Connect with us
Pubblicità

Trento

Banda ultra larga, via libera alla convenzione con Infratel e alla nomina del Comitato di monitoraggio

Pubblicato

-

La giunta provinciale ha approvato nell’ultima seduta due delibere sulla Banda ultra larga in Trentino.

La prima riguarda lo schema di convenzione tra Provincia autonoma di Trento e Infratel Italia per la realizzazione delle infrastrutture e la gestione dei cantieri sul territorio provinciale, mentre la seconda nomina i sei membri del Comitato di coordinamento e di monitoraggio che sovrintenderà il rispetto delle tempistiche e le modalità esecutive del progetto Banda ultra larga in Trentino.

La convenzione tra Infratel Italia e la Provincia autonoma di Trento definisce i criteri di intervento per la realizzazione dell’infrastruttura in Banda Ultra Larga sul territorio provinciale.

Pubblicità
Pubblicità

L’obiettivo dell’accordo quadro è di favorire la riduzione di tempi e costi degli interventi, tutelando il demanio stradale e la sicurezza della circolazione. In particolare, la convenzione disciplina i rapporti tra Provincia ed Infratel per la realizzazione e la manutenzione dell’infrastruttura digitale che implica l’uso, l’occupazione o l’attraversamento di strade di competenza della Provincia autonoma di Trento.

L’accordo quadro si è reso necessario per garantire un’omogeneità di interventi sul territorio trentino, alla luce anche degli ambiti di competenze degli enti locali (amministrazioni comunali), per quanto riguarda pareri, concessioni e nullaosta per l’esecuzione dei lavori e l’apertura dei cantieri. Un’unica modalità favorirà il rilascio delle autorizzazioni, uniche per l’intero territorio provinciale e permetterà il coordinamento degli interventi – di realizzazione e di futura gestione – così da ridurre il più possibile gli eventuali disagi per la viabilità e la mobilità sulle strade del Trentino, garantendo al contempo gli standard di sicurezza.

Contestualmente alla definizione dei criteri di realizzazione e di gestione dei lavori sul territorio, la giunta provinciale ha provveduto anche alla nomina dei membri del Comitato di coordinamento e di monitoraggio.

Sulla base della Convenzione operativa per lo sviluppo della Banda ultra larga in Trentino, la presidenza del Comitato è assegnata al Ministero, mentre le funzioni di coordinamento del Comitato sono assicurate dalla Provincia autonoma di Trento.

Il Comitato è formato da sei elementi di cui due designati dall’amministrazione provinciale, uno dalla società in house Trentino Digitale SpA, tre dal Ministero dello sviluppo economico, di cui uno nominato in rappresentanza del soggetto attuatore.

La composizione sarà la seguente: Giulio Corsetti e Massimiliano Vernì per il Ministero dello Sviluppo Economico; Vincenzo Aurucci per Infratel Italia; Stefano De Vigili e Marco Riccadonna (Direttore Generale del Consorzio dei Comuni Trentini) per la Provincia autonoma di Trento; e Mario Groff per Trentino Digitale SpA.

Al Comitato di coordinamento e monitoraggio spettano specifiche funzioni quali il coordinamento tecnico operativo, monitoraggio e verifica delle attività e dei risultati relativi agli interventi previsti in attuazione dell’accordo di programma; la verifica e monitoraggio degli stati di avanzamento della realizzazione dell’intervento; le segnalazioni alle parti del progetto Banda ultra larga di ogni eventuale criticità riscontrata, e la proposta di eventuali soluzioni; e la definizione di eventuali variazioni temporali della spesa annuale fissate nell’accordo di programma.

Pubblicità
Pubblicità

Trento

Incontri Pasquali in piazza Dante

Pubblicato

-

Foto di Renato Bettini

Due “amiche” a spasso oggi in piazza Dante davanti alla Provincia autonoma di Trento.

Ma non si tratta di due amiche qualunque e Renato Bettini, un nostro lettore ha inviato al numero whatsApp della redazione (3922640625) una fotografia dell’insolito avvistamento.

Si tratta di due papere, che visto la calda giornata pre Pasquale hanno deciso di uscire dal laghetto della piazza per esplorare il mondo spingendosi un po’ più in là.

Pubblicità
Pubblicità

 

 

 

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Trento

Maxi tamponamento sull’A22, code fino a 10 chilometri

Pubblicato

-

Code fino a 10 chilometri stamane sull’A22 poco dopo Affi per un tamponamento fra 4 veicoli.

L’incidente è avvenuto alle 11.00 di stamane in direzione Brennero. Non vengono segnalati feriti 

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Trento

Lo colpisce al volto per rubargli lo smartphone, arrestato pakistano per rapina

Pubblicato

-

Nella mattina della giornata di ieri (19.04.2019) i Carabinieri della Compagnia di Trento hanno tratto in arresto S.K. 40 enne di origine pakistana dopo aver colpito violentemente al volto un egiziano per rapinarlo del telefono di ultima generazione.

Il fatto è avvenuto la mattina del 19.04.2019 verso le ore 10:00 in via Lungadige di Trento.

Il malvivente ha avvicinato la sua vittima e poi lo ha colpito violentemente al viso con un pugno per rapinarlo dello smartphone che aveva con sé.

Pubblicità
Pubblicità

La persona derubata però non si è data per vinta, e ha rincorso per un breve tratto di strada il ladro.

Le grida e il movimento delle circostanze hanno attirato l’attenzione dei Carabinieri della Sezione Radiomobile in servizio che stavano transitando proprio in quel momento.

I militari sono immediatamente intervenuti, bloccando il rapinatore, persona già nota alle forze dell’ordine che è stato arrestato con l’accusa di rapina.

Il telefono è stato restituito alla persona aggredita che poco prima si vedeva costretta a ricorrere alle cure dei Sanitari del pronto soccorso di Santa Chiara per le ferite riportate al volto.

L’arrestato è stato trattenuto al Comando di via Barbacovi, in attesa del rito direttissimo che si terra alle ore 11:00 di oggi 20.04.2019.

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • PubblicitàPubblicità

Categorie

di tendenza