Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

A Mollaro torna Fiorinda, la festa dei meli in fiore della Val di Non

Pubblicato

-

A Mollaro sta per sbocciare la primavera: è tutto pronto per la 6a edizione di “Fiorinda”, la festa della fioritura dei meli in Val di Non che sabato e domenica prossimi, 13 e 14 aprile, colorerà il borgo noneso di profumi e tradizioni del territorio.

“Fiorinda” è infatti una vetrina della cultura, dell’enogastronomia e della frutticoltura che rendono unica la valle trentina della mela DOP con un occhio di riguardo all’ambiente e alla famiglia.

Ad aprile la Val di Non sembra esplodere di una gioia incontenibile per l’arrivo della bella stagione: una gioia che si manifesta in una miriade di bianchi boccioli che, come per incanto, trasformano in uno sconfinato velo di sposa l’intero profilo della vallata.

Pubblicità
Pubblicità

Dopo un anno di pausa nel 2018, “Fiorinda” torna quindi per la sua sesta edizione con tante novità e un programma ricco di iniziative.

Pubblicità
Pubblicità

A Mollaro, nel Comune di Predaia, non mancheranno gli appuntamenti che fin dall’esordio hanno riscontrato il maggiore interesse del pubblico come gli stand enogastronomici, il mercato florovivaistico e dei prodotti tipici, le passeggiate e le degustazioni curate dall’associazione “Strada della Mela e dei Sapori delle Valli di Non e di Sole”.

Ma ci saranno anche tante novità con le quali la Pro loco di Taio intende stupire i numerosi ospiti. I primi a rimanere entusiasti della festa saranno sicuramente i bambini, a cui saranno dedicate due aree tematiche con giochi, laboratori e animazioni curati da esperti educatori. Ci saranno anche gite tra i meli in fiore a cavallo, in carrozza oppure in bicicletta con la Scuola di Ciclismo Fuoristrada Val di Non e Sole.

Pubblicità
Pubblicità

Anche gli adulti troveranno lo spazio per dedicarsi ai laboratori floreali, potranno imparare le tecniche di cura del verde e cimentarsi in attività didattiche.

Protagonista della festa, neanche a dirlo, sarà la mela. Non solo perché buona parte delle iniziative si svolgeranno tra i meleti in fiore, ma anche grazie alla collaborazione con “Melinda”, che aprirà agli ospiti le porte delle sale di lavorazione di MondoMelinda e alzerà il sipario del “Golden Theatre”, lo spazio multimediale in cui immergersi virtualmente nell’universo sotterraneo delle celle ipogee scavate nella roccia dolomitica.

Per il 2019 è previsto anche il ritorno di “Fior di luce”: in collaborazione con Dolomiti Edison Energia verranno proposte visite guidate alla Diga di Santa Giustina e alla Centrale Idroelettrica di Taio.

Non mancheranno neppure le iniziative artistiche e culturali che faranno da cornice alla festa. Il borgo di Mollaro sarà animato dalle passeggiate artistico/culturali organizzate dall’associazione “Anastasia Val di Non”, mentre il Castello di Mollaro vedrà la riscoperta dei lavori di una volta con l’animazione dal vivo del gruppo Charta della Regola. Saranno presenti installazioni di opere permanenti realizzate da artisti locali e non, e sono previste anche realizzazioni dal vivo di opere in legno.

L’enogastronomia e i prodotti a km 0 soddisferanno poi i palati di tutti i visitatori. Gli stand gastronomici proporranno i gustosi piatti della tradizione trentina (tortei di patate, canederli, carne salada) e il mercato espositivo, realizzato in collaborazione con l’associazione Strada della Mela e dei Sapori, vedrà la presenza dei migliori produttori del territorio con le loro delizie (salumi, formaggi, vini, piante officinali, miele).

Il profumo di primavera è già nell’aria, la fioritura dei meli sta per esplodere e Fiorinda si prepara a vivere un weekend da ricordare tra boccioli bianchi, sapori del territorio e tanta voglia di stare insieme.

Pubblicità
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Alla scoperta della cucina africana con una cena di beneficenza a Cles

Pubblicato

-

Lodevole iniziativa quella proposta dalla Fondazione Ivo de Carneri in collaborazione con il Comune di Cles, il Gruppo dell’Oratorio di Cles, il Comitato Amici della Fondazione Ivo de Carneri e Why Insieme di Trento.

Per aiutare con una raccolta fondi il ‘Progetto Agricoltura’ realizzato sull’isola di Pemba in Africa (arcipelago di Zanzibar-Tanzania) è stata organizzata una cena di beneficenza intitolata “L’Africa e i suoi sapori” – piatti tipici della cucina africana – che avrà luogo giovedì 30 gennaio prossimo ad ore 20,30 presso l’Oratorio San Rocco a Cles in via Marconi.

Ricordiamo che Ivo de Carneri fu un eminente parassitologo nato a Cles nel 1927 e scomparso a Milano nel 1993, ricercatore della parassitosi dei bambini; nel 1988 si recò nell’Isola di Pemba (Zanzibar) cooperando con il programma istituito dal Ministero degli Esteri Italiano per il controllo della schistosomiasi genitoruriana; in veste di esperto si occupò di istruire il personale sanitario locale, e della costruzione di una struttura dedicata alla prevenzione, diagnosi e terapia delle malattie parassitologiche.

PubblicitàPubblicità

In seguito alla scomparsa del Professore, per volere della sua famiglia, nel 1994 nacque la”Fondazione Ivo de Carneri” che, senza scopo di lucro, promuove e sostiene la lotta contro le malattie parassitologiche nei paesi in via di sviluppo ed incrementa gli studi di parassitologia per quanto attiene ai risvolti sociali delle stesse.

Le prenotazioni si effettuano entro lunedì 27 gennaio presso la Pro Loco di Cles.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Il calendario di Vigo di Ton che racchiude foto, proverbi e dolci ricordi di tempi passati

Pubblicato

-

Gli "Amizi dala Vila" che hanno ideato e curato il calendario: da sinistra Silvano Webber, Ezio Turri, Giancarlo Rigotti, Christian Carli e Paolo Bertoluzza (foto Davide Buzzi)

Un racconto prezioso della Vigo di una volta attraverso immagini incredibili del passato, ma anche proverbi – rigorosamente in dialetto – che hanno fatto la storia del paese e che hanno accompagnato per decenni, se non addirittura per secoli, il passare dei mesi e delle stagioni. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Quattro incontri a Cles per parlare di sicurezza a 360 gradi

Pubblicato

-

Siamo noi i primi e i principali responsabili della nostra e altrui sicurezza, mediante la rigorosa osservanza delle norme positive e il rispetto delle regole di comportamento dettate dalla prudenza, dalla diligenza e dalla perizia. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza