Connect with us
Pubblicità

Valsugana e Primiero

Recuperati in Primiero padre e figlio di 8 anni in difficoltà a causa degli schianti

Pubblicato

-

foto di repertorio

Nel pomeriggio di oggi l’Area operativa Trentino orientale del Soccorso Alpino è intervenuta in aiuto a due escursionisti che non riuscivano più a ritrovare il sentiero a causa dei numerosi alberi caduti con il maltempo dello scorso ottobre.

I due escursionisti, un uomo di 45 anni di Conegliano con il figlio di otto anni, stavano salendo verso il Col Verde dal sentiero del Cacciatore (San Martino di Castrozza), quando hanno perso l’orientamento e si sono trovati in una zona molto impervia caratterizzata da salti di roccia, a una quota di circa 1800 metri.

La chiamata al Numero Unico per le Emergenze 112 è arrivata verso le 12.30.

Pubblicità
Pubblicità

Il coordinatore dell’Area operativa Trentino orientale del Soccorso Alpino ha inviato sul posto una squadra composta da tre tecnici, che sono riusciti a localizzare le due persone in difficoltà grazie alla posizione gps.

Per il recupero è stato necessario imbragare i due escursionisti e con una corda riportarli sul sentiero che si trovava circa 150 metri più in alto.

Sono stati poi accompagnati a valle fino alla macchina in Val di Roda.

Il maltempo dello scorso ottobre ha sensibilmente modificato il territorio e determinato la caduta di molti alberi che potrebbero ostruire i sentieri di montagna.

Pubblicità
Pubblicità

Il Soccorso Alpino Trentino raccomanda di non abbandonare mai il sentiero e preferibilmente di rinunciare alla propria escursione in presenza di difficoltà, tornando indietro sui propri passi.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Valsugana e Primiero

Borgo: lite tra fratelli, 53 enne accoltellato

Pubblicato

-

Le forze dell’ordine e i soccorsi sono stati allertati poco prima delle 17.00 di oggi pomeriggio per una lite in centro a Borgo Valsugana.

Due fratelli dopo una feroce lite sarebbero passati alle vie di fatto.

Uno di due avrebbe estratto un coltello ferendo con un fendente al collo il fratello 53 enne. 

PubblicitàPubblicità

L’uomo è stato subito trasportato all’ospedale di Borgo in codice rosso, sarebbe grave ma non in pericolo di vita.

All’origine della rissa alcuni dissapori famigliari.

Le indagini sono in corso da parte dei carabinieri di Borgo Valsugana che grazie al loro intervento hanno evitato una tragedia.

 

Pubblicità
Pubblicità

 

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Valsugana e Primiero

Investito da un tronco a Castel Tesino: boscaiolo elitrasportato al Santa Chiara

Pubblicato

-

Un boscaiolo trentino si è ferito questa mattina mentre stava tagliando delle piante al limitare del bosco in località Mulini di Ronco Cainari, frazione di Castel Tesino.

Il ragazzo era solo e secondo le prime ricostruzioni è stato investito da un tronco che gli ha procurato dei traumi agli arti inferiori. È stato lui stesso a dare l’allarme verso le 8.45.

Il coordinatore dell’Area operativa Trentino orientale del Soccorso Alpino e Speleologico ha chiesto l’intervento dell’elicottero che ha portato sul posto il Tecnico di Elisoccorso con l’equipe medica.

PubblicitàPubblicità

In una seconda rotazione l’elicottero ha trasferito sul luogo dell’incidente anche due operatori della Stazione Caoria del Soccorso Alpino per dare supporto all’equipe dell’elisoccorso nelle operazioni di recupero.

Dopo le prime cure mediche, il giovane è stato posto sull’asse spinale e, tramite delle manovre di corda, è stato trasportato a piedi lungo un prato ripido e ghiacciato fino all’elicottero, atterrato poco sotto.

È stato quindi trasferito all’ospedale Santa Chiara di Trento. Sul posto anche i Vigili del Fuoco.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Valsugana e Primiero

Viadotto di Ponte Alto, al via i lavori nei primi mesi del 2020

Pubblicato

-

Per l’intervento al viadotto di Ponte Alto si prevede di avviare il cantiere nei primi mesi del 2020. Lo confermano i tecnici della Provincia che stanno perfezionando il cronoprogramma dei lavori.

Questo anche tenuto conto dei tempi preventivati per la valutazione della congruità delle offerte presentate dai concorrenti in sede di gara e dei tempi di completamento del cantiere della ciclabile, che è in corso e non ancora ultimato, ed inoltre considerato che si è prossimi agli eventi natalizi che interessano anche l’asse viario della Valsugana. Si stanno studiando con particolare attenzione tutte le misure atte a gestire al meglio il flusso dei veicoli in compresenza dei cantieri.

Durante tutto l’arco temporale dei lavori sul viadotto, il traffico sarà mantenuto su due corsie nel senso di marcia Trento-Pergine, prevedendo l’utilizzo della strada denominata “Vecchia Crozi” a senso unico, per i soli mezzi leggeri, in direzione di Pergine, soluzione che permette di ripristinare l’attuale capacità del tratto stradale oggetto di intervento, seppur con velocità di percorrenza inferiori trattandosi, comunque, di un’area di cantiere. In questo modo si prevede di ridurre i disagi alla circolazione.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza