Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

“Soul Queen”: Aretha Franklin regina di Romallo per una sera

Pubblicato

-

Per una sera Aretha Franklin sarà la regina di Romallo. A un anno dalla morte della grande artista di Memphis, la Scuola Musicale C. Eccher e il Comune di Romallo hanno deciso di far riecheggiare la poesia in musica della cantante americana al teatro comunale di Romallo.

“Soul Queen: Aretha Franklin” è il titolo del concerto-tributo che venerdì prossimo, 12 aprile, alle 21 coinvolgerà il pubblico in un viaggio alla riscoperta delle gesta e delle situazioni spesso non facili che hanno caratterizzato la vita di una grande donna, quella Aretha Franklin diventata un simbolo della lotta razziale per la conquista della parità di diritti grazie alla costante nella sua vita di Martin Luther King.

Le vicende ricche di luci e ombre della cantante americana, riflesse nei testi delle canzoni, regaleranno un quadro davvero completo di una figura fondamentale nella musica moderna.

Pubblicità
Pubblicità

“LADY SOUL” E LA SUA VOCE: UNA MERAVIGLIA DELLA NATURA – Aretha Franklin, scomparsa il 16 agosto dell’anno scorso, è stata una delle icone della musica gospel, soul e R&B.

Non a caso è stata soprannominata “La Regina del Soul” o “Lady Soul” per la sua capacità di aggiungere una vena soul a qualsiasi cosa cantasse, e per le sue enormi qualità vocali. Lo Stato del Michigan ha ufficialmente dichiarato la sua voce “una meraviglia della natura”.

Vastissima la sua produzione di musica soul, gospel e R&B ma anche blues, jazz e Rock & Roll, si è aggiudicata ben ventuno premi Grammy, otto dei quali vinti consecutivamente nella stessa categoria dal 1968 al 1975. In quel periodo il premio veniva chiamato “The Aretha Award”, ossia “Il premio Aretha”.

Il 3 gennaio 1987 è stata la prima donna a entrare a far parte della “Rock and Roll Hall of Fame”.

In una classifica stilata nel 2004 dalla rivista “Rolling Stone”, Aretha è stata classificata al nono posto, dal 2010 è stata spostata al quinto, che è anche il piazzamento più alto per una donna tra i 100 artisti più grandi nella storia della musica. Sempre la stessa rivista in una speciale classifica sui “100 Greatest Singers” del 2010 l’ha piazzata al primo posto assoluto.

Pubblicità
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Manuela Betta e Cristian Magnani fanno incetta di medaglie d’oro ai Campionati Italiani Fids

Pubblicato

-

Manuela Betta e Cristian Magnani, di Segno, hanno conquistato tre medaglie d'oro in tre diverse discipline ai Campionati Italiani Fids

Tre discipline diverse, tre medaglie d’oro. La coppia di Segno formata da Manuela Betta e Cristian Magnani dell’Asd Anaunia Team Dance ha fatto incetta di medaglie d’oro ai Campionati Italiani Fids (Federazione Italiana Danza Sportiva), che si sono svolti a Rimini dal 4 al 14 luglio. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Stefania Coletti di Trento diventa Miss Italia Fai della Paganella

Pubblicato

-

È andata in scena a Fai della Paganella mercoledì 17 luglio a partire alle ore 21.00 la sesta tappa provinciale del Concorso Nazionale Miss Italia.

Durante il pomeriggio le candidate al titolo di Miss Solea sono state le protagoniste di uno shooting fotografico a bordo piscina, immortalando oltre ai suggestivi angoli della zona relax anche la loro bellezza

Nonostante la pioggerellina pomeridiana, i riflettori si sono accesi puntuali sotto un cielo stellato, alle ore 21.15 sempre a bordo piscina, e ad aprire la serata è stata Sonia Leonardi con la presentazione delle ragazze in gara con la sfilata in abito da sera e con il passaggio davanti alla giuria, indossando il tradizionale Body da gara.

Pubblicità
Pubblicità

Dopo una breve pausa, hanno proseguito con la moda mare.

Madrina della serata è stata la bellissima Filomena Cibellis, Miss Miluna Trentino Alto Adige, mentre ospite canora è stata Alice Viglioglia, eletta Miss Cinema Trentino Alto Adige ad Andalo nel 2012 e che grazie alla sua partecipazione a Miss Italia ha iniziato la sua carriera artistica spaziando dal canto, al ballo ed alla recitazione.

La numerosa giuria, presieduta dal sindaco di Fai della Paganella Gabriele Tonidandel e che ha visto, tra gli altri, anche la presenza di un giocatore della Cremonese – in ritiro a Molveno – il centrocampista Danilo Soddimo, ha decretato come vincitrice la bellissima diciannovenne di Trento, Stefania Coletti, prossima studentessa alla facoltà di medicina.

La fascia di Miss Rocchetta è stata vinta da Amy Bonetti 18 anni studentessa di Trento.

La medaglia di bronzo è andata a Anastasia Semborowsky 18 anni studentessa di Rovereto con la passione per la danza.

Miss Be Much è Janet Rizzi 19 anni di Avio, studentessa di lingue a Verona.

Altre due importanti fasce sono state assegnate a Francesca Clementel  e Andrea Nicole.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Allarme Passo Mendola: da tempo un «circuito da corsa». Ruffrè chiede riduzione velocità, Bolzano rifiuta

Pubblicato

-

Donato Seppi Sindaco di Ruffrè manda una richiesta formale alla provincia di Bolzano per abbassare i limiti di velocità in alcuni punti critici, ma la Provincia la respinge.

Un limite di 90 km/h che in alcuni punti della strada in oggetto, dovrebbe essere abbassato per motivi di sicurezza stradale (vedi roccette tratto molto pericoloso).

Numerosi negli anni gli incidenti anche mortali che hanno coinvolto motociclisti, ciclisti e automezzi.

Pubblicità
Pubblicità

Il Comandante della Polizia Municipale di Caldaro con i suoi uomini e per dare un dato al volo, solo nel 2015, ha emesso ben 200 contravvenzioni, dove l’80% risultano essere motociclisti stranieri e italiani.

Controlli effettuati negli anni sia dalla Polizia Municipale che dai Carabinieri anche con radar e telelaser. Chi percorre giornalmente o spesso la strada per recarsi al Passo, vede un vero circuito da corsa, con moto che sorpassano in curva oltrapessando la striscia continua, invadendo completamente l’altra carreggiata a velocità sostenute.

L’Associazione Sicurezza e Legalità appoggia pienamente la proposta del Sindaco Seppi dopo i numerosi incidenti avvenuti (basta aprire le cronache locali) e constatando il tutto percorrendo la strada più volte, con traffico turistico intenso.

Sono anche numerosi i video sui social e in internet che testimoniano le “prodezze” di alcuni motociclisti che raggiungono velocità oltre i 150 km/h, una volta raggiunto qualche rettilineo o tagliando le curve completamente a velocità nettamente superiori ai limiti consentiti (letteralmente contromano).

Un esempio di un centauro che ha percorso tutta la strada tra i 110 e i 130 km/h con dei picchi di quasi 160km/h su una potente Ducati, scambiando il passo per un circuito da corsa e mettendo a repentaglio la pelle altrui. Chi percorre la Mendola giornalmente sa benissimo che ci sono dei punti dove non è consigliato (oltre che per legge), viaggiare come un proiettile, non riuscendo nemmeno a frenare in tempo ed eludendo qualsiasi misura di sicurezza stradale”.

Ridurre i limiti? In alcuni punti sicuramente, non lungo tutto il percorso che porta al Passo, ma soprattutto intensificare i controlliper arginare un fenomeno divenuto di moda.

“Correre come dei pazzi e mettendo a repentaglio la vita propria e altrui, magari di una famiglia intera o di un ciclista, per poi postare i filmati sui social o per avere quell’attimo di adrenalina è da incoscienti e da criminali”, dicono dall’Associazione.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza