Connect with us
Pubblicità

Trento

Un primo maggio festeggiato dai centri sociali e dai profughi. A Rovereto per paura coperti anche i monumenti

Pubblicato

-

E’ tragicomico l’ostinato incaponirsi dei sindacati nel voler mettere la propria etichetta sulla festa del primo maggio.

Comico perché non si rendono contro di non riuscire più a portare in piazza i lavoratori, ma solo studenti e i pochi militanti dei partiti di sinistra.

A scendere in  piazza per il 1° di maggio proporzionalmente sono stati invece di più  quelli dei centri sociali e i profughi, e quindi in questo caso  tutte presenze ben lontane dallo spirito della festa.

Pubblicità
Pubblicità

Anche a Trento e a Rovereto le presenze sono state scarse, e contrassegnate dalla presenza di profughi e ragazzi dei centri sociali.

Un brutto segnale che certifica ormai come la fiducia in alcuni sindacati sia arrivata ormai a livelli di guardia pericolosi.

Festa che oltretutto è utilizzata in chiave antigovernativa, in base al governo del momento: manifestazione in versione zerbino se governa la sinistra, contestatrice se governa il centro destra.

Pubblicità
Pubblicità

Ma di certo il premio per la miglior battuta di giornata va al segretario della Cgil Landini che ha ipotizzato un sindacato unico.

Comicità assoluta perché altro non sarebbe che la riproposizione della Confederazione Nazionale delle Corporazioni Sindacali fondate nel 1922 dal Fascismo.

Landini quindi preso dall’adrenalina dei festeggiamenti a ruota libera ha sbagliato qualcosa.

Non solo, ma questi sindacati che vorrebbero essere dalla parte dei lavoratori sono gli stessi che hanno approvato l’abolizione dell’art. 18 dello Statuto dei Lavoratori; che hanno avallato contratti che creano falsa occupazione: a chiamata, a progetto o voucher.

Ma non si sono nemmeno opposti alla legge che ha permesso di creare Cooperative finalizzate a aggirare gli obblighi contrattuali e che pagano anche meno di 10 euro all’ora, ma non la malattia o le ferie.

Sì questi sono i sindacati che vorrebbero difendere i lavoratori, andando a braccetto con Confindustria ed il capitale.

Ed in queste contraddizioni c’è molto di tragicomico.

A Trento nel dubbio di fare una magra figura, piuttosto che i grandi parchi tipo quello delle Albere, hanno preferito un molto più discreto scenario come il cortile della Bookique, dove ovviamente si è parlato di Europa e per testimonianza è stata portata quella dei lavoratori disoccupati dopo che Fugatti ha tagliato i fondi provinciali al business dell’immigrazione ed ovviamente la festa dei lavoratori che non c’erano, si è trasformata in una contestazione ai tagli dei fondi dell’accoglienza.

Tragicomico anche l’appello all’unificazione dei diritti dei lavoratori, dopo che gli stessi sindacati hanno fatto di tutto sia per far perdere i diritti, ma anche per creare contrapposizione tra i lavoratori.

Insomma i sindacati a partire da Landini, hanno perso la bussola e più che festeggiare, farebbero meglio ad andare a cercare quei lavoratori e quel lavoro che si sono persi per strada.

A proposito delle manifestazioni del 1° di maggio.

Fa discutere la scelta del comune di Rovereto di coprire alcuni monumenti per paura delle devastazioni dei centri sociali e degli anarchici che ieri sono sfilati nella città della Quercia creando i soliti disagi grazie alle solite scene di violenza.(foto)

Una testimone che passava per caso riporta anche di aver ricevuto degli sputi in viso dai manifestanti ed è giunta notizia di un povero alpino gettato in una fontana dai «democratici» dei centri sociali.

I monumenti coperti dai teli neri sono stati quello intitolato agli alpini e il cannone.

Non sarebbe meglio vietare queste manifestazioni si chiedono gli stessi roveretani che si sentono sotto scacco di una decina di sovversivi? Poi ad un’altra domanda si dovrebbe rispondere: «Cosa centrano i centri sociali e i profughi con la festa del lavoro?» Come sempre ai lettori l’ardua sentenza.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità
    Con le riaperture torna anche il Bonus Sanificazione e DPI anche per il 2021 per una ripartenza in sicurezza. Il Decreto Sostegni bis ripropone l’agevolazione per i titolari di partita Iva, seppur in una percentuale... The post Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità appeared first on Benessere Economico.
  • Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto
    Con l’arrivo delle nuove agevolazioni a fondo perduto per le partite Iva, scattano anche le regole per l’accesso al contributo. Le agevolazioni Le nuove attività ed imprese economiche hanno diritto ad un contributo a fondo... The post Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce l’Osservatorio Fiscale Europeo, passo verso una tassazione più equa
    Come noto, nell’Unione Europea alcuni Paesi attuano politiche fiscali aggressive a scapito di altri. Di conseguenza, questa mossa consente loro di attirare molti investitori con una tassazione favorevole. In questo sistema si inserisce l’Osservatorio fiscale... The post Nasce l’Osservatorio Fiscale Europeo, passo verso una tassazione più equa appeared first on Benessere Economico.
  • Accordo storico al G7: tassazione minima al 15% per le multinazionali, quali conseguenze
    Dopo anni di pressione dell’Unione Europea, Whasington cede e apre la possibilità di una tassa digitale globale per le multinazionali del web. Di cosa si tratta e come funziona L’accordo parla di un’imposta minima del... The post Accordo storico al G7: tassazione minima al 15% per le multinazionali, quali conseguenze appeared first on Benessere Economico.
  • Nuovo Portale di Reclutamento per la P.A.: l’unico spazio dove domanda e offerta si incontrano
    Con il nuovo Decreto varato dal Governo, esce anche il nuovo Portale del Reclutamento per la Pubblica Amministrazione, un luogo rivoluzionario dove si incontrerà domanda e offerta di lavoro pubblico. Di cosa si tratta All’interno... The post Nuovo Portale di Reclutamento per la P.A.: l’unico spazio dove domanda e offerta si incontrano appeared first on […]
  • Cresce la fiducia dei consumatori e delle imprese: Italia verso un trend positivo
    L’Italia rincorre la strada per la ripresa e cresce la fiducia dei consumatori che si riavvicina ai livelli pre-pandemia. I dati vengono confermati dall’Istituto nazionale di statistica, Istat che racconta di un’Italia più fiduciosa e... The post Cresce la fiducia dei consumatori e delle imprese: Italia verso un trend positivo appeared first on Benessere Economico.
  • Valentino dice addio alle pellicce e corre alla ricerca di nuovi materiali
    Mentre a Parigi sfila l’alta moda,  la maison di Valentino si esibisce virtualmente a Roma a Galleria Colonna. Il contrasto tra sontuosità del luogo ed il minimalismo della collezione è netto e per la prima volta uomo e donna sfilano insieme, una moda che non ha bisogno di definizione. Una sfilata che racconta la celebrazione […]
  • Il futuro del mercato immobiliare passa dalla casa in legno: un’abitazione con molti vantaggi
    Il futuro del mercato immobiliare potrebbe spostarsi dal mattone ad un materiale tanto semplice quanto resistente e sostenibile, come il legno. In particolare, il legno è il materiale per eccellenza alleato della sostenibilità ambientale perché aiuta a raggiungere al meglio l’autosufficienza energetica, permettendo di ridurre gli sprechi. Infatti, grazie alla sua elevata capacità di isolare […]
  • Hotel Chalet Mirabell: lo spirito di Merano!
    Nell’esclusivo Hotel a 5 stelle Chalet Mirabell ad Avelengo vicino Merano è possibile trascorrere le giornate più belle dell’anno tra lusso e naturalezza alpina, ampi spazi aperti e natura incontaminata. “Qualche anno fa la nostra passione ci ha portati a trasformare il nostro residence alpino da 16 camere nell’hotel 5 stelle Mirabell in Alto Adige. Abbiamo […]
  • Tempo di vacanze: conoscete già l’Hotel Alpen Tesitin a Tesido?
    A Monguelfo si trova un eccezionale luogo di benessere e relax, dove ci si dedica ai piaceri della bella vita. Gli spazi inondati di luce e la piacevole sensazione di essere a proprio agio sono frutto dell’arte dell’accoglienza che si respira dal primo momento durante le vacanze in Val Pusteria all’Hotel Alpen Tesitin. La posizione […]

Categorie

di tendenza