Connect with us
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Schianto mortale ad Isera, muore Roberto Fontana di Pomarolo

Pubblicato

-

Erano passate da poco le 18.00 e Roberto Fontana insieme al figlio 17 enne stava tornando dal campo di calcio di Mori, dove suo figlio aveva appena finito di giocare con la rappresentativa della nuova Alta Vallagarina, partita organizzata all’interno del tradizionale Torneo della Pace.

Non stava guidando veloce, anche perché sul sellino posteriore c’era suo figlio.

Poi improvvisamente lo schianto mortale ad Iera lungo la strada destra Adige sulla curva del Mossano.

Pubblicità
Pubblicità

Lo scooter di Roberto Fontana per ragioni ancora sconosciute è finito fuori strada finendo addosso alla cuspide del guardrail.

L’uomo ha sbattuto con forza la testa ed è morto sul colpo, a pochi metri dove il 21 settembre del 2018 aveva perso la vita il moriano Eros Cescatti.

Il ragazzo di 17 anni è stato portato all’ospedale del santa Chiara di Trento con ferite gravi ma non è in pericolo di vita.

Pubblicità
Pubblicità

È tutt’ora sotto shock ed è monitorato dall’equipe medica del santa Chiara. 

Pubblicità
Pubblicità

L’uscita di strada potrebbe essere dovuta ad un malore oppure ad un guasto del suo scooter.

Ma sono sono ipotesi. 

Sul posto sono arrivati due elicotteri del soccorso, un’ambulanza e un auto sanitaria.

Sulla dinamica dell’accaduto stanno indagando i carabinieri

Lo scontro ha provocato un forte rigonfiamento del cranio, a tal punto che i soccorsi hanno dovuto spaccare il casco prima di iniziare le manovre di rianimazione.

Dopo la tragedia la Nuova Alta Vallagarina ha deciso di ritirare la squadra dal torneo.

Roberto Fontana, operaio a Besenello, lascia la moglie, la figlia Jessica e David.

 

Pubblicità
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Rovereto: annunciato il programma del Festival di «Informatici Senza Frontiere»

Pubblicato

-

Si terrà a Rovereto dal 17 al 19 ottobre la terza edizione del Festival di Informatici Senza Frontiere, che vede in programma oltre 40 dibatti, incontri e laboratori volti a favorire una riflessione e un dialogo sull’impatto sociale delle nuove tecnologie.

Quattro le tematiche principali della manifestazione: la sicurezza, l’educazione alla tecnologia, l’informatica come strumento per superare le barriere e la collaborazione fra istituzioni e società.

La tecnologia digitale è diventata ormai un mezzo imprescindibile nella vita quotidiana di ogni persona, tuttavia,  la sua pervasività è tale che è sempre più importante imparare a usarla in modo consapevole.

Pubblicità
Pubblicità

Il festival propone una serie di dibattiti sul potere sociale degli algoritmi e sull’intelligenza artificiale, vista dal punto di vista etico, ma anche come possibile strumento per contrastare il cyberbullismo, grazie al progetto CREEP (Cyberbulling Effects Prevention) della Fondazione Bruno Kessler.

Al tempo stesso è necessario che l’educazione a un uso consapevole della tecnologia riguardi non solo i giovani, ma anche adulti e anziani: al festival verranno presentati sia progetti realizzati dalle scuole, sia iniziative in cui la tecnologia è stata usata per aiutare gli anziani a superare l’isolamento, creando connessioni, mantenendo legami con i familiari e favorendo l’integrazione sociale anche di chi non può muoversi da casa.

La tecnologia è un potente strumento per aiutare le fasce di popolazione più svantaggiate: da anni ISF realizza progetti nei paesi in via di sviluppo e con persone disabili. A Rovereto si scoprirà come la robotica possa portare a un miglioramento della qualità della vita nei pazienti affetti da autismo, come gli strumenti compensativi digitali possano aiutare i ragazzi con difficoltà di apprendimento e la realtà virtuale e aumentata siano fondamentali per abbattere barriere fisiche o sociali.

Pubblicità
Pubblicità

Infine è importante ricordare che per la diffusione di una cultura digitale inclusiva che benefici tutti è fondamentale la collaborazione fra istituzioni e società.

Pubblicità
Pubblicità

Al festival si parlerà della Nuova Agenda Europea per la Cultura, di Educazione alla cittadinanza globale e dell’importanza di diffondere le competenze digitali per diventare un Paese sempre più competitivo, più etico e meno caratterizzato da una situazione di digital divide.

Diversi anche i laboratori dedicati a ragazzi a partire dagli 8 anni, che spaziano dalla programmazione scratch, alle riflessioni sugli stereotipi, i pregiudizi, le discriminazioni e la violenza verbale nei confronti delle minoranze, con particolare attenzione agli hate speech diffusi attraverso web e social networks.

I ragazzi potranno inoltre progettare i loro primi “oggetti intelligenti” usando micro-controllori di semplice utilizzo e scoprire come funzionano i robot.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Rovereto e Vallagarina

Da lunedì in via Battisti a Mori lavori di asfaltatura

Pubblicato

-

Cominciano lunedì prossimo  i lavori di asfaltatura di via Battisti, destinati a durare tra le 3 e le 4 settimane, a seconda delle condizioni del meteo.

«La prima parte di interventi – spiega il sindaco Stefano Barozzi che ha già firmato l’ordinanza di regolamentazione del traffico – riguarderà il tratto tra l’oratorio e via Zandonai, la seconda quello tra via Zandonai a via della Cooperazione. Durante il periodo di cantiere, le fermate del trasporto pubblico saranno spostate a Tierno, come già concordato con Trentino Trasporti.

Via Battisti è il collegamento principale tra Tierno e Mori ed è anche la via urbana più trafficata del territorio comunale.

Pubblicità
Pubblicità

«Per questo – spiega il sindaco – si è scelto di realizzare un intervento strutturale. Recentemente erano già stati portati avanti alcuni lavori puntuali, in particolare sui marciapiedi che, ora, saranno completati.

Nel progetto è compreso anche il primo tratto di via della Cooperazione. Bisogna tenere conto dell’ampia metratura della strada e del fatto che, sotto il livello del terreno, corrono reti e sottoservizi: questo rende più complesso l’intervento. In compenso, la strada larga consentirà di tenere parzialmente aperta la circolazione».

Il progetto è stato redatto dal geometra Larcher dell’ufficio tecnico comunale (da poche settimane in pensione) e prevede una spesa di 130 mila euro.

Pubblicità
Pubblicità

L’attuale pavimentazione, usurata, sarà completamente rimossa. Saranno messi in quota i chiusini e le caditoie stradali e si lavorerà su tutte le pendenze per garantire il corretto deflusso delle piogge.

Pubblicità
Pubblicità

Al termine di questi interventi sarà posato il nuovo strato di asfalto e saranno rifatti alcuni tratti di marciapiede: in particolare saranno sostituite le cordonate degradate, al momento in calcestruzzo, con quelle nuove in porfido, materiale più duraturo ed esteticamente più bello. I lavori saranno eseguiti dalla ditta Mazzotti Romualdo Spa.

Per quanto riguarda le indicazioni viabilistiche, da lunedì è istituito il senso unico nel tratto tra la statale 240 e via Zandonai con direzione Tierno. Inoltre, divieto di sosta su tutti gli stalli. Su quel tratto, divieto di transito anche per i pedoni. L’accesso pedonale – comunque sempre garantito ai residenti – sarà possibile grazie alla posa di segnaletica e protezioni da parte della ditta incaricata.

Tra le 7 e le 18 dei giorni in cui sarà posato l’asfalto, inoltre, divieto di transito tra la statale 240 e l’incrocio con via della Cooperazione. Ci sarà invece il doppio senso di circolazione su via Zandonai, riservato ai residenti e agli esercizi pubblici.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Rovereto e Vallagarina

Avio aderisce al «servizio whistleblowing»

Pubblicato

-

Avio, con propria deliberazione giuntale del 20.08.2019, ha aderito alla proposta inviata dal Consorzio dei Comuni Trentini relativamente l’attivazione del “servizio whistleblowing”.

Servizio che si basa in particolare su una soluzione applicativa che possiede le seguenti caratteristiche:

  • è realizzata in open source;
  • è aderente a tutti i dettami normativi vigenti per gli Enti Pubblici e alle linee guida ANAC; – è erogabile in modalità cloud sul datacenter identificato dal Consorzio dei Comuni Trentini; – è aderente alle Linee guida dell’Agenzia per l’Italia Digitale “Acquisizione e riuso di software per le pubbliche amministrazioni” (ex catalogo dei software in riuso), anche in coerenza con quanto previsto dal Piano Triennale per l’informatica nella P.A. 2019-2021;
  • è multi-Ente, ovvero in grado di garantire l’indipendenza e la riservatezza dei dati per ogni Ente che aderisce al “servizio whistleblowing”; – gestisce le segnalazioni in modo trasparente attraverso un iter procedurale definito e comunicato all’esterno con termini certi per l’avvio e la conclusione dell’istruttoria;
  • tutela la riservatezza dell’identità del dipendente che effettua la segnalazione;
  • tutela il soggetto che gestisce le segnalazioni da pressioni e discriminazioni, dirette e indirette; – tutela la riservatezza del contenuto della segnalazione nonché l’identità di eventuali soggetti segnalati;

E ancora:

Pubblicità
Pubblicità
  • consente al segnalante, attraverso appositi strumenti informatici, di verificare lo stato di avanzamento dell’istruttoria;
  • consente di identificare correttamente il segnalante acquisendone, oltre all’identità, anche la qualifica e il ruolo;
  • separa i dati identificativi del segnalante dal contenuto della segnalazione, prevedendo l’adozione di codici sostitutivi dei dati identificativi, in modo che la segnalazione possa essere processata in modalità anonima e rendere possibile la successiva associazione della segnalazione con l’identità del segnalante nei soli casi in cui ciò sia strettamente necessario;
  • non permette di risalire all’identità del segnalante se non nell’eventuale procedimento disciplinare a carico del segnalato: ciò a motivo del fatto che l’identità del segnalante non può essere rivelata senza il suo consenso, a meno che la sua conoscenza non sia assolutamente indispensabile per la difesa dell’incolpato come previsto dall’art. 54-bis, comma 2, del D.Lgs. 165/2001;
  • mantiene riservato, anche in riferimento alle esigenze istruttorie, il contenuto della segnalazione durante l’intera fase di gestione della stessa;
  • adotta protocolli sicuri e standard per il trasporto dei dati nonché l’utilizzo di strumenti di crittografia per i contenuti delle segnalazioni e dell’eventuale documentazione allegata.

Aderendo, dunque, a questo servizio, il Comune ha la garanzia del Consorzio stesso dell’esecuzione delle seguenti attività:

  1. Installazione, configurazione e personalizzazione della soluzione applicativa;
  2. Assistenza utente;
  3. Manutenzione correttiva, manutenzione adeguativa, manutenzione sistemistica della soluzione applicativa ed help desk;
  4. Messa a disposizione dell’infrastruttura tecnologica ospitante: datacenter; connettività alla rete provinciale Telpat e alla rete internet, server virtuali servizio hosting e manuale utente.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza