Connect with us
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Brentonico: NarraBaldo, buona la seconda

Pubblicato

-

Conclusa con successo la seconda edizione di NarraBaldo – festival di letteratura musicata e recitata, organizzato dal Comune di Brentonico con la direzione artistica del collettivo di scrittura Tersite Rossi.

Grazie al contributo di tre scrittori (oltre a Tersite Rossi, Pasquale Ruju e Piergiorgio Pulixi), quattro musicisti (Antonio Bertoni, Giampaolo Campus, Mauro Tonolli e Matteo Turella) e quattro attori (Michele Comite, Alessio Dalla Costa, Annalisa Morsella e Maura Pettorruso), dal 3 al 5 maggio sono andati in scena quattro spettacoli in cui letteratura, musica e teatro si sono fusi insieme regalando emozioni agli spettatori intervenuti.

«Questa seconda edizione”, dichiara Tersite Rossi, “coi suoi spettacoli di alto livello qualitativo e la buona risposta del pubblico, ci ha confermato che si può proseguire a sperimentare su questa strada». «La decisione di continuare a puntare su un’iniziativa del tutto originale», aggiunge l’assessore alla cultura e all’istruzione Quinto Canali, «si è rivelata buona, come quella di realizzare l’evento in sedi diverse aumentando il coinvolgimento del territorio».

Pubblicità
Pubblicità

NarraBaldo ha scelto anche quest’anno di entrare anche nel mondo della scuola.

Le ragazze e i ragazzi delle medie di Brentonico, grazie allo stimolo dei loro insegnanti di lettere, e in particolare Mima Passerini e Piero Mondì, hanno infatti partecipato a “NarraBaldo a scuola”, un concorso che il festival ha indetto per loro, con una sola regola: raccontare.

Pubblicità
Pubblicità

Dei 19 racconti arrivati alla giuria, presieduta da Tersite Rossi, sono finiti sul podio quelli di Cristiano Andreolli (terzo posto), Michele Ciammetti (secondo posto), Olmo Arer e Ismaele Cozzaglio (primo posto).

Pubblicità
Pubblicità

 

Pubblicità
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Denunciato un dipendente per furto all’interno di un ristorante di Mori

Pubblicato

-

Gli investigatori della Polizia di Stato di Riva del Garda hanno identificato e segnalato all’Autorità Giudiziaria un uomo dello Sri lanka di 48 anni, responsabile del furto di una shopping-bag, contenente articoli acquistati presso i mercati di Natale di Trento, ai danni di una signora residente ad Arco.

Nella serata del 10 dicembre scorso, la denunciante in compagnia di due amiche, si fermava per un breve sosta presso un noto ristorante di Mori, al termine della cena si allontanava dimenticando sul tavolo la propria shopping-bag, contenente articoli acquistati nel pomeriggio nei mercatini di Natale di Trento.

Giunta a casa, si accorgeva della dimenticanza e pertanto contattava telefonicamente il ristorante, apprendendo però dal direttore, che della borsa non vi era più traccia.  Analizzando le immagini dell’impianto di videosorveglianza gli investigatori del Commissariato riuscivano a individuare ed identificare che l’autore del furto era un cittadino cingalese, addetto alle pulizie proprio all’interno del ristorante, ove le donne avevano cenato.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Rovereto e Vallagarina

Rovereto: la cittadinanza insorge contro il dilagare delle multe

Pubblicato

-

A Rovereto infuria la tempesta. I commercianti e i cittadini sono infuriati. Chi sembra guadagnarci nel frattempo è l’amministrazione che intanto incassa.

La protesta parte da via Paganini, dove i commercianti lamentano un susseguirsi di multe che appaiono come un accanimento.

Molte mamme che accompagnano i propri ragazzi a scuola, in piazza Rosmini, si sono lamentate per una serie di multe subite.

Pubblicità
Pubblicità

Insomma sembra proprio che il buon senso, tra la polizia locale, sia merce rara. C’è pure chi insinua che ci sia una volontà di fare cassa dietro a tutto questo.

Una cosa è certa, se tra la gente il malumore aumenta non è certo perché la cittadinanza sia poco ligia alle regole, ma forse perché la città è semplicemente stufa.

Pubblicità
Pubblicità

Molte sono le segnalazioni che ci sono arrivate di persone, commercianti per lo più, che continuano a prendere multe anche quando tentano di scaricare la propria merce nel centro della città.

Multe che sarebbero evitabili se solo, oltre al buonsenso che sembra mancare, l’amministrazione predisponesse delle zone di carico scarico regolamentate che sembrano mancare e che di conseguenza non metterebbero in condizione di essere multato chi vuole, semplicemente, lavorare.

Pubblicità
Pubblicità

La questione sembra essere giunta all’orecchio del Sindaco tanto da, sembra, richiedere un incontro in tempi celeri con il capo della polizia locale per risolvere tale situazione.

Una situazione che forse potrebbe nuocere al sopracitato in vista delle elezioni comunali del prossimo maggio.

Certo, regole e leggi devono essere sempre rispettate e di certo lamentarsi non deve essere il fine per poter fare quello che si vuole, ma Rovereto non è certo una città indisciplinata.

L’augurio è quello che la situazione possa normalizzarsi e che il Comune trovi il modo per essere più vicino ai bisogni della cittadinanza e a un centro storico che necessità di misure di accoglimento per poter tornare a essere un centro economico.

La tempesta sembra destinata a dissiparsi. Almeno per i prossimi giorni.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Rovereto e Vallagarina

Striscia la notizia: Avio primo comune del Trentino ad aderire alla campagna contro i mozziconi sulle strade

Pubblicato

-

Anche il Comune di Avio ha aderito, nei giorni scorsi, alla campagna nazionale “No mozziconi a terra”, lanciata da Striscia la notizia, contro il diffuso malcostume di gettare per strada uno dei rifiuti più inquinanti al mondo.

E comunica che sono diverse le iniziative che sta mettendo in atto in questa direzione.

Nel corso dell’anno, infatti, col bilancio di previsione appena approvato, si acquisteranno nuovi posacenere pubblici da distribuire sulle vie e piazze maggiormente frequentate del Comune.

Pubblicità
Pubblicità

Inoltre, si cercherà di sensibilizzare la popolazione ad un maggior rispetto delle aree pubbliche, tenuto conto che i mozziconi di sigarette rappresentano un serio problema per l’ambiente.  «È una battaglia di civiltà – ha commentato il Sindaco Federico Secchiche dobbiamo combattere tutti assieme. L’ambiente si protegge e si difende anche con piccoli gesti. Chiediamo uno sforzo a tutti ed in particolare ai fumatori, che ringrazio sin d’ora perché so che lo faranno e si adopereranno in tal senso».

La normativa di riferimento è l’art. 40 della legge 28 dicembre 2015, n. 221 “Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell’ eccessivo di risorse naturali”.

Pubblicità
Pubblicità

Tra 3 mesi verrà effettuato un rendiconto sugli esiti dell’iniziativa nel suo complesso e sui progressi registrati. Nel mese di febbraio, verrà messo in onda il video realizzato e, attualmente, quello di Avio dovrebbe essere il primo Comune del Trentino ad aver aderito alla proposta di Striscia la notizia.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza