Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Tutti in bicicletta da Treviso al Lido del Cavallino con la Sat di Sporminore

Pubblicato

-

La Sat di Sporminore ha organizzato per domenica 28 aprile un’uscita in bicicletta di 62 chilometri sulla ciclabile del Sile, da Treviso al Lido del Cavallino.

Dai fontanili al mare, il piccolo corso d’acqua veneto è infatti affiancato da una bella pista ciclabile che tocca paesi, antiche ville patrizie e resti di archeologia industriale nella serena cornice di una natura intatta.

Il percorso si snoda all’interno del Parco Regionale del Sile e lungo la gronda della Laguna Veneta, in un contesto naturalistico altamente significativo.

PubblicitàPubblicità

Lungo il fiume si incrociano numerose ville venete, oltre alle testimonianze delle attività umane legate all’acqua, dai mulini e gli opifici della periferia di Treviso al cimitero dei Burci (barconi per il trasporto delle merci) a Casier, in provincia di Treviso, fino ai cascinali abbandonati nelle terre di bonifica lungo il taglio del Sile.

La ciclovia del Sile che parte da Treviso e arriva al Lido del Cavallino (Venezia) è lunga, come detto, 62 chilometri, ha un fondo prevalentemente sterrato e un dislivello minimo.

Il ritrovo è previsto in piazza a Sporminore alle 6.45, carico bici e partenza con il pullman alle 7. Si arriva quindi a Treviso e si inizia la gita in bicicletta. Ci sarà la possibilità di pranzare lungo il percorso, il rientro sarà in serata.

Le iscrizioni vanno effettuate entro le 12 di giovedì 25 aprile. Per informazioni è possibile chiamare Massimiliano (338-2044843), Debora (334-2227424), Roberto (347-3680609), Nadia (333-7141590), Alessio (339-4411286), Diego (347-0447828), Ivano (339-5634469) o Daniele (333-3478730).

Pubblicità
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Incidente Dimaro, nuova tragedia: muore centauro 33 enne

Pubblicato

-

Val di Sole teatro di tragedie oggi.

Dopo solo un’ora dalla morte di un altro centauro per un incidente successo dopo l’ultima galleria prima di arrivare al passo Tonale in zona Vermiglio un nuovo incidente che vede sempre coinvolto un centauro è finito con un decesso.(qui articolo)

Il fatto è successo nella zona di Dimaro poco dopo le 12.30 di stamane.

PubblicitàPubblicità

Il centauro 33 enne, Omar Tiso  residente a Rubano (PD) sulla strada che da Madonna di Campiglio scende a Dimaro, ha perso il controllo della sua moto finendo addosso finito contro il guard rail.

L’uomo che stava scendendo in compagnia di un gruppo di amici è apparso subito in condizioni critiche.

Sul luogo dell”incidente sono intervenute l’elisoccorso e due ambulanze che hanno tentato di rianimare il 33 enne.

Purtroppo non c’è stato nulla da fare.

Si tratta della sesta vittima in moto nel giro di un paio di settimane in Trentino.

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Esce di strada a Vermiglio, muore sul colpo centauro

Pubblicato

-

Credits © TgrTrento

Nuova tragedia fra i motociclisti.

Alle 11.30 di stamane, domenica 16 giugno, sulla strada statale 42 un centauro donna di 51 anni ha perso la vita dopo una rovinosa caduta avvenuta nell’ultima galleria del rio Merlo prima di arrivate al passo Tonale nella zona di Vermiglio.

La donna, una turista tedesca che stava seguendo il marito in sella alla sua moto, è morta sul colpo per via delle gravi ferite alla testa.

PubblicitàPubblicità

Sul posto l’ambulanza del 118 e l’elisoccorso che si è subito alzato da Trento.

Purtroppo i sanitari arrivati sul posto hanno solo potuto constatare il decesso della 51 enne.

È il quinto centauro morto in 10 giorni in Trentino.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Scontro auto – moto a Commezzadura, 52 enne grave

Pubblicato

-

Ennesimo scontro fra un’autovettura e una moto sulla retta all’altezza dell’area di servizio Repsol di Commezzadura.

L’incidente è avvenuto poco dopo le 12.30  e ha visto impegnati 15 vigili del fuoco, 3 mezzi, e due ambulanze della croce rossa e di Trentino emergenza.

Ad avere la peggio un centauro di 52 enne che è stato ricoverato all’ospedale di Cles in gravi condizioni, ma non in pericolo di vita.  Sul posto anche i Carabinieri che hanno avuto il compito di ricostruire la dinamica dell’incidente per capire le eventuali responsabilità dei due conducenti dei mezzi.

Pubblicità
Pubblicità

 

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza