Connect with us
Pubblicità

Viaggi & Turismo

Honest Guide: i paladini dell’onestà a Praga

Pubblicato

-

Honest Guide è il progetto di Janek Rubes (reporter) e Honza Mikulka (filmmaker), pubblicato sull’omonimo canale YouTube, che dal 2016 aiuta i turisti ad evitare le “trappole” che commercianti poco onesti tendono ai milioni di visitatori che ogni anno si recano a Praga.

I video settimanali di Honest Guide (link) hanno generato milioni di visualizzazioni. Janek e Honza hanno trattato, e continuano a trattare, i temi più disparati per consigliare ai turisti come stare lontani dalle truffe. Nei loro video, i paladini dell’onestà, hanno parlato degli uffici di cambio che applicano tariffe “da rapina” (link1 e link2), delle vignette autostradali che al confine sono vendute a prezzi maggiorati (link), dei taxi che chiedono importi esosi (link), degli stranieri che provano a truffare i turisti in strada cambiando loro euro con rubli (link) anziché con corone ceche, dei negozi del centro storico che vendono i loro prodotti (caramelle, souvenir, tabacchi, ma anche semplici bottiglie d’acqua) ad un prezzo maggiorato ai turisti e ad un prezzo accettabile ai residenti (link).

Con ciò non vogliamo spaventare i lettori facendo credere che a Praga i commercianti siano tutti disonesti, tutt’altro, come in tutte le città a forte vocazione turistica, la tentazione di far pagare prezzi maggiorati al turista è molto forte, così come da noi avviene a: Venezia, Roma e Capri solo per citarne alcune.

Pubblicità
Pubblicità

Cosa fare allora? Logico, basta seguire i consigli di Honest Guide per non ritrovarsi vittima di un raggiro e godersi una vacanza tranquilla in una delle capitali più belle del mondo.

Janek e Honza, spesso rischiando la propria incolumità, conducono quotidianamente la battaglia per una Praga più onesta, ma suggeriscono ai turisti anche dove andare per divertirsi in sicurezza, dove mangiare e bere bene senza rimetterci il portafogli (link), e dove trovare angoli di paradiso in città al di fuori dei soliti circuiti turistici.

Il grande successo di questa coppia che si batte per la legalità e per il recupero del senso civico, cose che sono sempre più rare anche ad occidente, ci ha incuriositi ed abbiamo contattato Janek Rubes per saperne di più.

Janek chi sono i membri del team “Honest Guide”?

«Il “team” è praticamente composto da me (a sx nella foto, con la barba) e Honza Mikulka (a dx nella foto, con un’ottima birra ceca). Entrambi lavoriamo per la stessa società Seznam.cz (il portale web di notizie e motore di ricerca più usato in Repubblica Ceca, n.d.r.) quindi ci sono più persone che ci aiutano con il nostro lavoro, soprattutto quando filmiamo le storie per il solo pubblico ceco.

Io e Honza ci siamo incontrati più di dieci anni fa, quando entrambi facevamo video online. Di tanto in tanto giravamo video insieme, ma Honest Guide è davvero il primo progetto che facciamo quasi a tempo pieno assieme. Entrambi abbiamo studiato marketing, amiamo fare video e aiutare le persone. Inoltre, spero che la passione che abbiamo per la nostra città sia evidente in ciò che facciamo».

Quando e come è nato il progetto “Honest Guide”?

«Abbiamo pubblicato il nostro primo video ad aprile 2016. Honest Guide è in realtà un’idea di Honza. Io lavoravo ad un progetto chiamato Praga contro i truffatori, dove mettevo a nudo gli sporchi trucchi dei tassisti di Praga e in che modo imbrogliavano i turisti (link). Era un lavoro molto stressante, quindi Honza propose un progetto più tranquillo. Il primo video era solo una guida dall’aeroporto di Praga al centro della città (link). All’inizio non riuscivo a crederci, poi, in tutta onestà, devo ammettere che sono rimasto molto sorpreso da quanto sia cresciuta in termini di successo (e di followers, n.d.r.)  la Honest Guide».

Quali risultati ha ottenuto il team?

«Abbiamo ricevuto molti premi, ma il premio più grande lo riceviamo ogni volta che incontriamo un turista in un posto che abbiamo raccomandato. Le persone che incontriamo tutti i giorni ci raccontano come si sono divertiti a Praga sulla base dei nostri suggerimenti, dei nostri video e questa soddisfazione è migliore di qualsiasi premio».

Qual è la vostra popolarità in Repubblica Ceca e all’estero? E sui social network?

«Cerchiamo di usare la “nostra” popolarità per rendere popolari altre persone o cose. Se un’azienda onesta ha bisogno di una promozione, ma non ha i soldi per farlo, noi siamo lì per aiutarli. Il motivo per cui puntiamo la nostra videocamera su truffatori e cattive aziende è perché vogliamo renderli famigerati e ciò sembra aver funzionato, fino ad ora.

Non facciamo tutto ciò per la nostra popolarità, però, siamo conosciuti in tutto il mondo. I nostri video sono visti, infatti, da persone provenienti da tutto il mondo. Non esiste un solo paese in cui il nostro canale non abbia un abbonato. I nostri social network sono più per divertimento che legati a qualche seria strategia di business e noi cerchiamo di essere più onesti possibile».

“Honest Guide” è un lavoro o un hobby per te?

«Credo che Honest Guide sia un lavoro ma anche un hobby. Io e Honza siamo entrambi dipendenti di Seznam.cz, quindi abbiamo completa libertà su questo progetto. Non ci stressiamo se i video fanno un milione di visualizzazioni o solo un centinaio. È fantastico avere un partner così grande (Seznam è il più grande web server e news server in Repubblica Ceca)».

Quali sono i tuoi progetti attuali e futuri?

«Attualmente stiamo lavorando sul problema degli ATM (bancomat) che vengono installati in tutta Praga senza permessi (link) e, inoltre, ingannano i turisti con commissioni enormi e tariffe di cambio pessime. La storia è abbastanza complessa ed ancora in via di sviluppo.

Il nostro ultimo progetto è un libro che viene stampato mentre parliamo. Io ho scritto il testo, Honza ha scattato le foto e la nostra fantastica amica Eliska ha curato tutte le illustrazioni. La presentazione del libro sarà il 30 aprile allo Skautský Institut a Praga. Tutti sono invitati e benvenuti. Per il resto, continueremo a realizzare i video della Honest Guide finché noi e, spero, i nostri spettatori si divertiranno».

In prossimità del weekend di Pasqua non ci resta altro che augurare buon viaggio a tutti i nostri lettori che si concederanno una breve vacanza ed a quelli che si recheranno a Praga suggeriamo di avvalersi dei preziosi consigli di Honest Guide.

A cura di Mario Amendola

Pubblicità
Pubblicità

Viaggi Estero

Valencia: la sincronia perfetta tra divertimento cultura e gastronomia

Pubblicato

-

Situata nella parte sud orientale della Spagna ed affacciata sul mar Mediterraneo, Valencia è la terza città più abitata dello Stato dopo Madrid e Barcellona.

Grazie anche alla sua particolare posizione è considerata spartiacque tra la cultura catalana e quella andalusa nonchè capoluogo dell’omonima comunità.

Valencia è definita una delle città più importanti del Mediterraneo e vanta una lunga storia risalente all’antica Roma come testimonia il suo centro città che conserva molti monumenti costruiti durante i 2.000 anni di vita.

Gli ampi viali di ficus e palmeti circondano il quartiere antico con splendide ed eleganti dimore gotiche.

Valencia vive il presente in perfetta sintonia con la sua storia millenaria.

Nel centro città è possibile infatti ammirare le bellissime opere architettoniche risalenti al periodo gotico che, attraverso numerosi e attenti restauri sono riuscite a far convivere perfettamente avanguardia e tradizione.

L‘antichissima storia di questa città si vede rappresentata nei monumenti cittadini.

Tra la Plaza de la Reina e la Plaza de la Virgen si trova la Cattedrale di Valencia, un matrimonio di stili artistici che spaziano dal romanico, gotico e barocco spagnolo.

La ciliegina di quest’opera d’arte è il suo famoso campanile, El Miguelete alto 63 metri.

Ma è la maestosa costruzione “la Lonja De La Seda” ad essere uno degli esempi meglio conservati dell’architettura gotica in Europa.

La costruzione con i suoi 2.000 metri quadrati, grazie al suo passato come centro nevralgico del commercio mediterraneo è stata dichiarata nel 1996 Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

Anche l’arte moderna è ben rappresentata come nel caso dell’ Istituto Valenciano De Arte Moderna, entrato nel gota dei centri d’arte internazionali assieme al Centro del Karmen, magnifico recupero di un monastero rinascimentale ora convertito all’arte contemporanea.

Proiettarsi dal passato al futuro è molto facile, grazie sopratutto al grande agglomerato della Città delle Arti e delle scienze nata dalla fantasia dell’architetto Calatrava.

La città è nota anche per la sua intesa vita notturna ed i numerosi ristoranti notturni, tanto da contendere a Madrid e Barcellona il primato della “movida spagnola”.

Le zone più popolate di bar e club sono la “città universitaria” e Canovas dove si trova il miglior assortimento di bar innovativi e modaioli.

Dal punto di vista gastronomico Valencia si è fatta conoscere in tutto il mondo per il suo piatto caratteristico: la paella, nata inizialmente come piatto povero, perchè cucinato solo con ingredienti facilmente reperibili.

Grazie a tutte queste ricchezze, alla lunga storia ed alla vivacità culturale ogni anno attrae un numero crescente di visitatori.

Essendo una città con molte differenze dal punto di vista artistico risulta quasi essenziale avere una guida della propria lingua che riesca a raccontare tutti i dettagli e le curiosità di questa splendida terra.

Le agenzie di viaggio possono organizzare dei veri e propri tour per far vivere e conoscere l’essenza di questa città spagnola.

Per scoprire le meraviglie di questa che, dalla gastronomia al flolklore, è una delle più belle città della Spagna puoi avere maggiori informazioni a questo link.

Continua a leggere

Viaggi Estero

Giordania: un mondo di natura e storia antica da scoprire nel cuore del Medio Oriente

Pubblicato

-

Nel Medio Oriente, tra il mar Rosso e il mar Mediterraneo, si trova la Giordania, regno costruito sulla sabbia, crogiolo di colori tracciato su mille itinerari.

Civiltà millenarie sono passate da questa terra che ha da sempre diviso l’occidente con l’oriente, la cui particolare separazione ha preso la forma di una solco che va dal Giordano al mar Morto.

La Giordania è ed era sopratutto deserto, all’interno del quale si snodavano le piste percorse dalle carovane dei beduini provenienti dall’India e dalla Cina che trasportavano le ricchezze orientali.

Il deserto è per molti, un posto affascinante e apparentemente inospitale dove poche gocce d’acqua sono ricchezza e solo tra gli anfratti più nascosti e le rocce è possibile trovarla.

Famoso deserto è quello Wadi Rum, detto anche “Valle del Rum”. Noto perchè alterna scenari di roccia e montagne ad alte dune di sabbia calda che contrastano in modo spettacolare con il blu del cielo, definito da molti uno dei paesaggi più belli del mondo.

Nonostante le ridotte dimensioni, la Giordania raccoglie varietà di paesaggi e attrattive di primo livello.

Racconti biblici, città scomparse, personaggi entrati nella leggenda si affiancano ad un panorama mozzafiato ed alla naturale ospitalità della popolazione che accompagnano il viaggiatore in un viaggio unico.

Non è strano infatti incontrare abitanti locali che spesso invitano i turisti a bere una tazza di tè o caffè.

Questa terra è una vera porta diplomatica tra oriente e occidente, aperta e tollerante.

Quando si pensa alla Giordania viene subito alla mente la stupefacente Petra con i suoi templi nabatei ed il suo sito archeologico. La città scolpita nella roccia è diventata patrimonio ed è stata dichiarata come una delle Sette Meraviglie del Mondo.

Allontanandosi da Petra, ci si trova nella capitale Amman nonché la più grande città della Giordania e centro politico del Paese.

Disposta anticamente come Roma su sette colline, ad Amman troviamo le due più grandi moschee del Paese, una delle quali riservata esclusivamente ai musulmani.

A meno di un’ora da Amman si trova la Valle del Giordano, lussureggiante e popolata da animali selvatici.

L’avvallamento è una delle tante meraviglie del Paese con le culle del Giordano che scorrono verso il mar Morto, disegnando uno dei panorami più suggestivi e variopinti del Paese.

Dalla Valle della Giordania si arriva al Mare Salato o meglio conosciuto come Mar Morto, un immensa distesa d’acqua, la più salata del mondo.

La sua salinità sfiora il 33%, 10 volte di più di un qualsiasi mare aperto. Qui ci si trova nella più grande depressione della terra, oltre 400 metri sotto il livello del mare.

Le coste del mar Morto sono il luogo perfetto per una vacanza, infatti è una delle mete turistiche più ambite. Il lago non offre solo sale ma spiagge dalle quali si può ammirare un panorama unico e primitivo.

Per quanto possiate essere documentati su questo straordinario Paese, affidarsi ad un’agenzia di viaggio è sempre la scelta migliore per questo tipo di spostamenti.

L’agenzia organizzerà completamente il vostro viaggio con una guida esperta parlante italiano, che vi arricchirà con una profonda esperienza e conoscenza del territorio.

Un itinerario della Giordania significa viaggiare tra villaggi, lunghe dune di sabbia rossa e angoli di paradiso rimasti incontaminati da millenni. Un tour da provare a questo link.

Continua a leggere

Viaggi & Turismo

Come difendersi dalle truffe online delle false case vacanza

Pubblicato

-

Tempo di vacanze ed immancabili arrivano le truffe online con appartamenti che sembrano delle occasioni irrinunciabili, ma che in realtà sono del tutto virtuali.

Ci si casca, eccome se ci si casca!

Anche se dopo tante stagioni invernali ed estive, e le tante truffe scoperte, si dovrebbe stare più attenti.

Pubblicità
Pubblicità

Qual’è la tecnica ormai collaudata: foto mozzafiato, condizioni economiche al di sotto della media di mercato.

Il primo passaggio a rischio è quando la trattativa esce dal sito – sia di settore che generico come Subito.it o Kijiji – per diventare privata.

In questo caso si perdono tutte le protezioni possibili legate all’essere in un sito serio e onesto.

A questo punto occhio alle modalità di pagamento della caparra richiesta.

Spesso con la scusa del risparmio e di tutelare una transazione in nero, aspetto che giustifica il prezzo basso dell’affitto, il pagamento è richiesto tramite ricariche di carte di credito o transazioni online tipo Western Union o vaglia veloce.

Ma cosa si può fare per verificare la veridicità dell’offerta?

Prima di tutto richiedere il maggior numero di fotografie possibili, magari anche di qualche particolare della struttura e poi caricarle su un motore di ricerca per controllare che non siano di repertorio.

Chattare sempre all’interno dei siti e quando la trattativa entra nel vivo, chiedere la fotografia (facendo gli stessi controlli precedentemente indicati ) ed il numero di telefono.

Distanze a parte sarebbe opportuno incontrare di persona l’inserzionista, consegnando l’importo di persona.

Se per vari motivi non è possibile farlo, cercare in loco una persona di fiducia che ci possa sostituire.

Non inviare mai documenti personali come carta d’identità, patente o codice fiscale che possono essere utilizzati per fini illeciti.

Per verificare la correttezza dell’indirizzo, cercare la strada sul web, utilizzando anche il satellitare.

Confrontare il prezzo con proposte analoghe e diffidare se il ribasso è troppo elevato e non versare mai caparre superiori al 20% dell’importo della locazione concordata.

Infine pagare solo su un codice Iban o con metodi di pagamento tracciabile. In fin dei conti è meglio restare col dubbio di un’occasione persa, piuttosto che con l’amara certezza di una truffa subita.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza