Connect with us
Pubblicità

Telescopio Universitario

Bilancio Università di Trento: un Ateneo in salute, ricavi per 22 milioni di euro

Pubblicato

-

Nella seduta di oggi in Rettorato il Consiglio di amministrazione dell’Università di Trento ha approvato all’unanimità il Bilancio unico d’Ateneo 2018.

Il conto economico evidenzia proventi operativi per 185,5 milioni a fronte di costi operativi per 163,6 milioni.

Un dato stabile e incoraggiante in linea con gli esercizi precedenti, che è stato messo in evidenza più volte durante la seduta.

PubblicitàPubblicità

Le risorse ministeriali a sostegno dei Dipartimenti di eccellenza e i progetti di sviluppo previsti dall’Ateneo nel proprio Piano strategico stanno segnando in questi anni una fase di grande crescita per l’Università di Trento.

Uno sviluppo positivo che dovrà però essere sostenuto anche in futuro, nei prossimi decenni, con risorse adeguate.

Per questo, il Consiglio di amministrazione ha chiesto al rettore di quantificare le risorse accantonabili e di valutarne l’impiego di una parte per la definizione di piani di finanziamento a lungo termine per dare continuità allo sviluppo dell’Ateneo.

Pubblicità
Pubblicità

L’obiettivo è quello di far crescere nel tempo l’Università in modo sostenibile, sia nei numeri, sia nella qualità.

LE ENTRATE – Sono composte principalmente da contributi dalla Provincia autonoma di Trento (126 milioni) e da altri enti, per un totale di 138,4 milioni, in diminuzione del 2,9% rispetto allo scorso anno. I contributi ricevuti dall’Unione europea ammontano invece a 12,5 milioni: di questi, 11,5 sono destinati al finanziamento di progetti di ricerca e 0,9 milioni alle borse di studio e altri progetti nell’ambito della mobilità internazionale.

Questo è un dato che testimonia ancora una volta la capacità dell’ateneo trentino di attrarre finanziamenti consistenti anche a livello internazionale nonostante la crescente concorrenza. Per quanto riguarda i contributi ricevuti dallo Stato, con 6,7 milioni (+3%) si conferma il trend di aumento dello scorso anno. A questi si aggiungono infine i 661 mila euro da parte della Fondazione Caritro. In questo capitolo rientrano anche i proventi da attività di ricerca per 19,8 milioni (-5,3%) e le tasse studentesche, che ammontano a 22,7 milioni (+12,4%).

TASSE UNIVERSITARIE – A determinare un maggior gettito riguardo a questa voce è stato il passaggio del sistema di calcolo della contribuzione dall’ICEF all’ISEE nell’anno accademico 2017/18. Il 38,8% degli iscritti non ha presentato la dichiarazione ISEE e, di conseguenza, si è visto applicare l’importo massimo dei contributi previsti per il proprio corso di studio. «Il fatto che molti studenti e studentesse, per varie ragioni, non abbiano calcolato la condizione economica del proprio nucleo familiare ai fini della riduzione delle tasse universitarie non è una novità. Con il sistema ICEF il dato si attestava già intorno al 35%» commenta Paolo Zanei, responsabile della Direzione didattica e servizi agli studenti. «Con il nuovo sistema, ancora più focalizzato sulla gradualità della tassazione, i contributi massimi per i più abbienti si sono inevitabilmente alzati. Il nuovo sistema, a parità di iscritti/e, mirava a mantenere invariato il gettito da contribuzione, ma l’effetto combinato dell’innalzamento della tassa massima e di una percentuale di quasi il 40% di studenti e studentesse che hanno versato quegli importi, perchè privi dell’ISEE, ci porta a dire che questo è un anno anomalo, senz’altro non l’inizio di un trend di crescita di questa tipologia di ricavi. Ci aspettiamo infatti che, una volta presa confidenza con l’ISEE il numero di studenti e studentesse che lo presenteranno aumenterà e di conseguenza i contributi dovuti diminuiranno. Le prime proiezioni dell’anno accademico in corso confermano questo andamento».
LE USCITE – Il totale dei costi d’esercizio 2018 ammonta a 163,6 milioni di euro, con un leggero incremento, pari allo 0,3%, rispetto all’esercizio 2017. La voce più significativa è quella del costo del personale, strutturato e non strutturato: 91,7 milioni, in lieve aumento (1,2%) rispetto allo scorso esercizio.
Un’altra voce consistente è quella dei costi della gestione corrente che è pari a 53,6 milioni (+2,8% rispetto al 2017), di cui 24,8 specificatamente destinati alle attività di didattica e ricerca ed al sostegno agli studenti. L’accantonamento per “rischi ed oneri” è costituito principalmente da risorse destinate al personale dipendente.
L’EDILIZIA – L’attività edilizia nel 2018 si è concentrata su alcuni immobili.
POLO DI COLLINA – A Mesiano sono proseguiti i lavori di realizzazione della nuova biblioteca. Inoltre, nella sede di Povo zero che ospita i dipartimenti di Fisica e matematica, sono terminati i lavori di messa in sicurezza e parziale ristrutturazione di una parte dell’edificio colpito da un evento doloso nel 2017. Si è dato corso alla progettazione definitiva della ristrutturazione del Laboratorio Prodi e si è proceduto all’incarico della progettazione definitiva del nuovo sistema antincendio di tutto il compendio immobiliare.
POLO DI ROVERETO – Al compendio Manifattura è proseguito il programma di sviluppo edilizio dell’edificio 14 B. A maggio 2018 sono stati aggiudicati i lavori relativi agli impianti meccanici ed idrosanitari per 585mila euro e quelli relativi agli impianti elettrici per 368mila ed è stato avviato il cantiere. A settembre sono stati avviati i lavori per gli impianti meccanici ed elettrici, in aggiunta alle opere edili e alle opere da cartongessi.
POLO DI CITTÀ – Nell’ultimo decennio si sono registrati importanti investimenti a favore delle sedi umanistiche anche con l’aggiunta di uno spazio ulteriore su cui indirizzare i servizi rivolti all’intera comunità universitaria. A dicembre 2018 si è proceduto infatti all’acquisizione del compendio Immobiliare denominato “ex CTE”, per 11,3 milioni (più oneri). Questo acquisto consentirà all’Ateneo di realizzare nuovi servizi per la comunità studentesca, tra cui una nuova area di ristorazione al piano interrato con una mensa in grado di offrire circa 1.500 pasti a turno di ristorazione. Il progetto prevede anche il ridisegno dei parcheggi esterni. Tutto questo in attesa di capire dal Comune come evolverà la questione della ricollocazione degli spazi attualmente occupati da Trento Fiere.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Coronavirus: Paziente Virtuale evita i test sugli animali
    Grazie alle diverse ricerche ed ai numerosi studi dell’Università di Catania, si rafforza il filo della comunicazione tra il clinico e il laboratorio, dando vita al progetto del Paziente Virtuale. Un progetto completamente italiano che potrebbe finalmente evitare la sperimentazione animale, necessaria per testare farmaci e vaccini anche contro il più recente Coronavirus. Infatti, per […]
  • Sconti e voli gratis ai viaggiatori se bambini piangono o disturbano in aereo, l’idea di una compagnia aerea americana
    Sembra incredibile, ma il binomio aereo – neonato, si posiziona tra i primi posti come motivo di fastidio e disturbo per molti viaggiatori, portando una compagnia area alla decisione di far volare gratis i passeggeri che si trovavano a viaggiare con bambini piangenti a bordo. Ad ovviare questo il problema è JetBlue Airways la compagnia aerea […]
  • Russia registra il primo vaccino al mondo contro il coronavirus
    Dopo mesi di test e di attesa è la Russia a battere tutti e registrare Sputnik il primo vaccino al mondo contro il Coronavirus. Sputnik, il vaccino sviluppato dall’Istituto Gamaleya di Mosca ha ricevuto il via libera dal Ministero della Sanità russo. Citando i media russi, Putin avrebbe rivelato che anche alla figlia è stata […]
  • Piccoli sottomarini privati, il nuovo sogno degli esploratori
    Dalle tranquille avventure sulla superficie dell’acqua all’eccitante esplorazione delle profondità dei fondali marini a bordo dell’ultimo e più sensazionale giocattolo marino: il sottomarino personale. Leggero da trasportare in macchina e comodo da tenere nei garage dei superyatch, il nuovo trend subacqueo prenderà il posto dei numerosi sport d’avventura fin’ora sperimentati. Costruito per esplorare i fondali […]
  • Prima lo adotti poi raccogli i suoi frutti, a Milano nasce la Food Forest, la foresta edibile
    Oltre 2.000 tra piante, ortaggi, piante officinali, alberi, arbusti da frutto e da legno ospitati nel cuore dell’immensa città metropolitana di Milano, con l’obbiettivo di ristabilire il rapporto primitivo tra l’uomo e i prodotti che Madre Natura gentilmente offre. Questo, starà alla base della nuova Food Forest, la foresta edibile  che in autunno prenderà vita all’interno […]
  • Ponte Tibetano e Cascate di Saent: che bella la Val di Rabbi!
    Costruito nel 2016 sopra il torrente Ragaiolo in Val di Rabbi, il ponte tibetano è ormai diventato una tappa fissa per tutti coloro che amano la montagna e la Val di Rabbi. Costruito in ferro e con una pavimentazione di grate di ferro, il ponte tibetano è adatto a grandi e piccini grazie anche alle […]
  • Si allunga la lista delle preziose aree naturali del Pianeta: l’Unesco aggiunge altri 15 Geoparchi da tutelare
    Riconosciuto a livello internazionale come un territorio che possiede un patrimonio geologico particolare e una strategia di sviluppo sostenibile, il Geoparco deve comprendere un certo numero di siti geologici di particolare importanza in termini di rarità, qualità scientifica e rilevanza estetica o valore educativo per essere definito tale. In particolare, si tratta di aree in […]
  • Samsung lancia l’idea: Prevenire gli incidenti grazie ad un camion attrezzato con schermi LCD
    Visibilità azzerata, traffico intenso, grandi mezzi e sorpassi azzardati sono tutti problemi autostradali che potrebbero trovare soluzione grazie ad un “camion trasparente” con grandi schermi LCD: Un‘ idea tanto semplice quanto potenzialmente utile che potrebbe facilitare le manovre di sorpasso dei grandi mezzi riducendo i rischi di incidenti. L’idea è stata presentata da Samsung con […]
  • Trentino Wild Park: il parco avventura più grande d’Italia
    Affrontare situazioni che non appartengono alla vita normale percorrendo una realtà diversa da quella urbana, attraversando ponti tibetani, liane e guardando il bosco tra le chiome degli alberi, sono la base di un intrigante situazione, lontana dalla vita cittadina ma alternativa ad un classico tour. La possibilità di vivere forti emozioni e sentirsi veramente immerso […]

Categorie

di tendenza