Connect with us
Pubblicità

Trento

Sequestrati beni per oltre mezzo milione di euro a falsa associazione sportiva nel centro di Trento

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Il Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Trento prosegue nell’azione di contrasto all’evasione ed alle frodi fiscali.

Le fiamme gialle hanno scoperto che un nota realtà associazionistica situata nel centro di Trento, tale A.S.D.New Life ubicata in via Don Arcangelo Rizzi che offre servizi di piscina, palestra e altre attività sportive, si era “camuffata” da Associazione Sportiva Dilettantistica, beneficiando indebitamente delle agevolazioni tributarie previste per il cosiddetto “terzo settore”.

Tali agevolazioni consistono, essenzialmente, nella possibilità di determinare forfettariamente il reddito imponibile e l’IVA e di godere di svariate semplificazioni sul fronte degli adempimenti fiscali, della certificazione dei corrispettivi e degli oneri dichiarativi.

Sviluppando degli elementi informativi pervenuti a seguito di un controllo da parte dell’Agenzia delle Entrate di Trento, le Fiamme Gialle hanno esteso le verifiche fiscali a più annualità, scoprendo che la sedicente associazione, dal 2012 al 2016, aveva occultato al Fisco ricavi per circa tre milioni di euro, evadendo l’I.V.A. per 540.000 euro.

In realtà, infatti, l’Ente aveva solo formalmente una natura “non commerciale”, ma nei fatti gestiva professionalmente e imprenditorialmente impianti sportivi (palestre, piscina, sala pesi, ecc..), tenendo anche corsi e colonie estive, aperti al pubblico (e non solo agli associati) dietro il pagamento di corrispettivi, in regime di concorrenza sleale rispetto alle analoghe strutture regolarmente presenti sul mercato.

Pubblicità
Pubblicità

Tra l’altro, la sedicente Associazione “senza scopo di lucro” ha prevalentemente svolto una serie di attività che non rientrano fra quelle riconosciute dal CONI quali “attività sportive dilettantistiche”, ha adottato verso i terzi atteggiamenti tipici dell’impresa commerciale (ad esempio pubblicità verso potenziali clienti, con offerte promozionali, scontistica, ecc.), non rispettava i criteri di trasparenza e informazione ai presunti soci, in quanto meri clienti, che venivano “automaticamente” tesserati senza espresso consenso

L’Associazione, negli anni oggetto di verifica, ha sempre presentato la dichiarazione delle imposte dirette e i redditi complessivi non dichiarati constatati (tre milioni di euro), ripartiti per le varie annualità sottoposte a verifica, non hanno superato le soglie penali: la questione verrà dunque definita in sede amministrativa.

Diverso discorso per la dichiarazione IVA, mai presentata, che ha fatto scattare l’aspetto penale per le connesse omissioni: le Fiamme Gialle, per assicurare alla collettività le risorse sottratte al Fisco, si sono avvalse del “sequestro per equivalente”, una misura cautelare che “congela” mediante sequestro, per la successiva confisca, i beni di cui dispongono gli autori di reati tributari in misura equivalente all’ammontare delle imposte evase; il G.I.P. di Trento – dietro richiesta della locale Procura – ha disposto il sequestro di valori per 539.529,79 euro, corrispondenti all’IVA evasa.

I Finanzieri hanno quindi posto i sigilli a oltre 230.000 euro sui vari conti bancari dell’associazione e del suo rappresentante legale, un sessantaseienne trentino, nonché la villa e annesso garage, di proprietà di quest’ultimo, per una quota del valore di circa 310.000 euro.

Nelle foto l’immobile sequestrato

  • Pubblicità
    Pubblicità
Io la penso così…4 settimane fa

«Il Trentino Alto Adige, un luogo da sogno con persone (spesso turisti) da incubo»

Trento3 settimane fa

Dramma a Trento: ricercatrice muore a 42 anni per un malore improvviso

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Torna in Val di Non la grande “Festa di San Romedio”

Valsugana e Primiero2 settimane fa

Nuovo lutto per la famiglia Cantaloni, dopo la figlia Chiara muore anche il papà Giorgio

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Tragedia di Capodanno: è morta la 25 enne roveretana Valentina Vallenari Benedetti, troppo gravi le ferite riportate nell’incidente lo scorso 31 dicembre

Vista su Rovereto2 settimane fa

Spazi vuoti e serrande abbassate: la desolazione di Rovereto

Trento1 settimana fa

Condominio da incubo, pluripregiudicato tiene in ostaggio i residenti da anni. Il giudice: «Non si può sfrattare perchè è ai domiciliari»

economia e finanza3 settimane fa

Il colosso Amazon licenzia 18 mila dipendenti

Rovereto e Vallagarina2 settimane fa

Tragico incidente in Vallagarina, auto contro un Tir: 37 enne muore sul colpo

Valsugana e Primiero3 giorni fa

Dopo il caos attorno al video, arriva la risposta dell’APT Valsugana

Trento2 settimane fa

Morto Marco Dorigoni, storico Dj di Studio uno. Aveva 57 anni

Trento6 giorni fa

Dalla Security ai set cinematografici: la storia del trentino Stefano Mosca

Trento3 settimane fa

60 enne denunciato per bracconaggio e per distillazione illegale di grappa

Valsugana e Primiero4 giorni fa

San Valentino col bacio Gay, bufera sull’Apt della Valsugana

Offerte lavoro1 giorno fa

Cercasi commessa/o per nuova apertura negozio centro storico di Trento

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza