Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Rotatoria Molveno: tutti gli errori commessi nella sua realizzazione

Pubblicato

-

Dopo la segnalazione del Biker Danilo Moretti che evidenziava attraverso alcune fotografie come la rotatoria di Molveno appena aperta fosse pericolosa per i motociclisti ora arriva una nuova segnalazione ben più dettagliata dove invece vengono riportati tutti gli errori fatti nella realizzazione della tanto attesa, ed ora criticata, rotatoria in località Novic

Il 19 giugno 2018 Andrea Facchinelli, consigliere dell’associazione Astrid invia una memoria dettagliata sugli errori fatti nella realizzazione della nuova rotonda di Molveno al Sindaco Nicolussi, dal quale ad oggi non ha ricevuto ancora nessun risposta.

Facchinelli, che è un disabile su carrozzina e geometra, effettua un sopralluogo sulla strada Statale 421 al fine di verificare l’esecuzione dei lavori inerenti la modifica della viabilità in seguito alla realizzazione della nuova rotatoria e marciapiedi in località Novic.

PubblicitàPubblicità

Facchinelli durante il sopralluogo, riscontra delle clamorose difformità rispetto alla normativa in materia di barriere architettoniche: pendenze  longitudinali nei raccordi oltre i limiti ammessi dalla normativa, pendenze trasversali oltre i limiti ammessi dalla normativa, gradini oltre i limiti ammessi dalla normativa.

Insomma un vero disastro.

Vediamo quali sono le difformità: 

Il dislivello ottimale tra il piano di percorso ed il piano del terreno o delle zone carrabili ad esso adiacenti è di 2,5 cm.

Qualora il percorso si raccordi con il livello stradale o è interrotto da un passo carrabile, sono ammesse brevi rampe di pendenza non superiori al 15% per un dislivello massimo di 15 cm. La pendenza trasversale massima ammissibile è dell’1%. Va quindi adeguata la pendenza longitudinale >15%

Nei raccordi realizzati con una cordonata inclinata (lung. 1.00 ml) quando si è in salita si somma la pendenza della strada, di conseguenza si supera facilmente il 15%(foto)

Eliminare pendenza trasversale >1.00%, eliminare gradino altezza parziale >2.5 cm. Raccordo con cordonate curvilinee: non è possibile salire sul  marciapiede con la carrozzina contemporaneamente con le rotelline anteriori e successivamente con quelle posteriori, bisogna cercare una posizione ortogonale.

Eliminare gradino altezza >2.5 cm. Raccordo con cordonate curvilinee: non è possibile salire sul marciapiede con la carrozzina contemporaneamente con le rotelline anteriori e successivamente con quelle posteriori, bisogna cercare una posizione ortogonale, vedere linee guida

Ora passiamo al «Nuovo attraversamento» dove è necessario eliminare la pendenza trasversale >1.00% (foto)

E poi eliminare il gradino altezza parzialmente >2.5 cm (foto)

Se fossero state posate due cordonate inclinate (lung. 2.00 ml), questa operazione non avrebbe comportato alcun aumento di spesa ma, ai fini pratici, un notevole risparmio di energie per chi dovesse transitare in carrozzina oppure mamme con passeggino oppure persone con problemi a deambulare (foto)

Esempio corretto di raccordo: le rampe laterali hanno una lunghezza di ml 2.00 (corrisponde a 2 cordonate inclinate in cls), la pendenza longitudinale risulta quasi impercettibile, prestare particolare attenzione alla pendenza trasversale che non deve superare l’1%; il raccordo con le strisce pedonali non presenta gradini. (foto)

 

 

Pubblicità
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Tragedia a Denno: trentenne rumeno muore schiacciato dal carro raccolta

Pubblicato

-

Tragico incidente oggi nel tardo pomeriggio nelle campagne di Denno a nord del maso Dusini

Un ragazzo rumeno di 30 anni, Bogdan Andrei Boncea, in Val di Non per un lavoro stagionale, ha perso la vita dopo essere stato travolto dal carro raccolta. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

PubblicitàPubblicità

Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Tres, personaggio misterioso passeggia in mutande per le vie del paese

Pubblicato

-

L'uomo, in mutande e scarpe da ginnastica, si incammina verso il bar del paese

Le vie del centro di Tres, frazione del Comune di Predaia, sono state teatro di un episodio quantomeno bizzarro ieri pomeriggio, domenica 14 luglio, intorno alle 16.30-17. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

“Natural-Mente. Tutta la natura che avete in mente”: a Terzolas si riscopre il valore del bosco dopo gli schianti della tempesta Vaia

Pubblicato

-

Un weekend di profumi, sapori e colori della natura. Dopo le edizioni dedicate al legno e alle erbe di montagna, il 3 e il 4 agosto prossimi, con l’appuntamento con “Natural-Mente. Tutta la natura che avete in mente”, Terzolas renderà omaggio al bosco delle montagne trentine duramente ferito dal nubifragio di fine ottobre. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza