Connect with us
Pubblicità

Trento

La mafia nigeriana: le schiave del sesso che arrivano con i barconi e i riti del terrore – Quarta puntata

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Per le ragazze che cadono nella rete della mafia nigeriana, si prospetta un viaggio senza ritorno.

Rapite, vendute dai parenti o dagli stessi mariti in cambio di qualche soldo che contribuisca a far star meglio il resto della famiglia, una volta arrivate a destinazione, non potranno più far ritorno a casa.

Arrivano tutte con i barconi a Lampedusa e diventano subito ostaggi della mafia nigeriana dove sono controllate direttamente dalle madame che sono personaggi quasi sempre peggiori del loro omologo maschile. Dal momento dello sbarco le loro vite sono per sempre spezzate dalle violenze e da indicibili umiliazioni.

Pubblicità
Pubblicità

Le ragazze non vengono mai perse di vista, nemmeno all’interno dei Centri d’Accoglienza e a seconda delle situazioni vengono fatte scomparire sin dalla prima uscita, oppure dopo essere venute in possesso dei documenti.

Una volta in mano alla madame vengono velocemente addestrate e mandate in strada.

Chi si rifiuta o viene brutalmente picchiata fino a quando non accetta il marciapiede oppure allo stesso scopo, drogata.

Pubblicità
Pubblicità

Nella scala dei valori del business nero, ai vertici ci sono le ragazze vergini che vengono “prestate “ ai Maphite come segno di rispetto.

Per loro ci sono violenze di gruppo oppure convivenze forzate fino alla restituzione alla madame.

La violenza di gruppo è anche il trattamento riservato a quelle ragazze che provano a scappare o che si innamorano di un italiano o di un nigeriano.

Sono donne diventate di fatto schiave della mafia nigeriana perché non potranno mai fare ritorno a casa.

Nell’improbabile caso in cui dovessero riuscirci se sono state vendute, saranno i loro stessi parenti a restituirle all’organizzazione per paura di ritorsioni.

In caso di rapimento il rifiuto è identico perché nel frattempo la famiglia ha migliorato la propria situazione avendo perso un membro e non ha nessuna possibilità di tornare indietro.

In Italia le ragazze hanno i documenti per il solo periodo nel quale lavorano dove sono controllate a vista.

Una volta tornate alla base, la madame ritira i documenti e controlla che in qualche modo non siano riuscite a nascondere qualche soldo.

Ma tutte sono anche ricattate o con i riti di magia voodoo che sono in grado terrorizzare le persone, oppure con la minaccia di ritorsioni mortali nei confronti dei parenti rimasti in patria.

I rituali, praticati con unghie, capelli e sangue delle vittime, mediante la pronuncia di un giuramento nella mani delle cosiddette “maman” (donne anziane che in passato hanno vissuto la stessa sorte) inducono le vittime della tratta della prostituzione a cedere a qualsiasi genere di attività, spaventate da quello che potrebbe accadere loro o ai loro cari.

Le ragazze sono così costrette a vivere nel terrore e la possibilità di sopravvivenza è strettamente legata agli incassi che riescono a portare ai referenti della mafia nigeriana.

Le più affidabili possono sperare di migliorare la loro situazione o passando ad un giro di prostituzione superiore, ma non per questo meno pericoloso, oppure diventando a loro volta madame: ma sono casi rarissimi.

Non è la storia di un romanzo dell‘orrore, ma la vita quotidiano di migliaia di donne nigeriane che “vivono” nell’Italia dove molti lottano per i diritti civili. Ma che in questo caso sono stati dimenticati

Secondo un rapporto di “Save the children” una prostituta nigeriana ci mette circa 10 anni per saldare il suo debito lavorando di notte e di giorno. Deve pagare il vitto, l’alloggio , le bollette e perfino l’affitto del pezzo di marciapiede che usa. Riceve al massimo 20 euro a prestazione

Qui la prima puntata

Qui la seconda puntata

Qui la terza puntata

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Arte e Cultura6 minuti fa

Ultimi giorni per la mostra: «La contemporaneità della tradizione. Sguardi sulle comunità cimbra, ladina e mòchena»

L'Editoriale37 minuti fa

Crollo lega in Trentino: le colpe partono da lontano

Valsugana e Primiero1 ora fa

Cade e perde conoscenza mentre è in cerca di funghi sul Ceramonte: 65 enne in elicottero al Santa Chiara

Rovereto e Vallagarina2 ore fa

A22, violento schianto tra due mezzi pesanti: un ferito incastrato tra le lamiere

Trento2 ore fa

Violenza sessuale su una 61 enne ad Aldeno, arrestato un rumeno

Alto Garda e Ledro2 ore fa

Riva del Garda: coltivava cannabis in casa, denunciato un italiano

Valsugana e Primiero2 ore fa

Furti al supermercato in Valsugana, denunciati 4 stranieri

Arte e Cultura2 ore fa

Sabato 1° ottobre alle ore 15.30 allo Spazio Archeologico Sotterraneo del Sas lo spettacolo per bambini

Rovereto e Vallagarina2 ore fa

Domenica al Mart: la cultura è gratuita

Arte e Cultura2 ore fa

A Palazzo Thun «Trento 1975-1990»: in mostra una Trento quasi dimenticata

Val di Non – Sole – Paganella2 ore fa

Vigo di Ton, all’asta l’ex Segia dell’Asuc

Trento3 ore fa

Riconoscimenti OMS-UNICEF per gli Ospedali e Comunità Amici delle Bambine e dei Bambini

Val di Non – Sole – Paganella5 ore fa

Incidente tra Dermulo e Sanzeno: un’auto si ribalta e finisce ruote all’aria

economia e finanza6 ore fa

Nuovo allarme dalla Bce, Lagarde: “2023 anno difficile, prevediamo nuovi rialzi dei tassi”

Musica6 ore fa

Lutto nel mondo della musica: morto Franco Berti uno dei fondatori dei «Randagi»

Trento5 giorni fa

Caro bollette, supermercati Eurospin: «Abbiamo perso ogni speranza»

Trento2 settimane fa

Caro energia: dalla provincia arrivano 180 euro per ogni famiglia

Trento2 settimane fa

Autovelox e semafori intelligenti in funzione dal 19 settembre. Ecco dove sono installati

Arte e Cultura2 settimane fa

A Riva del Garda Serena Dalla Torre si riconferma campionessa italiana di Body Painting

Rovereto e Vallagarina3 settimane fa

Rovereto: protesta per le urla alle Fucine, 72 enne massacrato dalla «Baby Gang»

Trento2 settimane fa

Dopo 20 anni di amore Tony Menegatti sposa la sua Laura

Valsugana e Primiero2 settimane fa

Impiccato in garage, i Carabinieri di Borgo compiono il miracolo

Trento1 settimana fa

Il comune fa cassa: 104 multe in sole 3 ore grazie ai nuovi semafori «intelligenti»

Alto Garda e Ledro4 settimane fa

Dopo il nubifragio a Riva del Garda spuntano le tartarughe – IL VIDEO

Trento2 settimane fa

Morto a soli 61 anni Luca Mazzalai, partecipò ad oltre 20 edizioni della Trento Bondone

Politica1 giorno fa

Elezioni 2022, ecco i primi trombati eccellenti

Trento3 settimane fa

Trento, lavorare per le cooperative sociali a 4 euro l’ora: «Non ce la facciamo a vivere»

fashion1 settimana fa

La 24 enne trentina Virginia Stablum eletta nuova “Miss Universe Italy”

Politica3 settimane fa

Un clamoroso video denuncia le «truffe» elettorali del PD sugli elettori italiani all’estero

Trento3 settimane fa

Trento: arrestati gli ultimi due tunisini ricercati per l’operazione «Maestro»

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza