Connect with us
Pubblicità

Valsugana e Primiero

Il Perginese Alessandro Corazza in Perù all’attacco del temuto Monte Denali

Pubblicato

-

Domenica 5 maggio 2019 parte la spedizione Italo-Peruviana per il Monte Denali 6190 metri d altezza.

Protagonisti dell’ascesa saranno Alessandro Corazza di Pergine Valsugana e Miguel Martinez di Lima che cercheranno di portare il gagliardetto del Comune di Pergine Valsugana insieme alle bandiere dei relativi Paesi sulla cima più alta del Nord America

Il Denali, che si trova in Alaska, è la terza vetta più prominente del pianeta, dopo Everest e Aconcagua.

Pubblicità
Pubblicità

È alto 6.190 metri, ma non è quello che spaventa gli alpinisti. No. Sono gli oltre 5.500 metri che separano la base dalla sommità. 18,000 piedi, per dirla come gli americani, che sono battuti dal vento in modo costante, perché il massiccio del Denali è anche la terza montagna più isolata al mondo.

È per questo che è così esposta al vento.

Per rendere l’idea di quanto possa essere severo il Denali, il 30 novembre 2003 la stazione meteorologica installata dal Japan Alpine Club a quota 5,710 nel 1990 registrò una temperatura minima di −59.1°C che, combinata a un vento di quasi 30 km/h, portava la percepita a –83.4°C.

Pubblicità
Pubblicità

Non c’è indumento che tenga, a quelle temperature.

La prima invernale, non senza difficoltà, è datata 28 febbraio 1967, 54 anni dopo la prima ascesa, a opera di Dave Johnston, Art Davidson e Ray Genet.

I nativi americani Koyukon chiamavano Deenaalee questo massiccio composto di plutone granitico.

Lo hanno sempre chiamato così. Per loro, infatti, quella parola significa “Grande Montagna”. E come abbiamo visto, il Denali non è solo grande. È un immenso ammasso di roccia e ghiaccio.

Quello che rende il Denali così bramato dagli alpinisti non è solo il fatto che è la vetta più alta del continente nord-americano. Ciò che lo rende speciale è la sua wilderness, un concetto difficile da spiegare agli europei.

Primo, perché le vette europee sono considerate “vicine”. Sono quasi tutte a ridosso di importanti centri abitati, hanno avvicinamento brevi e sono state oggetto della civilizzazione in tempi antichi. Basti pensare alle Alpi.

È vero che alcune pareti, come la Nord dell’Eiger, negli Anni Trenta del secolo scorso rappresentavano gli ultimi problemi delle Alpi, ma è altrettanto vero che erano tali per le difficoltà tecniche, più che quelle oggettive di avvicinamento. Il Denali è diverso.

È immerso nella più selvaggia natura incontaminata (sì, ancora oggi), capace da sola di sfiancare anche il più esperto alpinista.

La wilderness, appunto. Quella del Denali è estrema. Da un lato, il freddo polare. Dall’altro, la lunghezza delle vie. In mezzo, un ambiente popolato da alci e grizzly.

Come ha rammentato più volte dalle pubblicazioni dell’American Alpine Club, le condizioni a cui sottopone il corpo umano il Denali sono proibitive. Eppure, nonostante ciò, al 18 luglio scorso, su 1.126 tentativi, 676 alpinisti hanno raggiunto la sommità.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Vinilia Wine Resort: immergiti nel cuore del Salento
    Vinilia Wine Resort è un’antica dimora risalente agli inizi del ‘900 quando era destinata ad essere la residenza estiva della nobile famiglia degli Schiavoni. Oggi, dopo un’attenta e raffinata attività di restauro conservativo, a cura della famiglia Parisi Lacaita, si appresta a diventare un punto di riferimento per l’accoglienza e per un’autentica esperienza nella terra […]
  • Natura, storia e paesaggi mozzafiato: questa è l’isola di Skye
    Skye è una delle migliori località da visitare in Scozia. È famosa per i suoi paesaggi mozzafiato e per la storia che ha alle spalle. L’isola di Skye è lunga 50 miglia ed è la più grande delle Ebridi Interne, ovvero un arcipelago situato al largo della costa occidentale della Scozia, a sud-est delle Ebridi Esterne. Insieme, […]
  • Tenuta Monacelli: che meraviglia il Salento!
    Masseria Monacelli, masseria fortificata del ‘600 e Masseria Giampaolo, esclusivo borgo del ‘400, si impongono con le loro torri di avvistamento nel cuore del Salento. Situate in prossimità dell’Abbazia romanico-bizantina S. Maria a Cerrate, oggi tra i beni del Fondo Ambiente Italiano, testimoniano tracce di storia. Entrambe custodiscono un prezioso frantoio ipogeo, le stanze di stoccaggio […]
  • Incanto e lusso al Castello di Guarene, in Piemonte
    Nel Settecento, il Castello fu la realizzazione di un sogno di Carlo Giacinto Roero, signore di Guarene. Il nobiluomo voleva una nuova e splendida dimora e se la costruì, la circondò di giardini e la arredò. Ne aveva la capacità e i mezzi: era un buon architetto, sia pure dilettante, un aristocratico di primo piano […]
  • Nina Trulli Resort: la masseria perfetta tra la Costa dei trulli e la Valle d’Itria
    Nina Trulli Resort è una masseria immersa nella tipica campagna pugliese, dalla Costa dei trulli a Valle d’Itria, e si trova a soli 5 Km dal mare. Nella zona di Monopoli, città dalle radicate tradizioni marinare anche conosciuta come Città delle cento contrade, è possibile fare letteralmente un tuffo nel passato pur senza mai rinunciare […]
  • Il paese più felice del mondo? La Finlandia!
    La classifica del World Happiness Report parla chiaro: per il terzo anno di fila il posto più felice del mondo sarebbe la Finlandia. Il World Happiness Report è una classifica redatta dalla United Nations Sustainable Development Solutions Network in base ai dati del Gallup World Poll. Mentre il primo posto vede i colori della bandiera […]
  • Il posto perfetto per staccare dal mondo? Le Isole Lofoten!
    Se pensi che i fiordi norvegesi siano belli, potrebbe interessarti fare una bella vacanza alle Isole Lofoten. Un luogo da sogno, un arcipelago simile a un’appendice di montagne frastagliate incredibilmente belle che si protendono nel Mare di Norvegia a ovest di Narvik. Le varie isole sono unite dalla E10, un’impresa di ingegneria altrettanto impressionante come […]
  • X-Bionic Sphere: in Slovacchia un vero paradiso per gli amanti del lusso e dello sport
    Non tutti sanno che a Samorin, in Slovacchia, esiste un vero e proprio paradiso per atleti e per appassionati di lusso e sport. X-Bionic® Sphere è un complesso di hotel e strutture sportive dove il lusso ed il comfort vanno a braccetto con tutte le esigenze di atleti, famiglie e visitatori. L’Hotel offre un servizio di […]
  • Boscareto Resort and Spa: ritrovate la giusta quiete tra vini, buon cibo e paesaggi mozzafiato
    Immerso tra le colline, il Boscareto Resort & Spa rivela la sua bellezza nell’incantevole panorama su cui si affaccia, nei colori dei vigneti e nel meraviglioso territorio delle Langhe, dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Unesco. Alba è punto di partenza e di arrivo per chi viaggia nella zona, con i suoi caffè, le chiese, la storia romana […]

Categorie

di tendenza