Connect with us
Pubblicità

Sport Trentino

l’Itas Trentino cede 3-1 a Civitanova e va sotto 2 a 0 nella semifinale playoff

Pubblicato

-

L’Eurosuole Forum respinge per l’ennesima volta il tentativo di assalto dell’Itas Trentino.

Anche gara 2 di Semifinale Play Off Scudetto Credem Banca 2019 è infatti della Cucine Lube Civitanova, che in questo caso per ottenere il punto del 2-0 nella serie ha potuto chiudere il discorso già in quattro set, confermando l’imbattibilità casalinga che dura da diciannove partite e come il nuovo impianto marchigiano sia tutt’ora inviolabile per Trentino Volley.

Non è bastata una partenza sprint alla formazione di Angelo Lorenzetti per avere la meglio dei marchigiani di fronte al proprio pubblico; dopo un primo set vinto nettamente grazie soprattutto a grandi numeri in attacco (59% a rete), i gialloblù hanno infatti dovuto subire il prepotente ritorno dei cucinieri.

Pubblicità
Pubblicità

Il servizio, sempre più affilato, di Juantorena, Simon e Leal e la varietà degli attacchi proposti da Bruno hanno infatti consentito a Civitanova di risalire velocemente la china nel secondo set e poi di vincere anche il braccio di ferro del successivo parziale, prima di dilagare nella quarta frazione.

Sugli scudi in questo caso Leal (mvp e best scorer con 23 punti), a cui ha saputo replicare solo in parte il solito Kovacevic (18 col 46% a rete) ed un Lisinac apparso in crescita di condizione (64% in primo tempo con due muri).

Per non terminare la propria stagione, ora l’Itas Trentino dovrà necessariamente vincere gara 3 in programma lunedì sera di nuovo alla BLM Group Arena (ore 18.30).

Pubblicità
Pubblicità

La cronaca di gara 2. Gli starting six proposti dai due tecnici non differiscono rispetto a quelli visti in campo nella parte finale del match di martedì sera alla BLM Group Arena. Lorenzetti conferma Giannelli in regia, Vettori opposto, Kovacevic e Russell in banda, Candellaro e Lisinac al centro e Grebennikov libero.

Pubblicità
Pubblicità

De Giorgi presenta la Cucine Lube con Bruno alzatore, Sokolov opposto, Juantorena e Leal laterali, Diamantini e Simon al centro, Balaso libero. L’inizio di Trento è molto convincente; Lisinac va a segno ripetutamente e tiene stretto il break point ottenuto in apertura da Kovacevic (3-1, 7-5).

Due errori consecutivi di Russell consentono ai padroni di casa di pareggiare i conti a quota sette e di mettere la freccia (8-7). L’Itas Trentino non si scompone e riparte ancora con Uros e con un muro a uno di Vettori su Sokolov, che consegna il +3 esterno (13-10) e che costringe i marchigiani a chiamare time out.

Alla ripresa però sono ancora i gialloblù a fare la voce grossa con lo schiacciatore mancino (anche un ace) e l’opposto emiliano per il +5 che arriva sul 16-11. Un’altra battuta punto, stavolta di Vettori, aumenta ancora la distanza fra le due formazioni (19-13), che diventa massima quando anche Candellaro va a segno due volte in fase di break point (22-15). Il set si conclude quindi velocemente, già sul 25-16.

La reazione della Cucine Lube arriva immediatamente e già in apertura del secondo set, per mano di Leal, che quasi da solo realizza l’iniziale 2-5. Il time out di Lorenzetti rimette in carreggiata gli ospiti (5-5), che poi però subiscono di nuovo il servizio dello stesso cubano e i muri dei marchigiani (7-10, 8-13).

Trento sbanda in ricezione e lascia spazio all’assolo dei padroni di casa (18-10, 21-11), che con Juantorena si lanciano velocemente verso il punto dell’1-1. Lorenzetti propone diversi cambi (dentro Nelli, Van Garderen e Cavuto), senza però trovare una risposta convincente da parte dei suoi, se non proprio nelle battute finali (da 23-15 a 25-18).

Il terzo periodo si apre nel segno dell’equilibrio (3-3, 6-6), che regna a lungo con le due squadre che si alternano al comando dello stesso (11-12, 15-14) regalando grande spettacolo ai quasi quattromila spettatori accorsi.

Il break firmato da Sokolov regala il +2 alla Cucine Lube (16-18), che poi diventa +3 con Leal (17-20, time out Lorenzetti). Candellaro mura il bulgaro (21-22), poi però ci pensa Simon a proteggere il minimo vantaggio sino in fondo (23-25).

Sull’onda dell’entusiasmo, la Cucine Lube parte bene anche nel quarto parziale, scappando via sul 3-5 e poi anche sul 7-10, dopo che Trento (con Nelli in campo da titolare) l’aveva ripresa sul 7-7 grazie a Russell. Leal e Sokolov però non concedono sconti e lanciano i locali verso un vantaggio sempre più netto (9-12, 10-16) che sancisce il 3-1 casalingo già sul 13-25.

Questa sera i nostri giocatori sono stati più disciplinati nel rispettare le consegne, ma nonostante questa applicazione il risultato è stato negativo – è stata l’analisi a fine partita dell’allenatore di Trentino Volley Angelo Lorenzetti . Credo che questo sia dovuto ad una precisa differenza tecnica fra le due squadre, che in questa occasione è emersa in maniera evidente. Quando siamo andati sotto nel punteggio abbiamo perso sicurezza e non siamo stati capaci di rimontare, perdendo incisività in battuta e in attacco, ma questo oggi è avvenuto, ripeto, in virtù di un gap tecnico, che non siamo riusciti a colmare”.

Di seguito il tabellino di gara 2 di semifinale dei Play Off Scudetto Credem Banca 2019 giocata stasera alla BLM Group Arena.

Cucine Lube Civitanova-Itas Trentino 3-1
(16-25, 25-18, 25-23, 25-13)
CUCINE LUBE: Leal 23, Diamantini 3, Bruno 3, Juantorena 12, Simon 13, Sokolov 14, Balaso (L); Kovar, D’Hulst, Cantagalli. N.e. Marchisio, Massari, Stankovic e Cester. All. Ferdinando De Giorgi.
ITAS TRENTINO: Russell 6, Candellaro 7, Giannelli 3, Kovacevic 18, Lisinac 9, Vettori 8, Grebennikov (L); Van Garderen, Nelli 4, Cavuto 1. N.e. Daldello, De Angelis, Codarin. All. Angelo Lorenzetti.
ARBITRI: Santi di Città di Castello (Perugia) e Vagni di Perugia.
DURATA SET: 25’, 26’, 34’, 22’; tot 1h e 47’.
NOTE: 3.851 spettatori, per un incasso di 57.079euro. Cucine Lube Civitanova: 6 muri, 7 ace, 15 errori in battuta, 6 errori azione, 52% in attacco, 43% (16%) in ricezione. Itas Trentino: 11 muri, 6 ace, 13 errori in battuta, 7 errori azione, 44% in attacco, 43% (21%) in ricezione. Mvp Leal.

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]
  • “Vivi internet, al meglio”: la piattaforma di Google per aiutare gli adulti a guidare i ragazzi sul web
    Dalla sua nascita l’immenso mondo del web ha concretizzato le necessità in facili possibilità ma con la sua inarrestabile evoluzione sta offrendo, sopratutto al pubblico più giovane, altrettante insidie e minacce. Secondo una ricerca commissionata da Google, nonostante l’85% degli insegnanti italiani intervistati non abbia i mezzi sufficienti per affrontare questo tipo di problematiche, il […]
  • Sacro Bosco di Bomarzo: un luogo tra sogno e realtà
    Non tutti sanno che nel cuore della Tuscia Laziale, in provincia di Viterbo, si trova un bosco dove immaginazione e paure prendono forma: il Sacro Bosco di Bomarzo, noto ai più come Parco dei Mostri di Bomarzo. In letteratura e nell’arte, il bosco è spesso visto come metafora di caos, turbamento, inquietudine, vita, perdita della […]
  • Arredare green: la scelta di vivere sostenibile
    La connessione fondamentale tra essere umano e natura trova forte legame e accordo con un incredibile risultato in molti settori: dall’abbigliamento, alla arte culinaria fino all’arredamento di spazi interni ed esterni. Per gli appassionati di aree verdi e naturali, la nuova tendenza che guarda al futuro del design è uno sguardo verso Madre Natura, composto […]
  • “ Sentiero dei Parchi”: presto anche l’Italia avrà il suo Cammino di Santiago italiano
    Dai Tg flash, ai treni velocissimi ai fast food fino ai pranzi al volo: viviamo in un mondo in cui la velocità è diventata una dote essenziale e molto ricercata, ma esiste un’alternativa che cerca di promuovere il valore della lentezza e della scoperta. Esistono infatti, diversi modi di viaggiare e dopo lo slow food […]
  • “Regalati il Molise”:case vacanze gratis per rilanciare turismo e piccoli borghi
    Nell’anno in cui l’emergenza sanitaria ha rotto tutti gli schemi del classico turismo legato alle grandi mete e alle vacanze tradizionali, una delle regioni più piccole d’Italia ha deciso di riaprire i confini del turismo con una particolare iniziativa aperta al mondo: “ Regalati il Molise perché il Molise è un regalo speciale”. L’annuncio arriva […]
  • Cortina d’Ampezzo plastic- free: da luglio stop a plastica in ristoranti, bar ed eventi
    Preservare la salute del pianeta e del nostro futuro è diventato una delle urgenze più importanti del momento, tanto da impegnare associazioni governative internazionali e Governi di tutto il mondo per trovare una soluzione efficacie alle problematiche ambientali. Dallo sfruttamento delle energie rinnovabili, alla raccolta differenziata, molte sono le soluzioni fino ad ora utilizzate per […]

Categorie

di tendenza