Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

La triste fine dell’arbitro Byron Moreno

Pubblicato

-

Correva l’anno 2002 quando al mondiale di calcio si gioca l’ottavo di finale Corea del Sud-Italia.

Ad arbitrare la partita il tracagnotto bassethound sudamericano Byron Moreno.

Non ci vuole molto a capire come andranno le cose: 6 minuti e rigore (generoso) per la Corea, ammonizioni e sguardi assassini ai giocatori italiani, cartellino rosso per Totti, gol annullato a Tommasi.

PubblicitàPubblicità

La partita decretò una delle più cocenti sconfitte per l’Italia al Mondiale; da quasi tutti, quella partita fu definita come una vera e propria rapina.

Byron Moreno fu assolto dalla FIFA ma rispedito a casa. Nel suo Paese il bassethound Moreno (stranamente) riuscì di colpo a ripianare tutti i suoi debiti, comprò una Chevrolet e andò in crociera a Miami.

Pubblicità
Pubblicità

Non contento riprese ad arbitrare ma venne ben presto radiato a causa di un arbitraggio “anomalo” nella partita di campionato tra Liga di Quito e Barcelona Sporting Club, in concesse un rigore inesistente ai padroni di casa, e concesse 6 minuti di recupero, quando in vantaggio c’erano gli ospiti, facendo proseguire la gara fino al 103′ minuto.

Giusto quei 13 minuti in più del normale che sono serviti al Quito di ribaltare il risultato. Per puro caso il buon Moreno era candidato al consiglio comunale di Quito (tra l’altro non venne nemmeno eletto!).

Dopo tutte queste belle cose, fondò una scuola per arbitri in Ecuador! Lasciò la moglie, sposò una donna molto più giovane, e divenne moviolista della trasmissione che commentava il campionato calcistico ecuadoregno.

Mantenne sempre un tenore di vita altissimo e da li nuovi debiti. Per ripagarli decise di buttarsi nel mondo del narcotraffico.

Nel 2010, Byron Moreno è stato arrestato all’aeroporto Kennedy di New York con addosso 6 chili di cocaina impacchettati sullo stomaco e sul retro delle gambe.

Il giudice (impietosito davanti ad un bassethound pentito) gli affibbia solo due anni e mezzo: Moreno viene trasferito nel carcere di Brooklyn. Lì Byron guadagna qualche spicciolo stirando i vestiti degli altri detenuti, organizza un torneo di calcio e continua ad arbitrare…ed esce pure per buona condotta.

Alla notizia del suo arresto, Buffon dichiarò: “Sei chili di droga? Li aveva già nel 2002, ma non nelle mutande: in corpo!”.

Di recente è stato estradato in Ecuador assieme ad altri 59 reclusi per buona condotta ed ha un look irriconoscibile rispetto a come ce lo ricordiamo: si è fatto crescere i capelli ed ora sembra un narcotrafficante pentito.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Profumi funzionali: in arrivo nuove fragranze per diminuire lo stress ed aumentare il benessere
    I ricordi e le emozioni sono unite da un profondo e stretto legame con l‘olfatto che lo rendono come il gusto, uno dei sensi più potenti e straordinari arrivando ad influenzare molte volte anche i nostri comportamenti. L’olfatto è quel senso che non solo riesce a collegare i ricordi, gli attimi e addirittura i sapori […]
  • Svizzera: dal 2020 il tragitto casa – lavoro viene considerato orario d’ufficio
    In metropolitana, in autobus o in treno: tutti i giorni durante il tragitto che da casa porta al lavoro si risponde a numerose telefonate, si inviano e ricevono sollecitazioni, informazioni o delucidazioni sia via mail che attraverso social riguardo gli impegni lavorativi della giornata e della settimana. Dal primo gennaio 2020, in Svizzera, il tragitto […]
  • “Cortex Cast”: il gesso del futuro direttamente dalla stampante 3D
    Il gesso è da sempre stato l’irritante, ingombrante e pesante compagno di molte convalescenze, accompagnando e terrorizzando per settimane milioni di persone in tutto il mondo. Molto presto tutto questo potrebbe diventare soltanto ricordo molto lontano; a rimpiazzare con notevole onore il vecchio gesso sarebbe “Cortex Cast”: un esoscheletro stampato in 3D, composto da nylon […]
  • Formaggella della Solidarietà: il Caseificio Val di Fiemme ed il successo del volontariato d’impresa
    Le aziende hanno diversi sistemi e modi per creare valore, ma soltanto uno riesce a generare opportunità ed importanza contribuendo con successo al benessere del territorio e della società: Il volontariato sociale d’impresa. Il Caseificio della Val di Fiemme è entrato e si è distinto in questo importante mondo, creando e dedicando ad ogni anno […]
  • Affitti troppo alti: Berlino impone con legge un tetto massimo ai prezzi
    In tutta Italia, le cifre da capogiro degli appartamenti in affitto colpiscono direttamente ragazzi, studenti universitari ed intere famiglie che, costretti a scontrarsi con le difficoltà lavorative e la mancanza di un capitale iniziale per acquistare una casa di proprietà, devono a ripiegare sull’appartamento in affitto. Nonostante le cifre improponibili, il profondo cambiamento della società […]
  • Bhutan: l’incredibile fascino del Paese più felice del mondo
    Incastonato tra le rocce dell’immensa catena montuosa Himalayana, tra Cina e India, la natura lascia spazio al piccolo ma affascinate Stato monarchico del Bhutan. Nonostante sia uno dei paesi più poveri dell’Asia, qui si registra il tasso di felicità più elevato di tutto il continente e l’ottavo nella classifica mondiale. Infatti, oltre agli incredibili paesaggi, […]
  • Mobili fonoassorbenti per eliminare i rumori da casa e dagli uffici
    Il rumore del traffico esterno, il calpestio proveniente dal piano superiore, la televisione del vicino a volume troppo alto: questi sono solo alcuni dei rumori che possono infastidire l’ambiente domestico. Il mercato offre moltissimi sistemi per ottimizzare, migliorare e molte volte eliminare il problema: dai blocchi di muratura, applicati sopratutto nelle nuove costruzioni, ai feltri […]
  • Stop agli oggetti smarriti: Google Tile aiuta a trovare le chiavi di casa
    Perdere oggetti e non riuscire più a ritrovarli è diventato un fenomeno talmente comune e frequente dall’essere d’ispirazione a numerose ricerche scientifiche per riuscire a determinarne le cause e i motivi. Secondo alcuni ricercatori, oltre allo stress e la fretta, sarebbero le attività inconsce ad allargare le possibilità di perdita. Infatti, senza volerlo spostiamo gli […]
  • Parco giochi per anziani: l’incredibile idea per che unisce il gioco alla salute
    All’arrivo della terza età troppo spesso si tende ad uscire e socializzare meno, con risultati non completamente positivi sulla salute. Una delle soluzioni insieme alle tante attività può essere lo sport: una perfetta occasione di interazione e socializzazione che permette di mantenersi attivi non solo nel corpo ma anche nello spirito. Per aiutare gli anziani […]

Categorie

di tendenza