Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

«Lavorare meno, lavorare tutti», ecco il piano Di Maio che fa discutere

Pubblicato

-

“Lavorare meno, lavorare tutti” era uno slogan dei cortei degli operai di fine anni sessanta, ma è un concetto che oggi il “Piano Di Maio”, ripropone con gli incentivi per diminuire l’orario di lavoro, assumendo utilizzando il Reddito di Cittadinanza.

Il Piano, ancor prima di diventare un disegno di legge, fa già discutere.

Esaminiamolo nel dettaglio.

Pubblicità
Pubblicità

In pratica si tratterebbe di una nuova assunzione ogni quattro dipendenti che a parità di salario, lavorerebbero un giorno in meno alla settimana.

Si tratterebbe di un’ipotesi che andrebbe ad integrare il reddito di cittadinanza secondo un progetto ideato da Giovanni Alleva professore giuslavorista consigliere informale sia presidente grillino dell’Inps Pasquale Tridico che dello stesso Di Maio.

I 780 euro mensili del sussidio andrebbero a coprire un bonus Irpef per la riduzione degli orari di lavoro.

Pubblicità
Pubblicità

In pratica il reddito di cittadinanza che andrebbe ad un disoccupato, verrebbe diviso tra i quattro lavoratori già occupati che volontariamente accetterebbero di ridurre la loro settimana lavorativa da cinque a quattro giorni, aprendo così uno spazio per l’assunzione di un disoccupato.

Il nuovo lavoratore verrebbe assunto con un contratto di apprendistato per un costo basso per l’impresa.

Nel caso in cui la compensazione fiscale non dovesse essere sufficiente come nel caso di retribuzioni mensili superiori ai 1300 euro, oppure l’assunzione dovesse riguardare un disoccupato che non ha diritto al Reddito di Cittadinanza; in questi casi a finanziare l’intera operazione sarebbe il welfare aziendale, sotto forma di buoni acquisto spendibili nei punti vendita convenzionati della Grande Distribuzione.

La soluzione Alleva non prevederebbe obblighi di legge per la riduzione dell’orario di lavoro quanto un sistema di incentivazioni concordato tra sindacati e imprese.

Sarebbe anche l’applicazione del contratto di solidarietà espansiva previsto da uno dei decreti attuativi del Jobs Act, ma di fatto mai applicato perché sindacati ed imprese non hanno interesse a renderlo operativo.

Alleva, oltre a essere consigliere economico dei grillini, lo è anche della Regione Emilia Romagna, quale esponente di “ L’Altra Emilia Romagna”, formazione di estrema sinistra e si dichiara comunista per nulla pentito.

A livello europeo, l’Italia con le sue 36 ore settimanali è con la Svezia lo Stato col maggior numero, mentre l’Olanda con 29 è la nazionale col minore monte ore settimanale.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Una Borsa Nazionale del Legno per sopperire la mancanza di materie prime
    Quella del legno è una filiera in affanno, alla costante ricerca di materie prime che scarseggiano o costano troppo per fronteggiare una domanda in costante ascesa. Carenza di materie prime La domanda supera l’offerta a... The post Una Borsa Nazionale del Legno per sopperire la mancanza di materie prime appeared first on Benessere Economico.
  • Contratto di rioccupazione e sgravi contributivi: le novità proposte dal Decreto Sostegni Bis
    In attesa della prima scadenza a fine giugno del blocco dei licenziamenti, per dare una spinta all’occupazione e scongiurare un boom di licenziamenti, il Governo sta pensando ad un “contratto rioccupazione”. Contratto di rioccupazione, cos’è... The post Contratto di rioccupazione e sgravi contributivi: le novità proposte dal Decreto Sostegni Bis appeared first on Benessere Economico.
  • Il turismo enogastronomico cresce anche in pandemia : le tendenze e i cambiamenti del prossimo futuro
    Le esperienze enogastronomiche sono ormai parte integrante dell’esperienza turistica offerta dal nostro Paese, tanto che il covid non è riuscito a fermare la sua potenza economica e il suo appeal commerciale. Rapporto sul Turismo Enogastronomico... The post Il turismo enogastronomico cresce anche in pandemia : le tendenze e i cambiamenti del prossimo futuro appeared first […]
  • Recuperare e riconvertire gli edifici dismessi: un’opportunità per il turismo
    Sicuramente, uno dei settori più colpiti dalla pandemia è stato quello del turismo. Per questo motivo sono stati stanziati 130 milioni di euro da investire nel settore, valorizzando i servizi di ospitalità collegati alla trasformazione... The post Recuperare e riconvertire gli edifici dismessi: un’opportunità per il turismo appeared first on Benessere Economico.
  • Dichiarazione redditi precompilata: quando scattano i controlli e come evitarli
    Dal 10 maggio l’Agenzia delle Entrate ha reso disponibile, nella sezione dedicata del sito internet, la dichiarazione dei redditi precompilata. Solo dal 19 maggio sarà invece possibile modificare, integrare ed inviare la Dichiarazione. In alcuni... The post Dichiarazione redditi precompilata: quando scattano i controlli e come evitarli appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce Open-Es: la piattaforma per lo sviluppo sostenibile aperta a tutte le imprese
    Il tema del cambiamento climatico, obiettivo mondiale per i prossimi anni ha ribaltato l’intera economia compresa di piccoli investitori costretti ad organizzarsi verso il nuovo cambiamento. Questo è il motivo che ha spinto Boston Consulting... The post Nasce Open-Es: la piattaforma per lo sviluppo sostenibile aperta a tutte le imprese appeared first on Benessere Economico.
  • Hotel Sonnenhof: un’oasi di wellness in una location strategica
    Hotel Sonnenhof si trova sulla strada del sole della Val Pusteria e spicca per un design alpino-moderno, un’oasi del wellness semplicemente stupenda e un panorama che non ha eguali. Il nome di questo hotel di Brunico è tutto un programma: soleggiata, infatti, non è solo la posizione del Hotel Sonnenhof – wellness hotel in Alto […]
  • Al Hotel Winkler al Plan de Corones il concetto di vacanza trova un altro livello
    L’Hotel Winkler al Plan de Corones non è un hotel qualsiasi, si tratta infatti di un hotel benessere in Alto Adige con 5 stelle, ma anche uno sport hotel nelle leggendarie Dolomiti, un family resort che propone tanto spazio per grandi e piccoli, un design hotel nel cuore della natura. La particolarità di questo hotel […]
  • Purmontes: uno chalet di lusso in Alto Adige
    Naturale. Autentica. Contemporanea. Senza tempo. Pregiata. Questi sono gli aggettivi che definiscono il nuovo modo d’intendere un’esperienza di villeggiatura esclusiva, nello chalet Purmontes, uno chalet di lusso in Alto Adige. Purmontes spicca per un concetto unico che fonde l’uomo e la natura in un Tutto armonioso. La modernità è sapientemente combinata al passato, le tradizioni […]
  • Hotel Lanerhof, in Val Pusteria per rilassarsi con ogni comfort
    “Sempre sorprendente, sempre diverso, sempre unico e assolutamente indimenticabile. Questa è la vera vacanza all’Hotel Lanerhof, alle porte delle Dolomiti!” Situato nel pittoresco paesino di Mantana, un luogo delizioso dove è possibile ritirarsi in totale distensione per godersi al meglio la magia della varietà. In questo hotel in Val Pusteria è possibile fare esperienze esclusive […]

Categorie

di tendenza