Connect with us
Pubblicità

Trento

Sottrae 2,6 milioni al fisco, imprenditore trentino chiude la sua posizione versando 1,35 milioni

Pubblicato

-

Il G.I.P. del Tribunale di Trento ha dissequestrato pochi giorni fa un immobile e varie quote societarie del valore di circa seicentomila euro, già oggetto nel 2017 di sequestro preventivo “per equivalente”, nei confronti di Giuseppe Mazzola, 85 anni, imprenditore trentino di Ala rappresentante legale della Jollygarda s.r.l. previo pagamento integrale del debito tributario di più di 1,3 milioni di euro accertato a seguito di una verifica fiscale effettuata tempo fa dal Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Trento.

Tutto inizia da una verifica fiscale avviata nel 2016 dalle Fiamme Gialle del capoluogo nei confronti di una s.r.l. di Trento, operante nel settore della compravendita di immobili, al termine della quale G.M., il titolare, è stato denunciato per omessa dichiarazione dei redditi per svariati anni d’imposta, con una constatazione di elementi positivi di reddito sottratti al fisco per 2,6 milioni di euro e 550.000,00 euro di IVA evasa.

Gli approfondimenti investigativi hanno poi permesso di appurare che la società, a partire dal 2014, aveva avviato un progetto di sviluppo turistico di un’area prospiciente il Lago di Garda, di cui era stata realizzata solo una parte, consistente nel trasferimento di alcuni terreni ed immobili a una società ”schermo”, che faceva in realtà capo agli amministratori della verificata, che continuavano quindi a goderne; si tratta di un artifizio contabile in base al quale, solitamente, la società schermo si porta in deduzione i costi, abbattendo le imposte, mentre la società che “incamera” i ricavi omette di dichiararli.

Pubblicità
Pubblicità

Proprio in conseguenza degli approfondimenti contabili le Fiamme Gialle, per assicurare alla collettività le risorse sottratte al Fisco, si sono avvalse del “sequestro per equivalente”, una misura cautelare che “congela” mediante sequestro, per la successiva confisca, i beni di cui dispongono gli autori di reati tributari in misura equivalente all’ammontare delle imposte evase, complessivamente ammontanti a 852.500,00 euro (302.500,00 euro di imposte dirette e 550.000,00 euro di IVA).

La richiesta, inoltrata al termine della verifica nei primi mesi del 2017, ha avuto esito nell’agosto dello stesso anno, quando il G.I.P. di Trento – dietro richiesta della locale Procura – ha disposto il sequestro dei patrimoni in possesso dei denunciati, fino alla massima entità raggiungibile che, tra valore dell’immobile oggetto della fittizia transazione e delle quote societarie disponibili, è arrivata a circa seicentomila euro.

In quest’anno e mezzo la Procura della Repubblica di Trento, l’Agenzia delle Entrate e la Guardia di Finanza hanno lavorato in perfetta sinergia, giungendo a perfezionare una “transazione fiscale” nel marzo di quest’anno con il titolare della società verificata, nel frattempo entrata in crisi.

Pubblicità
Pubblicità

In buona sostanza, sfruttando una possibilità offerta dalla legge fallimentare circa la stipula di accordi per la ristrutturazione del debito con i propri creditori, tra cui figurava il Fisco, la società ha proposto il pagamento delle imposte dovute in base agli avvisi di accertamento spiccati dall’Agenzia delle Entrate per gli anni oggetto di verifica da parte della Guardia di Finanza in cambio del dissequestro delle quote societarie e dell’immobile, per il quale la società aveva nel frattempo trovato un compratore interessato e solvibile.

Il Tribunale di Trento, presso cui è stata depositata la domanda di transazione fiscale nell’ambito della procedura per evitare il fallimento, ha accettato la proposta e con sentenza del 14 marzo scorso ha disposto il dissequestro dell’immobile e delle quote, per un valore di circa seicentomila euro, previa estinzione del debito tributario e iscrizione a Libro Fondiario, a cura di un notaio rogante, dell’avvenuto pagamento del dovuto al Fisco.

Così, pochi giorni dopo, sono stati incassati dal Fisco trentino 1.350.000,00 euro di imposte e, in data 22 marzo scorso, un notaio roveretano, alla presenza delle parti interessate, ha asseverato la transazione.

L’operazione complessiva è un brillante esempio della collaborazione tra Procura e Amministrazione Fiscale e conferma l’impegno quotidiano delle Fiamme Gialle nell’attività di snidamento dell’evasione e di recupero delle imposte non pagate che, nell’ambito della Provincia Autonoma di Trento, va a tutto vantaggio dei suoi cittadini, poiché per legge il 90% delle imposte raccolte rimane sul territorio, al fine di garantire la consistenza del bilancio provinciale e il finanziamento delle politiche di sviluppo e di crescita locali.

Pubblicità
Pubblicità
  • PubblicitàPubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Codacons, proposta di risarcimento per somministrazione Astrazeneca agli under 60
    Il caos generato intorno al siero anti-covid, Astrazeneca che ha gettato nel panico, nell’incertezza e nella cattiva informazione migliaia di italiani ha spinto Codacons a lanciare un’azione collettiva per il risarcimento. Il caso Astrazeneca Uno... The post Codacons, proposta di risarcimento per somministrazione Astrazeneca agli under 60 appeared first on Benessere Economico.
  • Criptovalute paragonate ai mutui subprime del 2008: l’allarme della Consob
    Il fenomeno criptovalute è così attuale e crescente, tanto da spingere il numero uno della Consob, Paolo Savona a lanciare un’allarme sulla situazione. La similitudine tra criptovalute e mutui subprime Savona infatti, ha dedicato un... The post Criptovalute paragonate ai mutui subprime del 2008: l’allarme della Consob appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta
    Il vecchio Bonus Renzi da 80 euro si evolve e diventa un Bonus Irpef da 100 euro. Con l’ultima legge di Bilancio infatti, vengono riviste le regole e il nome del vecchio bonus. A chi... The post Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta appeared first on Benessere Economico.
  • Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste
    Il Governo potrebbe estendere l’esenzione Imu, ampliando la categoria di soggetti che non saranno tenuti a versare la prima rata. Imu 2021, chi rientra nell’esenzione Un nuovo emendamento al Decreto Sostegni Bis potrebbe andare incontro... The post Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste appeared first on Benessere Economico.
  • P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti
    I ritardi, tipici della Pubblica Amministrazione potrebbero presto diventare un lontano ricordo. La notizia è stata raccontata dai dati diffusi dal Ministero dell’Economia e delle Finanze riguardo i tempi medi impiegati durante l’anno 2020 dallo... The post P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti appeared first on […]
  • Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità
    Con le riaperture torna anche il Bonus Sanificazione e DPI anche per il 2021 per una ripartenza in sicurezza. Il Decreto Sostegni bis ripropone l’agevolazione per i titolari di partita Iva, seppur in una percentuale... The post Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce il primo superstore senza casse: Amazon conquista con l’innovazione
    All’interno dell’immensa panoramica della distribuzione organizzata, mette piede con estrema originalità il colosso Amazon che, potenziando ulteriormente la sua offerta apre il primo negozio senza cassa. Dall’idea senza dubbio originale e molto innovativa nasce un Fresh store in cui i clienti possono fare comodamente la spesa e uscire direttamente dalla corsia dedicata: “ senza pagare”. […]
  • Valentino dice addio alle pellicce e corre alla ricerca di nuovi materiali
    Mentre a Parigi sfila l’alta moda,  la maison di Valentino si esibisce virtualmente a Roma a Galleria Colonna. Il contrasto tra sontuosità del luogo ed il minimalismo della collezione è netto e per la prima volta uomo e donna sfilano insieme, una moda che non ha bisogno di definizione. Una sfilata che racconta la celebrazione […]
  • Il futuro del mercato immobiliare passa dalla casa in legno: un’abitazione con molti vantaggi
    Il futuro del mercato immobiliare potrebbe spostarsi dal mattone ad un materiale tanto semplice quanto resistente e sostenibile, come il legno. In particolare, il legno è il materiale per eccellenza alleato della sostenibilità ambientale perché aiuta a raggiungere al meglio l’autosufficienza energetica, permettendo di ridurre gli sprechi. Infatti, grazie alla sua elevata capacità di isolare […]
  • Hotel Chalet Mirabell: lo spirito di Merano!
    Nell’esclusivo Hotel a 5 stelle Chalet Mirabell ad Avelengo vicino Merano è possibile trascorrere le giornate più belle dell’anno tra lusso e naturalezza alpina, ampi spazi aperti e natura incontaminata. “Qualche anno fa la nostra passione ci ha portati a trasformare il nostro residence alpino da 16 camere nell’hotel 5 stelle Mirabell in Alto Adige. Abbiamo […]

Categorie

di tendenza