Connect with us
Pubblicità

Trento

Ikea manda in confusione la UIL Trentina

Pubblicato

-

E’ stato sufficiente che Ikea abbandonasse il progetto Verona per mandare in confusione la Uil trentina che è scesa in campo col segretario Alotti e con Walter Largher della UilTucs che si sono presi le prime pagine dei giornali, riproponendo uno degli interventi più fallimentari della politica del lavoro del centro sinistra: quella di inseguire le grandi industrie con contributi a pioggia.

L’epilogo è poi noto a tutti: sedotti e abbandonati sia che il finanziamento si chiamasse lease back, oppure premio d’assunzione o mutui agevolati con quote a fondo perduto, è finita che l’industriale di turno ha incassato i contributi per poi chiudere a erogazione conclusa.

Per capire l’assurda posizione della Uil, vediamo perché Ikea ha abbandonato il progetto veronese e cosa dovrebbe fare secondo il sindacato, l’amministrazione provinciale per intercettare il colosso svedese.

Pubblicità
Pubblicità

Primo motivo le lungaggine burocratiche la cui regolarità è in costante discussione fino all’approvazione.

Poi le difficoltà per aprire un centro commerciale senza il quale Ikea non inaugurerebbe nessun punto vendita.

La scelta limitata di aree di superficie minima pari a 280mila metri quadrati di cui 120mila riservati alle vendite per una stima di mille posti di lavoro escluso i derivati dall’indotto.

Pubblicità
Pubblicità

Ipotesi di realizzazione del progetto: 4 anni, troppi rispetto all’estero.

A questo punto Alotti e Largher dovrebbero prima di tutto indicare quale sarebbe l’area libera da 280mila metri quadri in Trentino.

Poi dovrebbero smentire clamorosamente la politica che è stata del centro sinistra , abrogando la legge sulla regolarizzazione delle grandi superfici commerciali.

In più se ne dovrebbe approvare una ad hoc per snellire le procedure burocratiche riducendo i tempi solo per Ikea.

Provvedimenti ipoteticamente possibili per i vincoli provinciali, ma per quelli nazionali?

Allora che gioco sta giocando la Uil che promuove un colosso della Grande Distribuzione che fa parte di quel mondo contro il quale il sindacato dovrebbe lottare: poche o nulle garanzie per i lavoratori; contratti capestro; lavoro domenicale e festivo solo per fare qualche esempio?

E’ un modo per prendersi visibilità in un momento nel quale la Cgil sta monopolizzando l’informazione? Oppure un tentativo per provare a creare imbarazzo attraverso gli assessori competenti Failoni e Spinelli, a tutta la giunta?

Davvero non si capisce che cosa possa aver spinto la Uil ad una uscita così bislacca ma in linea col passato, quando gli assessori di centro sinistra inseguivano gli industriali coprendoli d’oro, purché firmassero contratti da sbandierare a scopo propagandistico che mai hanno fatto i reali interessi dei lavoratori.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • VIDEO – Scegliere il mondo come ufficio e diventare nomadi digitali: intervista ad Armando Costantino
    Negli ultimi anni, la tentazione sempre più frequente del “mollo tutto” combinata  all’aumento dello smart working ha creato una nuova tendenza all’interno del panorama lavorativo: i nomadi digitali, conosciuti anche come fulltimers. Persone che hanno scelto di spostare la loro casa in camper e il loro ufficio nel mondo, investendo su loro stessi per riprendersi […]
  • Vado a vivere in un faro!
    Quante volte, leggendo Virginia Woolf o Jules Verne, avete fantasticato su come potrebbe essere vivere in un faro con la sola compagnia del vento e del mare? I fari, nell’immaginario collettivo, sono luoghi straordinari al confine fra mito e realtà, unico baluardo di salvezza per i navigatori durante le notti di tempesta. In realtà, senza […]
  • Hotel e Ristorante Villa Madruzzo: dove ricaricare le batterie a pochi chilometri da Trento
    A quattro chilometri dal centro di Trento si trova uno degli hotel più gettonati del momento: Villa Mandruzzo. Complici anche il ristorante e la meravigliosa area benessere, Villa Mandruzzo è presto diventato uno degli hotel più raccomandati tra coloro che vogliono venire a Trento per godersi alcuni giorni di meritato relax o anche solo per […]
  • Viaggio in Grecia, scegli il fascino mistico di Rodi
    La Grecia è uno di quei luoghi da sogno che tutti dovremmo visitare almeno una volta nella vita. Uno di quei paradisi terrestri neanche troppo lontani dall’Italia che con la sua storia, la sua cultura, il paesaggio naturale, incanta tutti, senza distinzione. Dalle città che hanno fatto la storia come la capitale Atene, simbolo dei […]
  • HP Reinvent: arrivano i nuovi PC per lo smart working
    Grandi novità in arrivo da parte di HP, azienda leader nel settore tecnologico. Durante l’attesissimo evento HP Reinvent dedicato ai propri partner, l’azienda ha lanciato nuovi Pc destinati allo smart working. Ma non solo: l’evento è stato utile per svelare tanti nuovi dispositivi e soluzioni per aiutare le aziende ed i professionisti a migliorare la […]
  • Abbigliamento casual uomo, tutte le dritte per non sbagliare
    Tutti pazzi per l’abbigliamento casual che non è solo comodo ma è anche fashion. Non bisogna confondere, infatti, che casual non è il sinonimo di trasandato e di un abbigliamento approssimativo. Non c’è pensiero più sbagliato perché oggi indossare abiti casual vuol dire vestirsi alla moda, in chiave moderna e innovativa, con uno stile senza […]
  • Isola in Irlanda cerca custodi: l’occasione per cambiare stile di vita per sei mesi
    La meta ideale per chi vuole entrare a contatto con la natura più incontaminata, allontanarsi dai ritmi frenetici della città, godendosi contemporaneamente un’esperienza di vita unica, si trova a Great Blasket Island, al largo della costa irlandese, dove è stata data l’opportunità attraverso un annuncio di lavoro, di cambiare stile di vita per sei mesi. […]
  • Illuminazione stradale accesa dal vento delle auto con l’innovativa di Turbine Light
    Con l’aumento di strade, autostrade e di reti viarie che necessitano di essere illuminate l’intera giornata, il fabbisogno energetico risulta essere in continuo aumento, costringendo a cercare diverse alternative per soddisfare e integrare le mutevoli esigenze di mercato. Uno dei problemi principali nel coprire la gestione territoriale urbana di reti periferiche e di grandi autostrade, […]
  • Auto elettriche, ricarica rapida: arriva la batteria del futuro che “fa il pieno” in cinque minuti
    I veicoli elettrici con tutti i loro vantaggi legati ai livelli di prestazioni e di emissioni, stanno diventando una componente essenziale per affrontare la crisi climatica internazionale. Un passo da compiere quasi inevitabile e già avviato in molti Paesi con l‘avvio di sussidi per l’acquisto di veicoli elettrici, ma ancora scoraggiato dai lunghi tempi di […]

Categorie

di tendenza