Connect with us
Pubblicità

Piana Rotaliana

Tutta la fame del mondo a Solstizio d’Estate

Pubblicato

-


Fame, all’italiana, non fame, la fama all’inglese. Fame, di cibo, di conoscenza, di libertà, di giustizia, di spensieratezza.

Alla fame, compagna atavica dell’umanità dalla sua alba, nemica da sconfiggere in ogni battaglia di civiltà, è dedicata la 29^ edizione del Solstizio D’estate 2019, presentata questa mattina nel corso di una conferenza stampa da Alessia Gabrielli, direttrice artistica di Solstizio d’estate, e da Federico Dorigati, presidente del Gruppo Arte Mezzocorona.

Perché parlare di fame è parlare del mondo: di quei due terzi dei terrestri che patiscono la fame mentre il terzo restante fa la dieta, di quella fame di progresso e crescita che sta mettendo in ginocchio l’ambiente, di quella fame di vita e di esperienze che si trasforma in fame di cibo.

Pubblicità
Pubblicità

All’interno del festival di teatro, musica, ed arti performative che dal 5 al 21 giugno animerà la Rotaliana, si racconterà il cibo, come motore di coesione e condivisione, cibo inteso anche come cibo per l’anima, come gioia e spensieratezza, come riflessione e ispirazione.

Perché, anche se “con la cultura non si mangia”, come dicono un po’ tutti, con il teatro, la danza, la musica e la performance speriamo di nutrire la voglia di stare insieme e conoscere il mondo, di indagare le storie di vite, anche quelle degli ultimi della Terra, di saziare la fame di civiltà, di bellezza, di umanità.

Quest’edizione di Solstizio, alla vigilia del trentennale, si aprirà a Roverè della Luna il 5 giugno: con “Fame mia, quasi una biografia” di Annagaia Marchioro, per la regia di Serena Sinigaglia. Un teatro d’attore liberamente ispirato al romanzo di Amèlie Nothomb.

Dopo la tappa a Roverè, la rassegna curata dal Gruppo Arte Mezzocorona, proseguirà con un fitto programma fra teatro, cinema, circo e balletto: Il 7 giugno andrà in scena a Mezzocorona il cinema di “Cinema Amore”, selezione di pellicole dalla Rassegna Internazionale del Cinema Archeologico, dal Trento Film Festival e dal Religion Today Film Festival.

Sarà poi la volta del balletto con “Golden Days”, spettacolo di danza gioioso ed esplosivo della compagnia Aterballetto, per la regia di Johan Inger, il 9 giugno sul palco delle cantine Rotari a Mezzocorona.

L’11 giugno tornerà il teatro, a Mezzocorona, con lo spettacolo “Il problema”, intenso corale dedicato al delicato tema della sindrome di Alzheimer.

Ancora teatro, ma questa volta attorno ad un tavolo, con lo spettacolo da mangiare del Teatro delle Ariette, a San Michele all’Adige il 13 e 14 giugno, prima della giornata di “Sol in Festa” che sabato 15 giugno animerà la piazza della Chiesa di Mezzocorona con teatro di strada, clownerie acrobatica e laboratori di circo, e si concluderà con la musica Irish degli Alban Fùam in concerto e il teatro scientifico del giocoliere della scienza Federico Benuzzi.

Giro di boa della Rassegna con “Mi abbatto e sono felice,” il monologo eco-sostenibile di Daniele Ronco che andrà in scena a Faedo il 19 giugno.

Con un programma così, la conclusione non potrà essere da meno: il 21 giugno, per il solstizio d’estate, l’omonimo festival si concluderà con il grandissimo teatro d’autore: Ascanio Celestini porterà sul palco, a casa Menestrina, la sua “Ballata dei Senzatetto.

Pubblicità
Pubblicità

Piana Rotaliana

Violento frontale a Nave san Felice, 5 feriti

Pubblicato

-


Violento frontale fra due autovetture sull’ex statale del Brennero all’altezza di Nave San Felice oggi poco dopo le 17.30.

Sul posto sono giunte 3 ambulanze di Trentino Emergenza e vista la dinamica dell’incidente si è alzato in volo anche l’elisoccorso.

I feriti sarebbero 5, tre dei quali gravi, anche se non in pericolo di vita.

Pubblicità
Pubblicità

Due di questi, di 20 e 24 anni. 

Secondo una prima ricostruzione una Panda gialla avrebbe sbandato improvvisamente invadendo la corsia opposta e scontrandosi con un’auto di turisti polacchi. 

Una delle autovetture avrebbe anche cominciato ad andare a fuoco.

I carabinieri e la polizia locale hanno bloccato la statale del Brennero in entrambe le direzioni.

Il traffico è stato deviato nella viabilità interna di Nave S. Felice.

Tutti i feriti sono stati trasportati all’ospedale di santa Chiara a Trento

 

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Piana Rotaliana

Truffato per l’acquisto di un’auto: denunciati due rumeni

Pubblicato

-


È stato un uomo residente a Mezzolombardo a rivolgersi ai Carabinieri della locale Stazione.

L’uomo denunciava di aver subito una truffa per l’acquisto di auto usata.

Dopo le indagine dei carabinieri sono state denunciate due persone un uomo B.L. 73enne e una donna L.C. 28enne, entrambi di origine rumena, che avevano convinto la vittima ad acquistare un autovettura tramite un sito web, per un controvalore di circa quattromila euro.

Pubblicità
Pubblicità

Il pagamento veniva eseguito in anticipo ma il mezzo non è mai stato consegnato.

Si tratta quindi di una vendita fittizia, per cui i due rumeni dovranno rispondere del reato di truffa, in concorso, innanzi all’Autorità Giudiziaria trentina.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Piana Rotaliana

Un intero corso del Martino Martini al vecchio “Cason”: Mezzolombardo Partecipa presenta una mozione

Pubblicato

-

Il vetusto edificio conosciuto come "Cason", a Mezzolombardo, da settembre ospiterà gli studenti del corso LES del Martino Martini

Qualche giorno fa l’Istituto Martino Martini di Mezzolombardo, tramite un avviso firmato dalla dirigente scolastica Tiziana Rossi, ha comunicato in via ufficiale – confermando le voci dei mesi scorsi – che la nuova sede distaccata della scuola sarà all’interno dell’edificio conosciuto dalla popolazione come “Cason” in via Filzi. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza