sociale di Avio con Enantio Terra dei Forti: i profumi del territorio in un solo bicchiere di vino

Pubblicato

-

Il vino è sopratutto storia che inizia dalle sue origini attraversa i luoghi in cui è nato, passa dalle terre che lo hanno generato e arriva alle mani degli uomini che lo hanno prodotto. Quasi tutto il Trentino conosce il vino e la vite ma il terreno ed il clima in alcune zone della regione si sono rivelati particolarmente favorevoli come la preziosa Terra dei Forti che, dal Comune di Avio in provincia di Trento arriva fino a sud, al Comune di Rivoli Veronese.

Qui, dalla costanza e dalla passione per un piccolo ma ricco frutto nasce la Cantina Sociale di Avio, un lungo percorso che dal 1957 ha portato i primi 171 soci, a diventare 500 con una produzione di 11.000 q di uva l’anno. Cantina nata per vinificare e commercializzare la preziosa e molto amata varietà di vitigni selvatici di questa zona da cui nasce “enantio”, coltivato da sempre in queste zone.

Dalla pianta “brusca”, molto forte si produce un’uva vendemmiata tardivamente quando l’autunno accompagna le giornate verso l’inverno portando il frutto a diventare vino dopo un lungo percorso di 5 anni dove dalla lavorazione di enologi, cantinieri e agronomi vengono create due selezioni di Enantio Terra dei Forti. Tra le due spicca Enantio Terra dei Forti Riserva 2015: un vino dal colore rosso rubino, con un’ incredibile persistenza al palato, mentre i tannini e la sua acidità lo rendono unico e balsamico con sentori di frutta matura e note di spezie donate dalla lunga conservazione nei legni.

Infatti, questa varietà di Enantio prima di arrivare sulle tavole dei buongustai attraversa un lungo invecchiamento in legno grande e piccolo per poi passare ad una sosta in vetro per almeno un anno. Un vino da tavola ottimo per accompagnare piatti dal gusto forte e tradizionale: dai primi piatti saporiti con sughi di selvaggina, brasati e i tradizionali bolliti, ai diversi tipi di formaggi stagionati come il grana trentino e il Casat del Baldo del Caseificio sociale di Sabbionara.

Ad Avio, nel cuore della Vallagarina con locali e attrezzature enologiche completamente rinnovate e a Caprino, nella zona di Bardolino in una splendida conca morenica :Sono due e coprono la Terra dei Forti, sono i luoghi dove la Cantina sviluppa e crea il suo vino.

L’intera zona è arricchita dal fascino naturale del Monte Baldo e della Lessinia che contornano l’intero tratto con il fiume Adige che lentamente scorre in valle dove i vigneti delimitano il noto Castello di Sabbionara di Avio. Castello che, durante il periodo invernale e natalizio con la sua l’ Osteria diventa l’occasione perfetta per assaggiare e degustare le antiche specialità tradizionali del territorio, accompagnate all’immancabile protagonista della Cantina Sociale di Avio, l‘Enantio Terra dei Forti.

Qui, tutto è reso ancora più magico dagli affascinanti paesaggi innevati e dal dedalo di stradine che salendo al castello raccontano di un posto ricco di miti e leggende che da generazioni risiedono in questo luogo.

Ad aumentare l’atmosfera del periodo natalizio sono i Mercatini del Castello di Avio che, nelle giornate del 14 e 15 dicembre arricchiscono il maniero. Tra gli stand, uno completamente dedicato alla Cantina Sociale di Avio ed ai suoi vini, acquistabili anche presso la sede ed il punto vendita della cantina di Via Dante,14 ad Avio dove, su prenotazione è possibile immergersi nel mondo dei vini con una visita dei locali di vinificazione, lavorazione e la bottaia dove si affinano le selezioni.

La Cantina Sociale di Avio grazie alla passione e alla dedizione per il mondo e l’arte della vinificazione riesce a far rivivere in un solo bicchiere i profumi e la tradizione di una delle più belle zone del trentino.

 

Continua a leggere

Food and Wine

Pancaffè, il posto dove trascorrere i migliori momenti di pausa accompagnati dalla tradizione

Pubblicato

-

Lo storico Panificio artigianale Larcher con sede di produzione a Ravina di Trento, ha aperto PanCaffè : un nuovissimo punto vendita interamente dedicato ai prodotti artigianali di propria produzione.

In questo confortevole locale nel cuore di Trento a due passi dal Duomo, in via Belenzani n. 60 si respira forte tradizione trentina grazie alla possibilità di acquistare pane “fresco” e dolci prodotti dal laboratorio del Panificio Larcher .

Panificio gestito dalla famiglia Larcher fin dal 1930 : una successione di tre generazioni maestri dell’arte bianca accompagnati da tanta passione e molte novità.

Novità che, Andrea e Bruna hanno deciso di inserire aprendo il nuovo punto vendita “PanCaffè”, mantenendo la stessa qualità e la forte passione per la tradizione che prosegue grazie anche alla preziosa collaborazione di Francesco compagno della figlia Elisa.

Il locale copre i più importanti momenti di pausa della giornata: dalla prima mattina con le ottime colazioni accompagnate dal ricco assortimento di brioches e pasticcini fino agli aperitivi, con il servizio bar che, dalla mattina alla sera permetterà di passare una piacevole pausa gustando un aperitivo e adesso, nelle giornate d inverno, la cioccolata calda con la panna fresca o un vin brulè punch…

Momento importante è quello della pausa pranzo durante la quale vengono preparati gustosi taglieri, primi piatti e veloci spuntini.

 

Tutti i momenti di pausa possono essere vissuti comodamente seduti in un’accogliente saletta interna durante la stagione invernale e in un’area esterna durante quella estiva.

In occasione delle festività Pancaffè presenta le sue creazioni direttamente dai forni del panificio Larcher, con freschi dolci tipici natalizi da condividere in famiglia ma anche da utilizzare come originale idea regalo.

PanCaffè in via Belenzani, 60 a Trento è aperto – anche la domenica – dalle 7.00 alle 20.00

Tel. 0461/1410166

 

e-mail PanificoLarcher@hotmail.it

 

 

 

Continua a leggere

Food and Wine

Abbazia della birra, il mondo che rende unica la birra artigianale trentina.

Pubblicato

-

Alla base di una delle bevande più amate e bevute del mondo vi sono solo quattro ingredienti: acqua, malto (principalmente orzo), luppolo e lievito.

Decine sono gli stili riconosciuti ed ogni birrificio, che sia di impronta artigianale o commerciale, ha il proprio e unico stile.

Ne esistono di milioni di tipologie dalle più classiche e commerciali fino ad arrivare alle amatissime e particolari birre artigianali.

Solo in Italia esistono centinaia di realtà artigianali che producono cinque o sei tipologie di birra, spesso aggiungendo ingredienti del territorio come spezie agrumi o erbe.

In Trentino ad esempio, si caratterizzano alcune birre con mosto d’uva locale, castagne e luppoli autoctoni.

Esiste un posto in grado di guidare verso la scelta della giusta birra: “Abbazia della birra”, il beer shop con centinaia differenti tipologie di birre.

Aperta da 3 anni e mezzo, Abbazia propone birre che vanno dalla più conosciute, alle artigianali, fino ad arrivare a delle vere e proprie rarità; un beer shop unico nel suo genere.

Una parte importante del negozio è dedicata al “ vuoto a rendere”, una formula attenta all’ambiente e che consente il riutilizzo delle bottiglie, riducendo la maggior parte delle emissioni legate allo smaltimento dei rifiuti , alla produzione e al trasporto del vetro.

In Abbazia potrete poi trovare numerose idee regalo, dalla più semplice alla più scenografica.

Nella scelta della birra perfetta potrete essere seguiti da personale esperto che consiglierà nella scelta della giusta birra da abbinare ai vostri piatti o da portare ad una cena tra amici.

Abbazia della Birra di Via Unterveger di Trento è aperta con orario: lunedì 14.30-19.00 e dal martedì al sabato 9.00 -12.30 e 14.30 -19.00

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • PubblicitàPubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza