Connect with us
Pubblicità

Piana Rotaliana

“La terra non è un supermercato”. A Mezzolombardo interviene Giorgio Perini

Pubblicato

-

Giorgio Perini, naturalista, è ospite questa sera al Circolo Acli di Mezzolombardo.

Il tema è così enunciato: “la Terra non è un supermercato. Come acquistare nel rispetto della salute e dell’ambiente”.

Perini è naturalista, docente e coordinatore di corsi di formazione e specializzazione in ambito agricolo/ambientale e turistico. Vanta diverse esperienze nel settore dei documentari e nella divulgazione naturalistica.

Pubblicità
Pubblicità

Inizia il suo discorso toccando temi molto forti, e improntandoli, come lui stesso afferma, sulla provocazione.  È convinto che la globalizzazione ci stia portando al capolinea.

Il capitalismo ha dei veri e propri dogmi e come la religione non è attinente alla realtà. È una religione che abbraccia tutti i paesi del mondo: dall’Europa, all’America, ai Paesi Arabi fino all’Asia, e schiaccia prepotentemente tutte le altre idee.

Afferma che il capitalismo è manovrato dall’economia, che non pensa alla capacità delle risorse disponibili, ma solo alla crescita: “L’economia pone la crescita come la soluzione ad ogni problema. Quando c’è povertà l’unica soluzione è la crescita. Quest’ultima non può essere infinita”.

Fa un esempio, che seppur semplice, è molto emblematico. L’acquario è un ecosistema di piccole dimensioni, nel quale non si possono immettere più pesci di quanti non ne possa contenere.

Pubblicità
Pubblicità

Allo stesso modo senza le risorse adeguate, non può esistere. Su una scala più grande, il mondo ha dei confini che ne delimitano il perimetro. Non è grande all’infinito.

Come per l’acquario, anche il mondo ha delle risorse che non sono disponibili sempre, ma solo limitate entro i confini.

Il capitalismo ha risolto questo problema immettendo sul mercato qualcosa che non c’è: il denaro virtuale”.

Attraverso alcuni dati, il naturalista mostra come una microscopica parte della popolazione stia diventando ricchissima, mentre la stragande maggioranza, oltre ad essere impoverita, ne paga anche i danni (tasse, inquinamento, immigrazione forzata).

“Il mercato finanziario sta dominando il mondo reale. Lo spread è qualcosa di inventato a tavolino che impedisce lo sviluppo, e forza gli altri paesi a sottostare a parametri imposti da economisti di altre nazioni.

Il capitalismo agisce anche sull’agricoltura e di conseguenza su ciò che noi mangiamo. Il cibo non manca, è solo distruibuito male.

Il mercato impone all’agricoltura un modello industriale basato sulla chimica, annullando la biodiversità del pianeta e danneggiandolo attraverso i gas serra.

I pesticidi sono sostanze inquinanti che continuano ad essere prodotte, quando in realtà esistono modelli di piante che nascono e si rafforzano senza l’utilizzo di pesticidi.

È su questo che la ricerca dovrebbe concentrarsi”. Perini dopo aver analizzato criticamente la situazione, non senza qualche accusa, mostra le conseguenze di ciò che ha appena descritto: la perdità di fertilità del suolo (attraverso un sovrasfruttamento dei terreni e l’utilizzo di concimi chimici) e l’agricoltura di rapina (le grande aziende che acquistano dai piccoli agricoltori non rispettano più il giusto prezzo).

Il problema più grande riguarda l’ecosistema. La capacità di un ecosistema (nel nostro caso quello terrestre) di resistere ai cambiamenti si fonda sulla biodiversità della componente che lo abita.

L’impostazione di Perini non è solamente di colui che attacca. Propone delle soluzioni concrete: favorire nei giovani l’educazione e l’istruzione per creare il senso critico; sentire il piacere del cibo; riscoprire la stagionalità dei prodotti e accertarsi della loro origine; insegnare questi valori ai propri figli e nipoti.

Lui è presidente del Gruppo d’acquisto solidale (GAS). È un’associazione di volontariato che impronta la sua politica nel favorire i piccoli agricoltori e commercianti, vessati dalle grandi multinazionali.

Ha diversi scopi: acquistare un prodotto che sia solidale con i commercianti, accorciare la filiera acquistando, dove possibile, a chilometro zero, rafforzare i rapporti di collaborazione fra chi produce e chi acquista (politica del prezzo giusto) e favorire le varietà locali riducendo l’impatto ambientale.

È una persona impegnata in prima linea nel mantenere sana la salute umana e nel preservare l’ecosistema, indispensabile per nostra conservazione.

L’approccio critico del problema ha permesso alle persone presenti di aprire gli occhi su cosa stia dietro determinate problematiche. Tutti gli effetti accadono perché ci sono delle cause.

Lo scopo di Perini è quello di mostrarle. Come afferma lui stesso, nonostante si sia persa la democrazia, (l’uomo non può più decidere sul suo futuro) esistono diverse soluzioni affinchè l’uomo possa vivere una vita sana e all’insegna della sua conservazione.

Pubblicità
Pubblicità

Piana Rotaliana

Zambana: 32 enne aggredita dal compagno finisce al santa Chiara

Pubblicato

-

Continuano purtroppo le violenze sulle donne.

L’ultimo caso ieri a Zambana (comune di Terre dell’Adige) dove pochi minuti dopo le 4.00 del mattino le forze dell’ordine sono dovute intervenire su richiesta di una donna 32 enne aggredita dal suo compagno.

Sul posto insieme alle forze dell’ordine sono arrivate anche due ambulanze, una delle quali ha trasportato la 32 enne in pronto soccorso al santa Chiara di Trento.

Pubblicità
Pubblicità

I militari, arrivati sul posto, si sono occupati di sedare il giovane compagno, ancora visibilmente alterato, mentre i soccorritori hanno medicato la donna e l’hanno trasportata all’ospedale Santa Chiara.

Sul suo corpo erano presenti contusioni e abrasioni. Dopo il dovuto monitoraggio e le cure la donna è stata poi dimessa in mattinata con una prognosi di quattro giorni.

Dopo l’immediata apertura delle indagini le forze dell’ordine, dopo aver interrogato la donna, hanno scoperto che la lite e le aggressioni si ripetevano negli ultimi anni con frequenza ormai costante.

Il compagno è stato quindi denunciato per maltrattamenti in famiglia ed è stato allontanato dall’abitazione in modo da interrompere le violenze e per evitare che la denuncia provocasse una reazione ancora più esagerata da parte dell’uomo.

Pubblicità
Pubblicità

Questo è stato possibile grazie al «Codice rosso» che prevede l’avvio immediato di un procedimento penale per i maltrattamenti in famiglia, e i reati di stalking e di violenza sessuale e la procedura di allontanamento immediato dalla casa.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Piana Rotaliana

Mezzolombardo, Fugatti alla Polizia Locale: “Siete segno di unità e di sistema: le istituzioni e i cittadini riconoscono il vostro ruolo”

Pubblicato

-

Si è svolta ieri a Mezzolombardo la giornata provinciale della Polizia Locale, alla presenza del presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti, del prefetto Sandro Lombardi e dei rappresentanti del Consiglio provinciale Denis Paoli e Lorenzo Ossanna.

Tanti i sindaci intervenuti, accolti dal primo cittadino di Mezzolombardo Christian Girardi e da una folta rappresentanza di vigili urbani e comandanti dei rispettivi corpi locali, che si sono riuniti in occasione della festa di San Sebastiano, patrono della Polizia municipale.

Il presidente Fugatti ha ringraziato tutti gli operatori di Polizia Locale, sottolineando come il loro lavoro sia prezioso per la comunità:

Pubblicità
Pubblicità

“Il cittadino è giustamente molto attento alla vostra presenza, perché è garanzia di sicurezza. Voi siete un segno di unità e di sistema e la Provincia e tutte le istituzioni riconoscono il vostro ruolo e vogliono dargli la dovuta attenzione” ha detto, facendo presente anche il rischio e la pericolosità che comportano le attività della Polizia Locale, impegnata non soltanto nelle mansioni amministrative, ma anche per la sicurezza sul territorio. Fugatti ha quindi ricordato come il Comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza rappresenti un segno forte di sinergia fra le istituzioni impegnate nella garanzia della legalità.

Durante la cerimonia, preceduta dall’alzabandiera presso il monumento ai caduti della citadina rotaliana e da una messa celebrata nella chiesa parrocchiale di Mezzolombardo, sono state consegnate le onorificenze ad alcuni agenti e operatori che si sono distinti, nel corso del 2019, per azioni di vigilanza e polizia urbana particolarmente meritevoli.

Il prefetto Lombardi ha sottolineato il lavoro congiunto fra tutte le forze di Polizia, necessario per il progresso civile ed economico della società. “I Vigili rappresentano il primo soccorso nelle emergenze di sicurezza” ha detto, “in voi vi è lo spirito vitale del nostro operare, la parte essenziale della storia dei nostri Comuni”.

Anche il sindaco di Mezzolombardo Girardi ha rivolto parole di elogio verso tutti gli operatori: “Siete la forza di prossimità e il cittadino si aspetta da voi aiuto nelle piccole cose e una moltitudine di questioni da garantire, come il contrasto dei reati“. Come è stato ricordato, la cerimonia di oggi è la dodicesima tenutasi in provincia di Trento in occasione della festa patronale di San Sebastiano.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Piana Rotaliana

San Michele all’Adige: incidente tra tre autoarticolati in A22

Pubblicato

-

Incidente tra tre autoarticolati ieri sera poco prima delle 22, il secondo sinistro nel giro di poche ore sull’autostrada del Brennero nel tratto tra San Michele all’Adige ed Egna. Il primo era successo poche ore prima.

Fortunatamente nessuno è rimasto ferito in maniera grave. I vigili del fuoco sono intervenuti per mettere in sicurezza l’area e rimuovere i mezzi con un’autogru. Anche questa volta dal serbatoio di un tir sono fuoriusciti diversi ettolitri di gasolio. L’A22 è rimasta chiusa al traffico per tutta la durata delle operazioni. Sul posto oltre ai i vigili del fuoco di Egna, anche quelli di San Michele all’Adige e Trento, la polizia stradale, il 188 e il soccorso stradale.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza