Connect with us
Pubblicità

Valsugana e Primiero

Presentato a Levico Ortinparco 2019: «Orti e Giardini per affrontare il cambiamento climatico»

Pubblicato

-

Orti e Giardini per affrontare il cambiamento climatico” è il tema della sedicesima edizione di “Ortinparco“, presentata ieri, che costituirà lo spunto per le nuove proposte di orti-giardino che coloreranno il parco delle terme di Levico, in Valsugana dal 25 al 28 aprile.

Lo scorso ottobre anche il parco delle Terme di Levico è stato colpito dall’ondata di maltempo eccezionale, con un bilancio di 180 alberi monumentali caduti.

La rinascita del parco avverrà con un progetto di reimpianto degli alberi e confermando le iniziative di animazione culturale, prima fra tutte Ortinparco: orticoltura e giardinaggio per tutti, idee e azioni concrete per l’autoproduzione sostenibile e responsabile.

PubblicitàPubblicità

Ortinparco, organizzato dal Servizio per il sostegno occupazionale e la valorizzazione ambientale della Provincia Autonoma di Trento, prevede numerosi allestimenti di orti-giardino realizzati in collaborazione con i tecnici superiori del Verde della Fondazione E. Mach e con paesaggisti e associazioni, istituzioni ed enti. Sarà inoltre dato spazio alla vendita di piante orticole e di prodotti trasformati che derivano dall’orto. Non mancheranno l’artigianato e gli antichi mestieri.

“Il Servizio per il sostegno occupazionale e la valorizzazione ambientale – ha detto l’assessore provinciale allo sviluppo economico intervenendo alle presentazione – è un’eccellenza della Provincia, come si vede anche dalla gestione di questo splendido Parco. Qui a Levico avete vissuto sulla vostra pelle gli effetti delle tempesta Vaia dello scorso ottobre e trovo dunque molto opportuno che il tema di questa edizione di Ortoinparco sia quello dei cambiamenti climatici, su cui tutti noi siamo impegnati a riflettere. Ringrazio quindi, la comunità di Levico ed i tanti cittadini che hanno contribuito ad adottare gli alberi colpiti e naturalmente l’Amministrazione comunale, l’Apt della Valsugana e l’Associazione dei Commercianti che contribuiscono a rendere davvero unica questa importante manifestazione”.

Nei pomeriggi dal 25 al 28 a partire dalle ore 15.00 si propongono originali laboratori didattico-creativi rivolti ai bambini (Via con il vento, Ricostruiamo il bosco e Laboratori per la lavorazione del feltro) su tematiche naturalistiche per acquisire conoscenze, stimolare la curiosità e l’ingegno ed assumere un atteggiamento di responsabilità e rispetto verso l’ambiente che ci circonda.

I laboratori rivolti agli adulti, proposti dalla Condotta Slow Food Valsugana e Lagorai, inizieranno giovedì 25 adore 11.00 con degustazioni e uso in cucina del miele.

Pubblicità
Pubblicità

Venerdì 26 ad ore 15.00 si prosegue con un’escursione botanica alla ricerca delle erbe di campo commestibili con esercizi di riconoscimento e spiegazioni sul loro utilizzo che verrà riproposta domenica 28 ad ore 11.00.

Pubblicità
Pubblicità

Sabato 27 ad ore 15.00sarà la vota di Non solo crauti: alla scoperta dei prodotti fermentati per la cucina a la salute. L’iscrizione alle attività è obbligatoria (tel. 347 4447150 Fiorenzo)

Domenica 28 dalle 10.00 alle 16.30 si segnala un originale laboratorio: Per Kore-Il corpo paesaggio che propone un’attività sulle pratiche di movimento creativo per la creazione di un rito di pubblica semina, dedicato ai temi della rinascita e della ciclicità. Protagonisti assoluti sono gli alberi insieme ai temi della relazione uomo–ambiente. Una pratica sensoriale e motorio–creativa che ha come scopo un piccolo rituale di semina condivisa e pubblica.

Giovedì 25 ad ore 16.00 si segnala un interessante incontro: “Cambiamenti climatici ed eventi meteo estremi: una nuova sfida per il futuro”. L’eccezionale ondata di maltempo di fine ottobre 2018 ha provocato ingenti danni al territorio a causa di piogge e venti estremi come mai osservati negli ultimi 150 anni di dati disponibili.

Cosa c’entrano i cambiamenti climatici? Dobbiamo aspettarci in futuro altri eventi di questo tipo? Il seminario è curato da Roberto Barbiero dell’Osservatorio Trentino sul Clima della Provincia Autonoma di Trento. Molti gli spettacoli dedicati ai più piccoli e alle famiglie.

Si comincia giovedì 25 ad ore 15.30 con il concerto-spettacolo Se lo butti te losuono,dedicato al riciclo di oggetti che verranno trasformati in strumenti musicali a percussione, a corde e a fiato.

Venerdì 26 è la volta dello spettacolo di burattini Do the right thing ep. 2 con tematiche di sensibilizzazione ambientale a rotazione dalle 11.00 alle 12.00 e dalle 14.30 alle 17.30.

Sabato 27 si prosegue ore 11.00 e 15.30 con lo spettacolo-laboratorio Il Pianeta lo salvo io, un ingegnoso e divertente manuale rivolto ai ragazzi alla luce dello slogan “La generazione dei tuoi genitori ha messo a rischio il pianeta. Adesso tocca a te risistemare le cose”.

Domenica 28 ad ore 16.00 vi sarà lo spettacolo di narrazione Processo alle verdure, letture animante con l’ intento di sensibilizzare il giovane pubblico ad un’alimentazione sana e corretta per una crescita armoniosa ed equilibrata.

Tutti i giorni si potrà partecipare a Ascoltare una storia seduto sulla paglia! Saranno piccoli racconti raccolti dalla vita, frasi, suoni, sensazioni, dedicati agli adulti che passeggiano fra riflessioni e pensieri brevi. E’ anche possibile portare una breve storia e farsela raccontare dal narratore.

Nella rimessa del Parco sarà allestita la mostra didattica espositiva Il parco, giardini, orti urbani e il cambiamento climatico.Un itinerario che illustra il cambiamento subito dal parco delle terme di Levico dopo l’uragano del 2018 e ne trae spunto per nuove riflessioni su piante e cambiamento climatico.

Nella zona dell’anfiteatro naturale si potrà ammirare l’esposizione fotografica GRAINES (Semi). Lo spunto per questa mostra fotografica è dato dall’omonimo libro pubblicato da 5 Continents Editions nel 2016. Il volume raccoglie 200 fotografie di semi realizzate da Paul Starosta, biologo e fotografo di fama internazionale. Parte di queste immagini verranno esposte: forme, colori, dettagli inaspettati divengono l’occasione per riflettere sulla creatività della natura, per stupirsi della complessità dell’infinitamente piccolo e dei segreti legati alla biodiversità.

La Condotta Slow Food Valsugana e Lagorai, da sempre attenta ai principi cardine del BUONO, PULITO e GIUSTO, sarà presente con un proprio spazio all’interno della manifestazione con le proprie proposte gastronomiche.

In linea con la filosofia di Ortinparco è l’invito degli organizzatori a raggiungere Levico Terme con il treno o con i pullman di linea: chi presenterà il biglietto entrerà gratuitamente alla manifestazione.

Pubblicità
Pubblicità

Valsugana e Primiero

Trovati due asinelli a Cirè di Pergine. Dopo alcune ore rintracciato il proprietario

Pubblicato

-

Singolare e simpatico episodio quello successo oggi a Pergine nel primo pomeriggio di oggi

Sono stati infatti trovati in località Cirè mentre girovagavano da soli due graziosi asinelli, uno nero e l’altro marroncino.

I due animali sono stati subito legati per evitare una nuova fuga ma nonostante questo hanno subito fatto amicizia coloro che li hanno trovati.

Pubblicità
Pubblicità

Dopo circa 2 ore è stato rintracciato il proprietario che è venuto a prenderli.

Pare che gli asinelli siano fuggiti da un recinto ubicato vicino al centro commerciale di Pergine.

Un paio di settimane fa nel prato adiacente allo stesso centro erano stati notati una decina di asini liberi di scorrazzare.

L’episodio di oggi potrebbe essere premonitore per il 13 dicembre, giorno di santa Lucia, dove è tradizione lasciare il sale, il fieno e la farina per l’asinello della santa che porta in groppa i doni per i bambini. Il mattino del 13 dicembre, al loro risveglio, i bimbi trovano un piatto con le arance e i biscotti consumati, arricchito di caramelle e monete di cioccolato.  Fra ironia, dolcezza, tradizione e leggenda alla fine tutto è andato bene e gli asinelli sono tornati a casa. foto pubblicata da Francesca Paris sul gruppo di «Sei di Pergine se…»

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Valsugana e Primiero

Ottimi risultati per il secondo weekend di apertura del mercatino di Natale di Levico Terme

Pubblicato

-

Ottimi risultati per il secondo fine settimana di apertura del Mercatino di Natale di Levico Terme, che ha portato nella cittadina termale un gran numero di visitatori provenienti da tutte le regioni del nord e del centro Italia.

Nel Parco Secolare degli Asburgo si sono susseguiti eventi che hanno offerto momenti di intrattenimento ai numerosi presenti: nel soleggiato pomeriggio di sabato 30 novembre i figuranti della Corte Asburgica hanno sfilato tra i viali alberati, per poi lasciare spazio alle esibizioni musicali del coro e dell’allegra Christmas Band.

Molti si sono improvvisati pasticceri durante il laboratorio “Pan di Zenzero”, organizzato tutti i sabati dalle 13.30 alle 17.30.

Pubblicità
Pubblicità

Apertura prolungata fino alle ore 22.30 in occasione di uno degli appuntamenti più attesi al Mercatino: lo spettacolo dei fuochi artificiali sparati dal cortile del Grand Hotel Imperial, che ha emozionato gli spettatori tenendoli con il naso all’insù.

Nel pomeriggio di domenica si è svolta la tradizionale Festa del Latte dove in molti hanno assistito alla trasformazione del latte fresco in formaggio.

In centro, molti hanno ammirato il presepe in legno a grandezza naturale ed assistito all’esibizione musicale “Natale d’In-canto” a cura del Coro polifonico In-Canto.

Gli espositori che partecipano al Mercatino stanno esprimendo grande soddisfazione per la clientela che affolla i viali del maestoso Giardino Storico, che si sta già dedicando agli acquisti di Natale grazie alla vasta scelta di prodotti di qualità offerti.

Pubblicità
Pubblicità

Numerose le famiglie che hanno partecipato con entusiasmo alle proposte dedicate all’intrattenimento dei più piccoli, come l’animazione creativa del Villaggio degli Elfi, la stampa in diretta delle foto con Babbo Natale e l’incontro ravvicinato con gli animali della Fattoria didattica.

Pubblicità
Pubblicità

Affluenza costante anche per la suggestiva Mostra dei Presepi nella saletta dell’Ex Cinema di Via Dante che quest’anno ha dedicato uno spazio alla tempesta Vaia che ha colpito Levico Terme il 29 novembre 2018.

Durante il periodo del Mercatino di Natale sarà possibile visitare il Forte Colle delle Benne tramite il comodo servizio di navetta in partenza dall’ingresso del Parco in Viale Rovigo. Il mercatino riaprirà i battenti venerdì 6 dicembre 2019 e vedrà un susseguirsi di eventi in occasione del weekend dell’Immacolata.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Valsugana e Primiero

Sarà trasformata in definitiva la viabilità per il centro rifiuti di Scurelle

Pubblicato

-

Novità nel secondo aggiornamento del Documento di Programmazione settoriale 2019 – 2021 relativo agli interventi delle opere igienico sanitarie (impianti di depurazione, collettori e impianti per rifiuti urbani), adottato dalla Giunta provinciale su proposta del presidente Maurizio Fugatti

È infatti previsto di trasformare in definitiva l’attuale viabilità provvisoria per l’accesso al centro di trasferimento rifiuti di Scurelle, per un importo di 155.000 euro, e la manutenzione straordinaria dei centri integrati di Medoina (Castello Molina di Fiemme) e Ciré (Pergine), per l’importo complessivo di 155.000 euro.

Il Documento di Programmazione settoriale, adottato dal Consiglio di amministrazione dell’Agenzia per la Depurazione il 30 ottobre scorso, per il resto conferma gli interventi già previsti e comprende in totale lavori per 158.479.692,45 euro: 129.259.238,46 euro per collettori e impianti di depurazione e 29.220.453,99 euro per gli impianti per i rifiuti urbani.

PubblicitàPubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • PubblicitàPubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza