Connect with us
Pubblicità

Trento

La mafia nigeriana: la manovalanza dei richiedenti asilo – seconda puntata

Pubblicato

-

“La mafia nigeriana è un fenomeno sottovalutato ed è un’organizzazione non solo italiana, ma di livello mondiale. Dalle nostre indagini ci risulta che solo gli affiliati alla gang “ Maphite” siano tra le 4 e le 5 mila persone solo in Italia”.

E’ questa l’opinione di Fabrizio Lotito nominato recentemente consulente della Commissione Bicamerale antimafia, in qualità di esperto della “ cupola nera”.

Ignorata, ma anche sottovaluta, la mafia nigeriana si è ramificata in Italia sulla base della presenza di situazioni favorevoli sia economiche nella quali far crescere le attività di spaccio e prostituzione; ambientali come centri di accoglienza controllati, comunità particolarmente numerose nelle quali confondersi e città che siano facilmente raggiungibili.

PubblicitàPubblicità

La mappatura delle ramificazioni delle città al centro di inchieste sui secret cult della mafia nigeriana, è la seguente: Brescia, Verona, Padova, Ferrara, Ravenna, Bologna, Milano, Torino, Castel Volturno, Napoli, Foggia, Palermo, Catania e Cagliari.

Ma è a Castel Volturno, il comune dove si concentra il maggior numero di popolazione africana e nigeriana: su 25.000 residenti, 4.000 sono migranti con regolari permessi di soggiorno e poi ve ne sono altri 11.000 irregolari, clandestini.

Insomma, su 36.000 abitanti reale di Castel Volturno, 15.000 sono neri.  Gran parte nigeriani.

Pubblicità
Pubblicità

La mafia nigeriana è radicata in Italia e in Europa. A Roma, in Piemonte e in Veneto.

E gli investigatori hanno il sospetto che in Italia vi sia la sede sociale della succursale all’estero di questa mafia. A Roma potrebbero incontrarsi i suoi delegati europei per definire strategie criminali, investimenti, attività, alleanze.

Le donne costrette a prostituirsi, gli uomini a fare accattonaggio. E poi droga, tanta droga.

Dagli «ovulatori», quelli che ingeriscono ovuli di eroina protetta agli spacciatori.

L’Antidroga sostiene che la nuova e prepotente diffusione di eroina nelle piazze delle spaccio sia gestita di nigeriani e dagli albanesi.

E poi donne e uomini al servizio della tratta, della prostituzione. È una rete diffusa, pervasiva che va interrotta, sradicata. I nostri investigatori ci stanno lavorando e le sorprese non mancheranno a breve

80 i paesi nel mondo nei quali la cupola nera è radicata, 5 le gang: Elye, Black Axe, Viking, Maphite e Pyrates.

L’organizzazione ha tre punti di riferimento: Cult che sono i gruppi della mafia nigeriana nati come confraternite nelle università africane.

Forum che sono le basi operative su scala mondiale e Ju Ju ovvero i riti di iniziazione che sono molto simili al voodoo e alla macumba, propri della cultura yoruba.

Il Trentino non è al momento interessato da un controllo diretto delle cosche, ma è un territorio sfruttato per gli affari loschi dalle gang che hanno la base nelle città confinanti.

La cupola nera può contare su una numerosa manovalanza, prima tra tutte quella costituita dai richiedenti asilo che hanno spazio di movimento, punti di riferimento sicuri e si possono muovere con relativa facilità sul territorio.

C’è però una particolarità interessante.

Se gli incassi dello spaccio dei nordafricani è stato dimostrato che vengono spediti in patria quasi in tempo reale, quelli del “business nero” non hanno percorsi ufficiali.

Il che farebbe pensare ad esattori che agiscono in tranquillità seppur nell’ombra, manipolando incassi consistenti frutto dei mercati della droga e della prostituzione che a Trento sono decisamente fiorenti.

Qui puoi leggere la prima puntata

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Dai semi di mela un olio “green” per uso alimentare e cosmetico
    Da assaggiare cruda nell’insalata o cotta nella torta, fino alle bevande con succhi, centrifugati e la versione alcolica, il sidro: le mele sono in assoluto uno dei frutti più versatili nonché sani da utilizzare in cucina. Nonostante la mela sia un frutto quasi completamente commestibile, il residuo di una lavorazione ad uso industriale è il […]
  • Lago Nero e Cornisello: luoghi mozzafiato incastonati tra le Dolomiti di Brenta
    Tra le spettacolari Dolomiti di Brenta è possibile trovare dei paesaggi davvero mozzafiato. Alcuni di questi è possibile immortalarli in Val Nambrone, una diramazione della Valle di Campiglio, che porta alle cime del gruppo della Presanella. Questa zona è famosa soprattutto per i suoi laghi alpini tra cui il Lago Nero ed i laghi di […]
  • Vestiti digitali: l’abito che compri, indossi ma non esiste
    Dietro al glamour e allo scintillio dei vestiti nuovi, appena usciti dai negozi, il mondo della moda si ritrova in una fase epocale di cambiamento trainata dalla trasformazione dei comportamenti di acquisto dei prodotti, dalle diverse esigenze dei consumatori e soprattutto dalla forte rivoluzione digitale. In ambito fashion infatti, i cambiamenti più significativi riguardano la […]
  • Gelato alla frutta o gelato alle creme? Questo è il dilemma
    Che estate sarebbe senza gelato? Colorato, fresco, gustoso e perfetto per una merenda golosa o per una serata davanti al ventilatore, il gelato è un must della bella stagione. I gusti ormai sono infiniti, si va dal dolce al salato, dal classico gelato al gelato fritto… insomma, ce n’è per tutti i palati! Ma è […]
  • Da aerei e droni, “bombe di semi” contro la deforestazione in Thailandia
    La fame di risorse naturali che portano alla riconversione di zone naturali in coltivazioni e zone urbane è un fenomeno storico, noto fin dalle origini antiche ma mai così sviluppato come nelle proporzioni attuali. La deforestazione infatti, è considerata uno dei più grandi mali della società moderna che, oltre ad aggravare una vasta gamma di […]
  • Isole Borromee: le tre incredibili ‘perle’ del lago Maggiore
    Incastonato tra i rilievi collinari e montuosi delle terre svizzere e quelle italiane, nelle regioni di Lombardia e Piemonte si aprono le meravigliose acque del Lago Maggiore, rese spettacolari dai tratti di costa punteggiata di castelli, ville monumentali e circondate dai rigogliosi e coloratissimi giardini. Dal favoloso clima, alle bellezze architettoniche, alla ricca eredità archeologica, […]
  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]

Categorie

di tendenza