Connect with us
Pubblicità

Sport Trentino

«Kung Fu Ala Cup 2019»: ottimi risultati per le arti marziali a Rovereto

Pubblicato

-

Domenica 7 aprile 2019, presso la palestra delle scuole medie “Damiano Chiesa”, a Rovereto, si è svolta la competizione di arti marziali vietnamite KUNG FU ALA CUP 2019; la 1^ gara sociale organizzata unicamente per gli iscritti all’ A.S.D. Kung Fu – Ala.

Questa Scuola di Arti Marziali nasce nel 2010 con lo scopo di diffondere e far conoscere la tradizione, le tecniche e l’efficacia del Kung Fu Vietnamita.

Si è da subito stabilità nel territorio di Ala, più precisamente nel paese di Serravalle, raccogliendo iscritti da tutti i paesi circostanti quali Chizzola, Santa Margherita, Santa Lucia, Marco, Ala e Avio.

Pubblicità
Pubblicità

L’Arte Marziale può essere praticata da persone di tutte le età e l’ A.S.D. Kung Fu – Ala offre corsi per bambini, ragazzi e adulti, raggiungendo nell’ultima stagione il numero complessivo di 50 atleti.

I corsi sono gestiti dai Maestri Lorenzo Adami (Cintura Nera 2° Dang) e Elena Busetti (Cintura Nera) che vedendo il successo ottenuto e gli ottimi risultati che i loro allievi hanno conseguito partecipando a gare Nazionali ed Internazionali hanno deciso di aprire un corso anche nel territorio di Rovereto.

Da settembre 2018 infatti seguono dei corsi nel quartiere Brione, rivolti sempre a bambini, ragazzi e adulti di tutte le età.

La KUNG FU ALA CUP è una competizione organizzata solo per bambini dai 6 ai 12 anni iscritti regolarmente ai corsi di Serravalle e Rovereto con la scopo di fargli vivere un’esperienza agonistica e fargli superare quegli ostacoli che possono essere la paura e la timidezza. La manifestazione ha potuto contare sulla presenza di una quarantina di giovani atleti che si sono affrontati nelle varie discipline di gara. Infatti la competizione si divideva in tre diverse tipologie di gara:

  • I QUYEN TRADIZIONALI A MANI NUDE ovvero delle sequenze codificate che l’atleta deve eseguire cercando di trasmettere l’idea del combattimento immaginario davanti ad una giuria.

  • PERCORSO DEL PICCOLO GUERRIERO ovvero un percorso ad ostacoli che vede il bambino cimentarsi in una prova di agilità, velocità e tecnica, ottenendo il miglior tempo possibile.

  • COMBATTIMENTO ovvero uno sca mbio di tecniche il totale sicurezza dove i bambini, completi di protezioni imbottite, si scambiano colpi di kung fu. Sotto la supervisione di un arbitro centrale e della sua terna.

La manifestazione si è conclusa con le premiazioni, dove gli atleti che si sono piazzati nei primi tre posti hanno ricevuto una medaglia che si porteranno a casa orgogliosi di se stessi ma consapevoli che oltre alla vittoria oggi hanno superato un piccolo ostacolo e imparato che per ottenere qualcosa serve l’impegno e la costanza.

Pubblicità
Pubblicità

Sport Trentino

Aquila Basket Trento: è ufficiale, Beto Gomes torna in Portogallo

Pubblicato

-

Anche se la notizia era stata data per certa (senza conferme o smentite da parte dello stesso Beto) ancora un mese faBeto Gomes saluta oggi il trentino ed i propri fan tramite un video pubblicato sul suo profilo Instagram e poi condiviso sul profilo ufficiale della squadra trentina.

Dopo tre anni meravigliosi, quindi, si separano le strade si Beto Gomes e della Dolomiti Energia Trentino.

Nativo di Capoverde e arrivato a Trento nell’estate del 2016, il giocatore portoghese è rapidamente diventato uno degli uomini simbolo delle imprese del team bianconero: 145 partite giocate fra Serie A, EuroCup e coppe nazionali, 4.106 minuti in campo a tutta intensità, 1.439 punti segnati e 801 rimbalzi catturati a quote irreali.

Pubblicità
Pubblicità

Il tutto condito da due Finali Scudetto, una Top 16 di EuroCup ed una infinità di indelebili ricordi lasciati nel cuore dei tifosi del team trentino. Gomes lascia da migliore di sempre con la maglia dell’Aquila per triple segnate (264) e per punti realizzati in una singola partita di EuroCup (28 nell’indimenticabile rimonta a San Pietroburgo contro lo Zenit).


Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Sport Trentino

Mercato, le operazioni concluse e la rosa di Trentino Volley per la stagione 2019/20

Pubblicato

-

Si è concluso alle ore 17 di ieri il periodo di tempo utile per il tesseramento di atleti delle tredici società iscritte alla SuperLega Credem Banca 2019/20.

Oggi giovedì 18 luglio, alle ore 10.30, presso il Palazzo Congressi di Salsomaggiore Termine, al termine della tre giorni dedicata al Volley Mercato 2019, verrà presentato il calendario del 75° campionato di Serie A1 SuperLega Credem Banca.

Trentino Volley ufficializza le trattative portate a termine:

Pubblicità
Pubblicità

IN ENTRATA
Klemen Cebulj (schiacciatore), Powervolley Milano – SuperLega
Mitar Djuric (opposto), Stade Poitevin – Francia
Luis Sosa Sierra (schiacciatore), inattivo

IN USCITA

Oreste Cavuto (schiacciatore), Consar Ravenna – SuperLega
Maarten Van Garderen (schiacciatore), Top Volley Latina – SuperLega
Gabriele Nelli (opposto), Gas Sales Piacenza – SuperLega

La rosa per la stagione sportiva 2019/20:

Palleggiatori: Simone Giannelli e Nicola Daldello
Opposti: Luca Vettori e Mitar Djuric (Gre)
Schiacciatori: Uros Kovacevic (Srb), Aaron Russell (Usa), Klemen Cebulj (Slo) e Luis Sosa Sierra (Cub)
Centrali: Davide Candellaro, Srecko Lisinac (Srb) e Lorenzo Codarin
Libero: Jenia Grebennikov e Carlo De Angelis
Allenatori: Angelo Lorenzetti (1°) e Francesco Petrella (2°).

DEFINITO ANCHE IL ROSTER DELLA SQUADRA GIALLOBLU’ CHE DISPUTERA’ LA SERIE A3: FRANCESCO CONCI L’ALLENATORE

 Nella giornata odierna, l’ultima utile per concludere le operazioni della sessione estiva di Volley Mercato 2019, Trentino Volley ha definito anche il roster della squadra che, da ottobre, sarà ai nastri di partenza del neonato campionato di Serie A3 – girone Bianco.

La Società di via Trener disputerà il torneo con una rosa esclusivamente di giocatori fra i 18 e i 21 anni, la maggior parte dei quali già in organico durante la scorsa stagione per disputare i campionati nazionali di Serie B e Under 19. Il gruppo sarà affidato al Direttore Tecnico del Settore Giovanile Francesco Conci, che ricoprirà il ruolo di primo allenatore, e verosimilmente giocherà le partite casalinghe il sabato sera presso la palestra di Sanbapolis di Trento.

Fra i nomi di maggior spicco a disposizione di Conci lo schiacciatore dell’Italia Under 19 Alessandro Michieletto e l’universale Stefano Bonatesta, già nel giro azzurro; gli unici tre innesti sono il martello trevigiano Pol, quello veronese Magalini ed il libero vicentino Lambrini.

IL ROSTER

Palleggiatori: Antonio Mussari (classe 2001, 195 cm) e Filippo Pizzini (1999, 187 cm)
Opposti: Davide De Giorgio (1999, 202 cm) e Sergio Poggio (2000, 198 cm)
Schiacciatori: Stefano Bonatesta (2002, 194 cm), Samuel Dietre (2000, 196 cm), Giulio Magalini (2001, 196 cm – da Club Italia via Blu Volley Verona), Alessandro Michieletto (2001, 202 cm) e Alberto Pol (2001, 200 cm – da Volley Treviso)
Centrali: Alessandro Acuti (2000, 198 cm), Stefano Coser (2001, 196 cm) e Francesco Simoni (1999, 198 cm)
Liberi: Gabriele Lambrini (1999, 185 cm – da Lagaris Volley) e Alex Zanlucchi (2001, 187 cm)

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Sport Trentino

Il Tennis Club C10 centra la salvezza in D1

Pubblicato

-

La squadra maschile del Tennis Club C10 classificandosi al quarto posto del suo girone, ha conquistato la salvezza nel campionato regionale di Serie D1 organizzato dal Comitato Trentino FIT.

Obiettivo non facile alla vigilia vista la caratura tecnica delle squadre partecipanti, che schieravano alcuni tra i migliori giocatori della nostra provincia.

La formazione composta da Maronato, Ambrosi, Colorio, Caputo, Gugole, Rizzi, Slomp e Manica, non ha mai perso in casa, vincendo con Trento e Sportivando, e pareggiando contro l’Argentario nell’incontro d’esordio.

Pubblicità
Pubblicità

In trasferta oltre al pareggio colto contro il Centro Val di Sole a Malè, ci sono state le uniche due sconfitte con l’Ata e l’Arco, formazioni arrivate ai primi due posti del raggruppamento. Nel complesso quello giocato dal circolo roveretano è stato un buon campionato, migliorando la posizione in classifica dell’anno passato.

Tutti giocatori si sono impegnati per ottenere questo risultato, evidenziando notevole spirito di gruppo. Da segnalare il ritorno alle gare di Marco Manica, protagonista negli anni di tanti successi del club.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza