Connect with us
Pubblicità

Trento

Il nuovo Corecom inizia a lavorare

Pubblicato

-

Il nuovo Corecom si è riunito oggi pomeriggio per la prima volta.

I componenti del Comitato provinciale per il controllo sulle comunicazioni – eletti dal Consiglio provinciale nella scorsa seduta – sono stati accolti a palazzo Trentini dal presidente dell’assemblea legislativa, l’ente presso cui il Corecom è incardinato per legge.

Il nuovo presidente Marco Sembenotti, con gli altri due membri Adele Gerardi e Alessio Marchiori, hanno incontrato per un opportuno passaggio di consegne l’intera formazione del Corecom uscente, guidata dall’ex presidente Carlo Buzzi.

Pubblicità
Pubblicità

Il presidente del Consiglio, nell’augurare buon lavoro agli eletti, ha ricordato che per la prima volta trova applicazione la nuova normativa provinciale, in base alla quale il Corecom passa da 5 a 3 membri, con indennità fortemente ridotte.

La contrazione a soli 3 membri è stata criticata da Sembenotti: “Mi sembra un passo indietro – ha detto – poco coerente con gli elogi che in aula consiliare ho sentito rivolgere a questo organismo e alla sua efficienza in Trentino”.

Il presidente ha ringraziato gli uscenti e il personale del Comitato per l’ottimo lavoro svolto – anche con risorse risicate – e per l’alta considerazione che l’organismo s’è guadagnato tra i cittadini e anche nel rapporto con gli altri Corecom italiani.

Pubblicità
Pubblicità

“Ora occorre – ha proseguito – tenere alta l’asticella, ragion per cui solleciterò con periodica applicazione il presidente del Consiglio, affinché al Comitato sia assicurata la struttura necessaria, soprattutto per il gravoso compito delle conciliazioni nelle controversie tra utenti e compagnie telefoniche. Ci occuperemo naturalmente di monitoraggio di radio e tv, a partire dall’imminente campagna elettorale per le europee, con equilibrio e discrezione, ispirandoci al principio per cui il miglior arbitro è quello che si fa notare di meno”.

Buzzi – assieme ai colleghi Carlo Giordani, Laura Mezzanotte, Roberto Campana e Giuseppe Stefenelli – ha ricordato che in Commissione legislativa, quando si discusse la riforma della legge provinciale sul Corecom, ebbe modo di dirsi contrario alla riduzione a 3 membri, mentre condivise la regola della non rieleggibilità a fine mandato.

Anche Buzzi ha elogiato il personale dell’organismo, che ha fin qui garantito ottimi risultati in particolare nel settore delle conciliazioni, la cui positiva conclusione viene raggiunta tra l’altro con percentuali le più alte d’Italia.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • La nuova vita dei treni notturni, viaggiare sostenibile e comodo
    Dopo anni i treni notturni tornano di moda. Ultimamente infatti, in Europa hanno rincominciato ad essere più frequentanti e richiesti i treni notturni che permettono di spostarsi tra le principali città durante la notte, dormendo in un vagone dedicato. L’aumento della domanda rispetto a questo servizio è stata tale da spingere molte imprese ferroviarie a […]
  • Panchine giganti in Italia: la ricerca di un’incredibile esperienza
    Colorate, grandi e affacciate su panorami mozzafiato. Si parla delle Big Bench, ovvero delle panchine giganti, un fenomeno ideato dal designer americano Chris Bangle che nel giro di pochi anni si è diffuso in tutto il Bel Paese. Queste installazioni fuori scala, posizionati in piccoli luoghi di sconosciuta bellezza, cambiano la prospettiva del paesaggio, rendendo […]
  • Allargare le braccia e toccare due continenti: le splendide possibilità dell’Islanda
    Per molti, l’America è quel continente lontano ore ed ore di volo, ma sulla Terra esiste un luogo dove Europa ed America sono talmente vicine da essere toccate contemporaneamente, semplicemente allargando le braccia. Questo luogo pazzesco si trova in Islanda ed è considerato uno dei luoghi più spettacolari del mondo. La Silfra Fissure, patrimonio naturale […]
  • L’Italia e i boschi incantati: alla scoperta di fate, gnomi e folletti
    Ogni stagione con i suoi profumi e i suoi colori, invita qualsiasi escursionista ad esplorare la natura che, tra vegetazione ed alberi si mostra in tutto il suo splendore. In particolare, l’Italia è nota per essere una miniera di patrimoni artistici e culturali inestimabili capaci di scatenare la curiosità di grandi e piccini, con la […]

Categorie

di tendenza